Casa Chievo: dopo la vittoria in Coppa Italia, testa già al Genoa

Casa Chievo: dopo la vittoria in Coppa Italia, testa già al Genoa

Report del mercoledì: tutte le ultime news dalla sede gialloblu.

Commenta per primo!

Dopo l’immeritata sconfitta rimediata sabato scorso in Campionato a Torino contro i granata di Mihajlovic, i gialloblu si sono rimessi subito al lavoro per preparare al meglio l’impegno di Coppa Italia contro il Novara. Alle assenze di Hetemaj e Floro Flores, si è aggiunta anche quella di Meggiorini, uscito anzitempo dall’Olimpico di Torino a causa di un duro scontro con Castan.

CHIEVO: REPORT COPPA ITALIA

RISULTATO: Chievo-Novara: 3-0

Maran, come aveva preannunciato lui stesso, schiera per l’impegno di Coppa Italia chi ha trovato meno spazio fino ad ora. Davanti a Seculin, linea difensiva a quattro composta da Frey, Spolli, Cesar e Cacciatore, il quale salterà le prossime due giornate di Campionato per squalifica. Rigoni in cabina di regia, con Izco e Costa mezzali e De Guzman trequartista dietro alle due punte Parigini e Inglese.
Cominciano meglio gli ospiti, che al 7′  si rendono pericolosi con una conclusione dalla distanza di Mariano terminata di poco a lato. Il Chievo riprende in mano le redini del gioco al 28′, quando alla prima occasione passa in vantaggio: De Guzman lancia Inglese, il quale si libera di Troest e Romagna e insacca. Nuovamente protagonista l’attaccante ex Carpi due minuti più tardi, quando si conquista e realizza il rigore del 2-0. I piemontesi reagiscono e sfiorano la rete con Kupisz. Nella ripresa i gialloblu trovano presto il gol della tranquillità con Cesar che al 49′ realizza su assist di Costa. Maran sostituisce Parigini col giovane ex Primavera Jallow, autore di un gran pre-Campionato e appena tornato arruolabile dopo l’infortunio subito dopo la seconda giornata. Calano notevolmente i ritmi e il Novara prova a trovare il gol della bandiera, andandoci molto vicino con Galabinov che al 78′ manda a lato da ottima posizione. Nei minuti finali il Mister gialloblu regala l’esordio con la Prima Squadra a due giovani della Primavera molto promettenti, Kiyine e il capitano Depaoli. Il Chievo passa così il turno e accede agli ottavi di finale, dove affronterà la Fiorentina.

CHIEVO INTERVISTE: MARAN E CESAR

Il tecnico gialloblu Maran è stato raggiunto dai microfoni di Rai Sport subito dopo la vittoria col Novara: “C’è stato da soffrire anche oggi, abbiamo fatto la prestazione che volevo. Alla fine siamo riusciti a trovare le misure giuste e conquistare gli ottavi con merito. La cosa importante oggi era trovare risultato e prestazione. Genoa? Sappiamo che difficoltà incontreremo, verrà a Verona per metterci in difficoltà e abbiamo visto quanto ha fatto con la Juventus”.

Anche il difensore sloveno Cesar ha parlato dell’incontro appena terminato: “Sono contento di esser tornato in campo dopo due mesi. E’ stata una partita dura, siamo felici per questo successo. Siamo stati concentrati dall’inizio alla fine, stasera abbiamo dimostrato che il Chievo può restare sempre nella partita senza cali. Gol? Sono contento, ho stoppato bene il pallone e ho trovato la via della rete. Ho tentato anche la doppietta nel finale, per la prima volta nella mia carriera. Genoa? Ce la giocheremo in campo, adesso pensiamo a recuperare. Loro sono una buona squadra, hanno battuto la Juve, ma al Bentegodi si presenterà un Chievo cattivo e concentrato”.

CHIEVO: REPORT ALLENAMENTO E INFORTUNI

Dopo il vittorioso impegno di Coppa Italia, i gialloblu torneranno ad allenarsi nella giornata di giovedì, dopo il giorno di riposo concesso oggi da Maran. In vista della partita casalinga di lunedì contro il Genoa saranno da valutare le condizioni di Hetemaj e Floro Flores, ancora alle prese con i relativi problemi che li hanno costretti a saltare il match di Torino. Proprio dall’Olimpico era uscito anzitempo Meggiorini, a seguito di un duro scontro avuto con Castan. L’attaccante clivense, premiato come miglior calciatore del Triveneto, durante la cerimonia di consegna del premio ha parlato anche della sua situazione: “Il mio ultimo infortunio contro il Torino? Sono uscito subito. Ho sentito un fastidio ed era giusto il cambio. Non penso siano tempi lunghi. Nel giro di qualche giorno tornerò in gruppo senza problemi. Si farà dunque il possibile per averlo a disposizione per la partita con i liguri.

FANTAPILLS

fantapills_02, napoli, sampdoria,– Inglese: tre reti nelle ultime due partite tra Coppa Italia e Campionato. Il Chievo ha bisogno dei gol dei suoi attaccanti, e l’ex Carpi sembra essersi ripreso dopo una prima parte di stagione difficile dal punto di vista realizzativo. Molto lavoro sporco per i compagni, ma poca lucidità sotto porta. E’ presto per parlare di cambio di rotta, ma i segnali sono buoni.

– Difesa: altra buona prestazione del pacchetto difensivo gialloblu. Che vengano schierati i titolari o le “seconde linee”, il risultato con cambia: in casa la retroguardia del Chievo è una sicurezza.

– Cesar: due parole a parte le merita il difensore sloveno. A inizio stagione era dato come il centrale di maggior affidamento, a livello di prestazioni ma anche per quanto riguarda l’integrità fisica. E invece ha avuto molti più problemi dei “vecchietti” Dainelli e Gamberini. A Torino è addirittura arrivata la panchina nonostante avesse pienamente recuperato, ma col Novara ha risposto come un leader deve fare. Ora tocca a lui mostrare a Maran di meritarsi quella maglia da titolare che ad inizio stagione sembrava saldamente sulle sue spalle.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy