• FANTAHUB: INFO SU PROBABILI FORMAZIONI

Casa Juventus: dall’entusiasmo europeo ai dubbi a centrocampo con il Genoa

Casa Juventus: dall’entusiasmo europeo ai dubbi a centrocampo con il Genoa

Report del giovedì: tutte le ultime news dalla sede bianconera, tra piccoli acciacchi e una semifinale europea meritatamente agguantata.

Commenta per primo!

Il sogno italiano diventa sempre più realtà. Il sogno europeo continua. Nel periodo clou della stagione la Juventus di Massimiliano Allegri non solo ha allungato di due punti sulla Roma grazie alla vittoria sul Pescara, ma ha anche annientato il Barcellona nel doppio confronto di Champions approdando a una semifinale tutta meritata. La leggenda dunque è a portata di mano, ma i bianconeri non devono assolutamente commettere l’errore di lasciarsi inebriare dal suo profumo: ora più che mai è fondamentale avere menti lucide e piedi ben saldati a terra, ragionando di partita in partita, senza commettere l’errore imperdonabile di sottovalutare il prossimo avversario a causa di prematuri voli pindarici. In virtù di ciò, già dal triplice fischio a Camp Nou la testa del tecnico bianconero e dei suoi ragazzi è stata rivolta al Genoa, atteso allo Stadium domenica 23 aprile alle 20:45.

JUVENTUS: REPORT ALLENAMENTO

Dopo essere scesi in campo contro il Pescara, i Campioni d’Italia in carica hanno trascorso Pasqua e pasquetta tra le mura dello Juventus Training Center di Vinovo per preparare l’importante ritorno con il Barcellona nei quarti di Champions. Nello specifico, nella giornata di domenica Mister Allegri e il suo staff hanno diviso i bianconeri in due gruppi, con i titolari della trasferta di Pescara che si sono dedicati al consueto lavoro di scarico e il resto del gruppo alle prese con esercizi con il pallone. Lunedì invece, ampio spazio è stato riservato alla tecnica e agli schemi tattici da duplicare contro i blaugrana. Tradizionale rifinitura e conferenza stampa della vigilia al martedì, mentre ieri sera si è assistito allo spettacolo offerto al Camp Nou dalle due compagini. Fresca di qualificazione alle semifinali, la Juventus ha poi fatto ritorno in patria, dove questa mattina ha svolto defaticante e una seduta incentrata sul possesso palla.

JUVENTUS: REPORT CHAMPIONS LEAGUE

RISULTATO: Barcellona-JUVENTUS 0-0

BARCELLONA (4-3-3): Ter Stegen; Sergi Roberto (78’ Mascherano), Piqué, Umtiti, Jordi Alba; Rakitic (58’ Alcacer), Mascherano, Iniesta; Messi, Suarez, Neymar.

JUVENTUS (4-2-3-1): Buffon; Dani Alves, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro; Pjanic, Khedira; Cuadrado (83’ Lemina), Dybala (74’ Barzagli), Mandžukić; Higuain (88’ Asamoah).

NOTE: Al 64’ Khedira, che era diffidato, ha rimediato il giallo che lo obbligherà a scontare un turno di squalifica nella semifinale d’andata.

Forte del 3-0 rifilato ai blaugrana allo Stadium, la Juventus è approdata a Camp Nou consapevole della propria forza, la stessa che le ha concesso di chiudere questo secondo confronto a reti inviolate e approdare così alle semifinali di Champions proprio ai danni di uno dei top club più quotati per la vittoria finale. Grande prova di maturità e intelligenza tattica quella messa in scena dall’armata di Allegri che, se da un lato ha contenuto nel migliore dei modi l’irruenza offensiva della Barcellona grazie a una difesa che ancora una volta ha dimostrato di essere la migliore a livello mondiale, dall’altro ha provato a pungere in contropiede per chiudere il match ancor prima del novantesimo. Belle occasioni da ambo le parti, con la squadra di Luis Enrique che per un’altra storica remuntada ha ovviamente puntato su Messi, Suarez e Neymar che, oltre che alla scarsa mira, hanno dovuto arrendersi di fronte alla supremazia della retroguardia bianconera. Sul fronte opposto i soliti Dybala, Cuadrado e Higuain hanno cercato di portare in vantaggio i propri compagni con qualche imprecisione di troppo che li ha fermati sull’ultimo passaggio e su conclusioni fuori di poco dallo specchio della porta. Sullo 0-0 dunque, al triplice fischio finale è scoppiata la festa bianconera, con la testa rivolta già alle urne di Nyon dove l’appuntamento con le altre tre semifinaliste (Real Madrid, Atlético Madrid e Monaco) è domani 21 aprile alle 12:00.

JUVENTUS INTERVISTE: ALLEGRI NEL POST-BARCELLONA

Come accaduto subito dopo l’andata, nell’immediato post-gara Massimiliano Allegri ha voluto puntare i riflettori sui suoi ragazzi, con i quali si è complimentato per aver dimostrato bravura e maturità nel doppio confronto con i blaugrana: “Solo una grande Juve avrebbe potuto superare un turno del genere. Abbiamo concesso qualcosa, difendendo comunque con ordine e grinta per 95’, chiaro che quando andavamo in avanti lasciavamo qualcosa in termini di lucidità, ma ci lavoreremo. Grande partita di tutti, dei centrali di difesa, anche di chi è entrato dopo come Barzagli: c’era l’impressione che avremmo potuto giocare ancora a lungo e che non avremmo comunque preso goal. Eppure il Barcellona in casa si trasforma, Messi, Suarez e Neymarfacevano girare la palla a livelli altissimi, anche Iniesta ha fatto un’ottima partita. È quasi impossibile che il Barça non faccia goal per due partite di fila e quindi noi siamo stati davvero molto bravi. Questa partita comunque non è un traguardo, bensì un passaggio in vista di Cardiff. Quindi, adesso non si molla niente: siamo nel clou della stagione, ma il gruppo è fatto di grandi professionisti responsabili e non ho bisogno di tenerli sulla corda. Ora gustiamoci il passaggio del turno, sapendo che abbiamo ancora margini di miglioramento, anche se stasera devo solo fare i complimenti ai miei ragazzi: questa partita, come quella di Madrid di ieri, ha visto in campo le più forti compagini d’Europa”.

JUVENTUS: REPORT INFORTUNATI, SQUALIFICATI E DIFFIDATI

Claudio Marchisio: botta al polpaccio a seguito della tacchettata, rimediata durante la rifinitura pre-Barcellona, che lo ha costretto ad accomodarsi in tribuna a Camp Nou. Da valutare.

Marko Pjaça: rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio destro. Out dai sei agli otto mesi. Probabile rientro novembre-dicembre 2017.

Moise Kean: distorsione alla caviglia. Da valutare.

Miralem Pjanic: squalifica di un turno per il giallo rimediato nella gara contro il Pescara (era diffidato, ndr).

Restano in diffida invece Chiellini, Rugani e Rincón.

FANTAPILLS

fantapillsGonzalo Higuain-Paulo Dybala: siamo scontati e ripetitivi, lo sappiamo. Ma non è mica colpa nostra se uno dei due componenti della coppia delle meraviglie bianconera (per non dire entrambi) trova sempre il modo di rendersi protagonista del match in questione. Contro il Genoa non schierateli, ma a vostro rischio e pericolo.

Difesa: il 3-0 incassato all’andata a Marassi brucia ancora. Il compito di vendicarlo dovrebbe spettare al quartetto composto da Lichtsteiner-Barzagli-Rugani-Asamoah, che da qualche gara dà il cambio ai titolari in Champions.

Centrocampo: appurata la squalifica di Pjanic, restano da monitorare le condizioni di Marchisio. Qualora dovesse recuperare, è lui il principale indiziato per sostituire il bosniaco accanto a Khedira. Nel caso di forfait di Claudio, invece, c’è da scommettere su Rincón titolare.

Attacco: probabile schieramento dell’artiglieria pesante. A buon intenditore poche parole.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy