Torino: aspettando Glik e un bonus al fantacalcio

Torino: aspettando Glik e un bonus al fantacalcio

Il difensore polacco ha deluso le aspettative, ma il campionato non è finito

Kamil Glik è ormai da anni uno dei difensori più seguiti in fase d’asta perché oltre ad un rendimento ottimo da modificatore, regala anche diversi bonus, motivi che l’hanno reso un top di ruolo per il fantacalcio. Eppure quest’anno qualcosa non è andato per il verso giusto, cerchiamo allora di analizzare le motivazioni che hanno portato il difensore del Torino ad avere un rendimento al di sotto della sua media.

C’era una volta un difensore da fantacalcio: Kamil Glik del Torino

In molti abbiamo ancora negli occhi le stagioni precedenti all’attuale in cui la torre polacca era un vero e proprio cecchino. Basti pensare che la scorsa stagione (2014/2015) Glik la chiuse in testa alla classifica di rendimento dei difensori con una MV 6.33 ed una FM 6.86 e ben 7 reti messe a segno. Certamente un record quello della stagione scorsa, ma quest’anno non ha mai timbrato il cartellino, tenendo la sua MV 5.88 e FM 5.7 con ben 11 gialli. Un rendimento che non vale certamente i crediti spesi in fase d’asta iniziale. GLIK

Il Torino non è quello della scorsa stagione

Glik_statCertamente il campionato del Torino è un dato fondamentale da prendere in considerazione: una stagione deludente fatta di alti e bassi è figlia di un rendimento altalenante di tutta la squadra. Basti vedere che Belotti, il miglior marcatore dei granata, è fermo a 8 reti. L’annata storta del difensore polacco si evidenzia anche nelle ammende arbitrali ricevute (ben 11 gialli) e la scarsa efficacia sui duelli aerei (1.6 duelli aerei vinto in media a partita), che fino alla scorsa stagione erano il piatto forte della casa. Non trascuriamo neanche il fatto che ormai viene sistematicamente raddoppiato sugli angoli, lasciando spazio agli altri saltatori che godono di maggior libertà come Maksimovic e Bovo, ad esempio. Un dato ulteriore potrebbe essere anche il cambio del battitore libero dei piazzati: Baselli, incaricato principe per questa stagione, ha una media di 78.6% di efficacia nei passaggi ed assist, cioè finalizza quasi 8 passaggi su 10, ma evidentemente tra i due non è nata quella sintonia così da poter far tornare il polacco l’ariete di una volta sui calci piazzati.

Come finirà il campionato Glik? Possiamo sperare in una ripresa?

Il Torino è praticamente salvo e quindi avrà ben poco da chiedere a questo campionato. Di conseguenza i calciatori, Glik incluso, non si danneranno l’anima per portare a casa prestazioni e bonus vari; certo che, di contro, giocare senza la pressione della classifica potrebbe aiutare ad ottenere prestazioni migliori. Se volessimo aspettare un bonus di Glik, oltre al buon voto, dovremmo certamente confrontarlo con le difese che affronterà da qui a fine campionato analizzando l’efficacia difensiva sui piazzati, potremmo così individuare i match in cui potrebbe avere le maggiori possibilità di portare a casa un +3. Tabella riepilogativa per impiego: in verde le partite abbordabili, in arancio quelle da valutare per impiego, in rosso quelle da evitare. Inter- Torino SQUALIFICATO Torino – Atalanta (Paletta&Friends sui piazzati sono rocciosi, ma l’esperienza di Glik potrebbe concedergli qualche vantaggio) Bologna – Torino (Contro il buon Gastaldello sarà match vero) Roma – Torino (Manolas, Rudiger, De Rossi, Dzeko: sarà dura) Torino – Sassuolo (Acerbi e Cannavaro sono dei veri top sulle palle alte, resta il dubbio sulla voglia di giocare del Sassuolo in un campionato ormai chiuso) Udinese – Torino (Quest’anno chi ha giocato contro l’Udinese ha fatto festa. Potrebbe essere il match giusto) Torino – Napoli (Vedi Napoli e poi: Albiol e Koulibaly. Giornata difficile, anche perché in questo match dovrà marcare il Pipita) Empoli – Torino (Glik vs Tonelli: chi vincerà?)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy