Juventus, Allegri: “Mandžukić era dolorante, Bernardeschi gioca”

Juventus, Allegri: “Mandžukić era dolorante, Bernardeschi gioca”

Il tecnico bianconero ha approfittato della conferenza pre-Champions per far luce sulle condizioni dell’attaccante croato, rimasto a Torino per una distorsione alla caviglia sinistra.

di Fabiola Graziano

Per la Juventus il passo falso compiuto in Campionato contro il Genoa non dovrà influenzare l’importante big match europeo contro il Manchester United. Se lo augura Massimiliano Allegri, che domani sera sarà chiamato a far fronte alle assenze di Mario Mandžukić, Sami Khedira ed Emre Can.

LE PAROLE DI ALLEGRI

Sulla partita:È un mese importante: non l’abbiamo iniziato bene e domani torna la Champions. Con il Manchester è una gara importante perché in caso di vittoria ipotecheremmo il passaggio del turno. Loro sono una squadra forte, molto fisica, e noi dovremo giocare bene tecnicamente”.

Sulla formazione:Mandžukić non avrebbe giocato lo stesso, mi ha tolto un peso, anche se dispiace non averlo, come dispiace per Khedira ed Emre Can. Domani siamo in 17 di movimento: dovremo essere attenti e precisi con il pallone tra i piedi, perché loro hanno la possibilità di giocare il pallone alto. Quando dico che Mandžukić non avrebbe giocato lo stesso intendo che già pensavo di giocare senza centravanti o con uno come Dybala o Ronaldo centravanti ma con caratteristiche diverse. Noi nelle ultime abbiamo giocato con i quattro dietro, i tre ordinati a centrocampo e poi i tre giocatori d’attacco. Ma dipende dalle caratteristiche dei giocatori che si hanno a disposizione”.

Sui giovani:Troveremo, a parte Pogba, una squadra composta da giocatori forti. Domani si affrontano anche tanti giovani importanti: loro hanno Martial, Pogba, Rashford. Noi abbiamo Dybala, Bernardeschi, Cancelo, Bentancur. Sono tanti giocatori giovani che dovranno essere il futuro del calcio mondiale. Domani per noi è un test importante anche per questi singoli giocatori”.

Sull’ipotesi del centrocampo a due senza Khedira ed Emre Can:Cuadrado sta facendo bene la mezzala. Potremmo poi giocare anche con tre difensori, ma poi ci potremmo incartare. Sicuramente domani giocheremo a quattro dietro: non possiamo snaturarci proprio domani, perché a metà campo bisogna essere numericamente pari a loro”.

Sulle condizioni di Mandžukić e degli altri indisponibili:Credo sia una cosa di poco conto. Gli si è girata un po’ la caviglia ed era dolorante. Speriamo di riaverlo il prima possibile. Settimana prossima spero avremo anche Khedira e poi presto anche Emre Can”.

Su Bernardeschi titolare:Ah domani gioca di sicuro (sorride, ndr). Sono passaggi importanti per lui e per i giovani. Domani ci sono giovani importanti in campo”.

Su Barzagli terzino destro:Nì. Giocando a tre potrebbe fare quel ruolo, ma a quattro il terzino destro no”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy