Conferenza Bologna – Donadoni: “Orsolini può giocare”. E su Destro…

Conferenza Bologna – Donadoni: “Orsolini può giocare”. E su Destro…

L’allenatore rossoblu ha risposto alle domande dei giornalisti, commentando le recenti esclusioni di Mattia Destro e la probabile titolarità del nuovo arrivato, Riccardo Orsolini.

di Patrizia Monaco
Roberto Donadoni Bologna

Ieri sera ha avuto inizio la 24esima giornata di Serie A, quella che domani alle ore 15 vedrà contrapposte Inter e Bologna. Non un periodo felicissimo per le squadre allenate rispettivamente da Luciano Spalletti e da Roberto Donadoni. Durante il match di andata le cose per entrambe andavano decisamente meglio, e se per i nerazzurri si parlava ancora di scudetto, in casa rossoblu si respirava addirittura aria di Europa. Oggi la storia è ben diversa e tutte e due le squadre faranno di tutto per concludere questo weekend con tre punti in più in classifica.

LE PAROLE DI DONADONI IN CONFERENZA

Quando mancano poco più di ventiquattro ore alla trasferta del Meazza, Roberto Donadoni ha risposto alle domande dei giornalisti. Andiamo a scoprire cosa ha detto.

SU DESTRO: “Lo vedo sempre sulla falsariga di quello che è stato il suo andamento negli ultimi tempi. L’ho già detto e lo ripeto: il suo è un discorso legato alla determinazione in quello che fa. Quando lui riesce ad avere intensità è sicuramente un giocatore superiore alla media nel suo ruolo, altrimenti è un giocatore come altri”.

SU ORSOLINI: “Lo vedo convinto, determinato, ma ha giocato poco ultimamente. Sicuramente è in lizza per un posto da titolare”.

SUL MODULO: “Durante l’anno si lavora sulle cose. Se queste non vanno bene, si pensa a cambiarle perché possano dar frutti. Non si tratta di inventare nulla di nuovo, ma di avere una squadra che abbia conoscenza e duttilità nel sapersi comportare durante la partita. Abbiamo moduli tattici abbastanza consolidati che ci hanno dato risultati e quindi continueremo a portarli avanti. Che qualcuno rimanga fuori è naturale, ma se qualcuno al momento della sostituzione si mostra contrariato non ha rispetto anzitutto nei confronti di un collega che lavora come lui tutta la settimana”.

Ricordiamo che, al momento, l’allenatore del Bologna dovrà fare a meno di Da Costa e Romagnoli, impegnati con un allenamento differenziato, ma soprattutto del gioiello rossoblu, Simone Verdi: per lui soltanto terapie.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy