Fiorentina, Pioli: “Non c’è dualismo tra Muriel e Simeone. E su Chiesa…”

Fiorentina, Pioli: “Non c’è dualismo tra Muriel e Simeone. E su Chiesa…”

Nella conferenza post-partita, Pioli ha parlato di Chiesa, Simeone e Muriel, dando alcuni spunti in ottica Fantacalcio.

di Riccardo Corsano, @riccardoc9

Al termine della partita tra Torino e Fiorentina, vinta dalla formazione viola che si è guadagnata così l’accesso ai quarti di finale, Stefano Pioli ha parlato ai microfoni di Rai Sport e ha fatto il focus sulla sfida e su alcuni singoli, in particolare su Chiesa, Simeone e Muriel. Riportiamo qui le sue parole nella conferenza post-partita.

LE INDICAZIONI DI PIOLI

Su Chiesa: “Nel primo tempo ha lavorato un po’ troppo sulla sinistra, ma ha fatto bene. Fa gli allenamenti a mille all’ora e io gli ho detto: gioca come ti alleni. Oggi lo ha fatto e sono felice”.

Sulla partita di Muriel: “È stato un match difficile, in particolare per i nostri attaccanti. Non hanno avuto palloni puliti e Muriel nelle poche uscite ha dimostrato di poter fare sia la prima che la seconda punta“.

Sull’ingresso di Simeone a partita in corso: “Simeone non è partito dal primo minuto, ma è subentrato alla grande: bisogna fare così”.

Sul possibile dualismo tra Muriel e Simeone: “Non c’è dualismo tra Muriel e Simeone nella mia testa, chi entra deve fare il bene della squadra e oggi è stato fatto. Vincere qua non era facile e ci deve dare convinzione dei nostri mezzi”.

Sul possibile tridente con tutti e tre: “Ci saranno occasioni in cui possiamo vederli insieme, ho dei giocatori offensivi importanti. Ma ci vuole equilibrio e disponibilità, le possibilità arriveranno e a me piace cambiare”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy