Totò Di Natale, scommessa per il finale di stagione?

Totò Di Natale, scommessa per il finale di stagione?

Il capitano bianconero nelle ultime uscite è parso in un buonissimo stato di forma, potrebbe essere l’arma in più nel finale di stagione.

Una rondine fa primavera? È difficile crederci, soprattutto quando le primavere in questione sono trentotto, ma contro l’Hellas Verona si è visto un Di Natale che ha ancora tanto da dire in questo campionato. Negli scorsi mesi sembrava che il sipario fosse calato sulla stagione e la carriera del numero 10 bianconero, il problema agli occhi (causato dallo scontro con De Maio in Udinese-Genoa del 4 Ottobre), la voglia di ritirarsi e il poco spazio concessogli da Colantuono.
Nel 2016 Di Natale era stato impiegato solamente per 126 minuti in 6 partite con una sola maglia da titolare nella proibitiva gara interna contro la Juventus, prima dei 75 minuti da titolare nella gara di domenica scorsa (28/02/2016). Durante questo periodo si è spesso allenato a parte per tutta la settimana molto probabilmente svolgendo una preparazione completamente personalizzata per affrontare al meglio gli ultimi mesi della sua ultima stagione.

Udinese, ancora nel segno di Totò Di Natale?

Con il capitano in panchina la squadra si è trovata ad affrontare una crisi di risultati che l’hanno portata vicino alla zona retrocessione in maniera pericolosissima, infatti nel nuovo anno prima della vittoria contro l’Hellas Verona i bianconeri avevano raccolto solamente sei punti, 1 vittoria e 3 pareggi, in ben nove partite.
La svolta si spera sia arrivata proprio nella vittoria contro gli scaligeri, nuovo modulo (4-3-3) e Di Natale di nuovo titolare e decisivo per portare a casa i 3 punti. Totò non ha mai negato che questo modulo sia il suo preferito e secondo alcuni è stato proprio il numero 10 a suggerirlo, o meglio a farlo imporre dalla società, a Colantuono.
Nel 4-3-3 Di Natale potrebbe avere ancora un ruolo fondamentale in questa squadra, non più quello di finalizzatore principale ma quello di assist-man. Grazie alla sua immensa tecnica può, come accaduto contro l’Hellas, servire come e quando vuole gli inserimenti dei suoi compagni.

Di Natale potrà essere utile al fantacalcio?

Difficilmente rivedremo il Totò capocannoniere delle scorse stagioni, ma potrebbe avere ancora un ruolo nelle vostre fantarose. Il Di Natale visto nelle ultime tre presenze (Bologna, Genoa, Hellas) è un giocatore tutt’altro che finito e che nelle gerarchie di Colantuono deve essere una delle prime scelte e non l’ultima ruota del carro come sembrava nel periodo invernale.

Come scommessa da ultimo slot potrebbe avere un certo senso, potrebbe regalarvi una buona media voto condita da qualche bonus pesante, nonostante il rigore sbagliato con il Genoa è lui il rigorista, e assist. Perchè siamo sicuri che il numero 10 non vorrà di certo concludere la sua carriera con una sola rete segnata.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy