Inter, bomba Spalletti: “Icardi era convocato, ma non è voluto venire con noi”

Inter, bomba Spalletti: “Icardi era convocato, ma non è voluto venire con noi”

In vista del match di domani contro il Rapid Vienna, Spalletti rivela come il suo numero 9 si sia rifiutato di partire per la trasferta austriaca.

di Carlo Cecino

Sono ore movimentate ad Appiano Gentile. Se nel primo pomeriggio la società interista ha fatto sapere che Icardi non è più il capitano dell’Inter con immediata cessione della fascia al portiere Handanovic, nella conferenza di poco fa pre-Rapid Vienna, Luciano Spalletti ha spiegato che in realtà il numero 9 nerazzurro avrebbe dovuto far parte della trasferta in terra austriaca.

LE DICHIARAZIONI DI SPALLETTI

Sollecitato a riguardo, Spalletti ha cercato di chiarire l’intera dinamica: “È stata una decisione complicata e dolorosa, ma assolutamente condivisa da tutte le componenti. Dopo la gara di Parma, c’erano delle situazioni da mettere a posto e Icardi, che ci è rimasto male, ha deciso di non venire con la squadra. Le cose che gli girano intorno disturbano lui e la squadra”.

Ora lo spogliatoio dell’Inter è una vera e propria bomba a orologeria. Non si sa ancora bene quali conseguenze incontrerà Icardi, se incapperà in sanzioni economiche e/o provvedimenti disciplinari da parte della società, ma di certo la frattura tra il bomber argentino e l’Inter sembra ormai essere irreparabile. Molto probabilmente, nelle ore successive al match di Europa League, si potrà avere un quadro generale dell’intera vicenda con l’aggiunta di ulteriori tasselli a questo vero e proprio giallo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy