Bertolacci: il giocatore da ritrovare, per lui e per il Milan

Bertolacci: il giocatore da ritrovare, per lui e per il Milan

Milan e Bertolacci con un obiettivo in comune: ritrovare la strada giusta. Nella mente di Gattuso il “non provarci” non è ammesso!

di Matteo Previderio

Nel mercato estivo, il suo ennesimo ritorno al Genoa era quasi una certezza. Tuttavia, il tecnico Gennaro Gattuso ne ha bloccato la partenza ed ora, grazie alla sosta per le Nazionali, il nome di Andrea Bertolacci torna a suonare nella testa del mister, come una di quelle canzoni che non ascoltavi da tanto tempo, ma che come un lampo ti ritornano in mente.

MILAN: BERTOLACCI COME ALTERNATIVA A BONAVENTURA

Nell’amichevole disputata al centro sportivo di Milanello, contro la Pro Piacenza − vinta 1 a 0 con gol di Borini − il centrocampista classe 1991 è stato impiegato nel ruolo di interno di centrocampo sinistro, al fianco di Biglia e Bakayoko. Molto chiare le intenzioni di Rino, che vuole trovare una valida alternativa di qualità a Jack Bonaventura. La passata stagione, nonostante abbia giocato in una delle squadre che più hanno creduto in lui, Bertolacci ha deluso sotto ogni punto di vista, chiudendo la regular season con il Genoa con 33 presenze, 1 gol, 6 ammonizioni e 1 espulsione, per una MV del 5,91. Non proprio la stagione perfetta.

In questo Milan, imporsi come titolare nel centrocampo, è un’impresa difficilissima per Andrea. Ma la volontà del mister di recuperare un calciatore costato pochi anni fa circa 25 milioni, potrebbe regalare al centrocampista qualche chance, soprattutto per le tante gare che il Milan disputerà, tra Campionato, Coppa Italia ed Europa League. Certamente sarà difficile rivivere le stagioni migliori vissute con Genoa e Lecce, quando era un giovane in rampa di lancio, ma ritrovare la consapevolezza nei propri mezzi tecnici è sicuramente una delle sfide di Bertolacci. E con un motivatore come Gattuso, nulla è impossibile.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy