Strootman al Fantacalcio: una “lavatrice” che va aggiustata

Strootman al Fantacalcio: una “lavatrice” che va aggiustata

Prestazioni opache, Media voto insufficiente, un solo gol: ecco perché Strootman non è più quello di una volta.

Non sta passando certo inosservata la stagione che Kevin Strootman sta disputando con la Roma, e gli elementi per i quali i fantallenatori lo tengono sotto osservazione non sono certo positivi. Se non si considera l’infortunio grave che l’ha portato a rimanere fuori dal campo per quasi due stagioni, il centrocampista olandese sta vivendo il peggior momento sportivo, e fantacalcistico, da quando veste la maglia della Roma.

Strootman e le aspettative tradite

Strootman_DSC_9581La delusione dei possessori dell’olandese deriva proprio da quei numeri e quelle prestazioni che avevano attirato l’attenzione su di lui sin dal 2013/2014: arrivato in Serie A, sotto la guida di Rudy Garcia, ha messo a segno 5 gol e 6 assist in sole 25 presenze prima del “crack” del suo ginocchio. Prestazioni sontuose e un discreto bottino di bonus fecero diventare il glaciale Kevin Strootman un signor centrocampista capace di “ripulire” i palloni sporchi catturati a centrocampo, ed abile a servire assist e bordate da fuori, tanto da venire soprannominato Kevin “la lavatrice”.
Ad incrementare le aspettative dei fantallenatori delusi c’è stata la scorsa stagione: con Spalletti sulla panchina giallorossa, erano arrivate 4 reti e 8 assist in 33 presenze in campionato; non certo un bottino da top player, ma sicuramente un quantitativo di bonus che hanno piazzato Strootman subito dopo i nomi dei “big” a centrocampo nell’immaginario collettivo.

2017/2018: una “Lavatrice” con troppo calcare?

Stagione attuale: Strootman parte con il favore dei pronostici per essere un protagonista della Roma guidata dal Eusebio Di Francesco: titolarità, MV interessante e soprattutto maglia in un ruolo focale come la mezzala negli schemi del mister ex Sassuolo. Ma in 18 partite l’olandese ha messo a segno un solo gol e non ha realizzato neppure un assist, e anche la sua media voto non è certo più quella di una volta (MV 5.39 – FM 6.17), rendendolo tra i peggiori centrocampisti per il fantacalcio.

Cosa fare con Strootman al fantacalcio?

Che Strootman sia un calciatore di ottimo livello tecnico non è in dubbio; a suo favore va anche un temperamento che lo pone al di sopra delle gerarchie in campo, trainando al livello caratteriale gran parte dello spogliatoio. Se così non fosse stato non sarebbero bastate certo le sole prestazioni, deludenti, a fargli mantenere il posto al cospetto del giovane e ben più inserito negli schemi Pellegrini. Ad oggi è ancora il titolare della squadra, e noi pensiamo possa restarlo, ma deve aumentare il suo numero di giri per farlo. Sulle voci su una possibile partenza a gennaio per il momento non sembra esserci nulla di concreto.
Se riuscite a venderlo, sfruttando il suo nome, per arrivare a calciatori meno “blasonati” ma dall’apporto fantacalcistico superiore, potete provare ad imbarcarvi in una trattativa. Magari potrà leggermente migliorare rispetto al quasi nulla offerto nel girone d’andata, ma non ci aspettiamo grandi progressi e “la Lavatrice” potrebbe rimanere bloccata sino a fine campionato.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy