Hamsik e i suoi 11 anni al Napoli: “Ora vi spiego il mio nuovo ruolo”

Hamsik e i suoi 11 anni al Napoli: “Ora vi spiego il mio nuovo ruolo”

Dopo 11 stagioni in azzurro, Marek Hamsik si confessa in un’autobiografia dove spiega ai lettori il nuovo ruolo nel Napoli di Ancelotti.

di Massimo Angelucci

Marek Hamsik festeggia i suoi 11 anni in azzurro con un’autobiografia che racconta tutti gli aneddoti di un grande atleta. È arrivato a Napoli nel 2007, ed è entrato nel cuore dei napoletani collezionando record, superando anche quello dei goal che apparteneva a Diego Armando Maradona con 115 goal, ed arricchendo la bacheca azzurra con due Coppe Italia e una Supercoppa italiana. Il suo sogno è quello di regalare all’intera città quel triangolino tricolore che manca dal capoluogo campano dal 1990, da quando in quella squadra militava proprio “El pie de oro”, ed è quello il record che Marekiaro vuole quanto meno eguagliare, e che gli è rimasto sul groppone visto che nella stagione passata il sogno sembrava a portata di mano: “Inter-Juve è stata la partita più brutta della mia carriera“.

Napoli è il suo presente e, molto probabilmente, il suo futuro visto che è possibile un ruolo dirigenziale una volta terminata l’attività agonistica: “Ho dedicato la mia vita a Napoli e ne sono fiero, il futuro si vedrà. Ho anche una scuola calcio in Slovacchia. Vedremo”.

HAMSIK: IL RUOLO NEL NUOVO NAPOLI DI ANCELOTTI

Marek Hamsik è un giocatore di qualità, ed in quanto tale, può ricoprire molti ruoli della mediana. Questo è sicuramente quello che ha pensato Carlo Ancelotti, che sta provando il forte centrocampista slovacco nel ruolo di regista, spostandolo da quello di mezzala: “Nel primo colloquio che ebbi con Ancelotti mi disse subito che mi avrebbe schierato in quella posizione. Un compito che ho accettato volentieri perché credo di essere utile davanti alla difesa“. Lui infatti ce la sta mettendo tutta in questo ruolo ma i risultati, purtroppo per lui e per tutti i tifosi del Napoli, non gli stanno dando ragione, per ora. Dopo le brutte prestazioni contro Lazio e Milan, è arrivata la panchina di Genova e la prima sonora sconfitta in campionato. Contro la Fiorentina molto probabilmente si vedrà Marekiaro in campo da titolare nel ruolo di regista, con tutta l’intenzione di cominciare ad inanellare vittorie e quantomeno ripetere il campionato dei 91 punti fatto l’anno scorso.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy