Juventus, Chiellini gladiatore a Firenze

Juventus, Chiellini gladiatore a Firenze

Contro la Fiorentina, la Juventus dei record passa anche da un monumentale Giorgio Chiellini.

di Massimo Angelucci

L’allenatore della Fiorentina Stefano Pioli è stato profetico nella conferenza stampa: “Alla Juve toglierei Chiellini, l’unico giocatore che sposta gli equilibri“. Giorgio, da buon capitano bianconero, ha risposto presente con una prestazione maiuscola che ha annullato l’intera squadra viola, soprattutto il giocatore più pericoloso che risponde al nome di Chiesa, uomo di punta della Fiorentina su cui ieri gravavano le aspettative di tutta la Firenze calcistica.

Ad aiutare “Giorgione”, come lo chiamano i tifosi juventini, vi è stata anche la rivalità storica che c’è tra queste due squadre, che ha creato un clima da vero e proprio big match, un clima dove Chiellini difficilmente sbaglia ed offre le migliori prestazioni. Ed è stato così anche ieri sera: un repertorio fatto di anticipi, duelli aerei vinti, strappi in avanti palla al piede e chiusure che hanno mandato in tilt i ragazzi di Pioli. Inoltre, i goal di Bentancur ad aprire e Cristiano Ronaldo a chiudere le marcature di un match quasi mai esistito hanno fatto il resto.

CHIELLINI GOLEADOR

Da elogiare infatti non c’è solo la prestazione da difensore, perché Giorgio Chiellini ha anche timbrato il cartellino dei marcatori siglando il goal del provvisorio 2-0 con una sforbiciata finita in rete. Un goal che mancava dal 26-10-2016, in uno Juventus-Sampdoria terminato 4-1 con una doppietta del difensore toscano, tra l’altro ex del match di ieri sera: ricordiamo che Chiellini ha militato in viola nella stagione 2004-2005, tra l’altro segnando un goal proprio contro la Juventus.

Il goal di ieri sera, il suo 41° nella carriera, 35 con la sola maglia bianconera, è stata solo la ciliegina su una torta praticamente perfetta. Una prestazione, quella di Chiellini e dell’intera Juventus, che ha mandato l’ennesimo messaggio al campionato: la squadra di Allegri non vuole saperne di fermarsi e vuole frantumare record su record.

CHIELLINI, OMAGGIO AD ASTORI

Il Capitano della Juventus si è dimostrato anche un Campione fuori dal campo. In rappresentanza, ovviamente, della Juve tutta, poco prima dell’inizio del match è andato a posare ai piedi della curva “Fiesole” un mazzo di fiori per ricordare il compianto Capitano della Fiorentina Davide Astori, morto prematuramente il 4 marzo 2018.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy