Dybala e Icardi: sfida al Fantacalcio dal sapore argentino

Dybala e Icardi: sfida al Fantacalcio dal sapore argentino

Avvio scoppiettante dei due attaccanti argentini che, con cinque reti a testa, guidano la classifica marcatori di Serie A

Icardi e Dyabala con la nazionale argetina

Non c’è alcun dubbio: la Serie A è partita sotto la bandiera dell’Argentina che sventola alta in vetta alla classifica cannonieri. Dybala ed Icardi, appaiati a quota 5 reti, hanno messo subito in chiaro, semmai ce ne fosse stato bisogno, che sono due tra i nomi su cui puntare con più forza in questo Fantacalcio.

UN AVVIO SPRINT NEL SEGNO DELLA ALBICELESTE

Convocati nei primi impegni di Settembre dal CT Jorge Sampaoli per i match validi alle qualificazioni per i Mondiali 2018, Dybala ed Icardi non si sono lasciati affatto intimorire dal jet lag, ed hanno messo a segno +3 anche nell’ultima giornata di Serie A. Giocate di alto livello, istinto da puro centravanti per l’interista, classe e piede vellutato per il bianconero: molto simili ma anche molto diversi nella crescita e nella perfetta maturazione trovata sul campo nell’ultima stagione. E se doveste scegliere fra uno di loro due per il vostro fantacalcio?

LE PERFORMANCE DE LA JOJA

dybala-banner

Ad eccezione della sua prima fugace apparizione in A con la maglia del Palermo (2012/2013), la Joja ha sempre garantito un bel bottino di reti. Ma soprattutto le ha sempre accompagnate con una altissima media voto. Tanto che se pure è vero che lo scorso anno alla fine le marcature siano state “solamente” 11 in campionato, la sua Fantamedia a fine stagione è risultata essere comunque una delle più alte di tutta la Serie A. Inoltre nelle due precedenti stagioni aveva scritto il suo nome sul tabellino marcatori per 13 (2014/2015) e 19 volte (2015/2016), a riprova del fatto che non è affatto vero che sia un attaccante con pochi bonus pesanti in canna.

Da notare inoltre come in due stagioni Dybala sia riuscito a inanellare bonus per diverse giornate consecutive: addirittura nella sua ultima stagione al Palermo ha portato bonus per 10 giornate consecutive, dalla 10° alla 19°,  per un totale di ben 27 punti. Nella prima stagione juventina invece non c’è stata una serie cosi lunga, ma due mini serie: dalla 2° alla 9° in 6 partite giocate 4 gol e 2 assist, e dalla 12° alla 21° ben 8 partite con bonus per un totale di 28 punti.

Non che nei match in cui non vada a segno o serva assist la Joja sia insufficiente anzi, come detto la sua mediavoto è sempre altissima, ma come succede in molti casi per gli attaccanti, quando trova la via del gol spesso la mantiene per molto tempo, chissà che questo inizio di campionato non sia solo l’incipit di una lunga serie.

UN MAURITO IN FORMATO MONDIALE

ICARDI-banner

Se ne sono accorti tutti dello stato di forma di Icardi, anche Sampaoli che lo ha preferito addirittura al Pipita Higuain per i match dell’Argentina.

Il percorso di crescita dell’attaccante dell’Inter, a partire già dalla sua stagione in blucerchiato, è stata una continua escalation fatta di gol, bonus e prestazioni positive, quasi sempre a migliorare di anno in anno: era partito con 10 gol nel suo primo anno in A alla Sampdoria, poi, specie dalla stagione 14/15, l’attaccante argentino si è trasformato in un autentico bomber capace di regalare bonus con una cadenza ed una continuità mostruosa:

2014/15 su 35 match giocati ha messo a segno bonus per 19 giornate (a bonus nel 54% delle partite giocate)

2015/16 su 33 match giocati ha messo a segno bonus in 16 giornate (a bonus nel 48% delle partite giocate)

2016/17 su 34 partite giocate ha messo a segno bonus in 16 giornate (a bonus nel 47% delle partite giocate)

Ma se apparentemente è andato a segno in meno partite in questa ultima stagione, ha bensì portato a casa 7 partite in cui ha messo a segno doppiette o triplette (5 doppiette e 2 triplette). In pratica quasi 7 vittorie sicure per i suoi possessori. Una macchina da gol: pronto per giocarsi le sue chance ed andare al Mondiale di Russia 2018.

CHI SCEGLIERE TRA I DUE?

 

magic-banner

Qualora giocaste con regolamento Magic Leghe, o direttamente al gioco della Gazzetta dello Sport Magic +3, Icardi e Dybala sarebbero disposti in due ruoli differenti.
Dybala trequartista, avrebbe la sua appetibilità, con bonus legati al gol del valore di 3.5 punti, rispetto ai 3 punti assegnati ai gol degli attaccanti. Certamente il turn over della Juventus in ottica Champions potrebbe pesare, soprattutto se mettiamo a confronto la titolarità indiscussa di Icardi nell’Inter che non gioca coppe europee.
Proprio per questo tendiamo a favorire leggermente il centravanti dell’Inter in una scelta tra i due calciatori, ma fare un’accoppiata di questo tipo non sarebbe affatto male in un 4-1-4-1 (ci avevate pensato?)

mantra-banner

Se invece il vostro credo di gioco è il Mantra il discorso assume una fisionomia differente: Icardi, listato come PC, è la classica punta centrale, quindi nei moduli a due punte può occupare entrambi i ruoli di attaccante, mentre in quelli a tre punte, può essere schierato solo come riferimento centrale. Dybala, listato come A, è invece una sorta di seconda punta, una PC nei moduli a due punte, ed un’ala (o PC) nei moduli a tre punte.
Appare evidente come lo juventino possa giovare di una maggiore duttilità all’interno di diversi sistemi di gioco, e quindi acquisisce una maggiore appetibilità nel gioco Mantra. Eppure la scelta non è così scontata: Icardi è sempre quel bomber finalizzatore, titolare inamovibile e senza coppe da giocare.
In questo caso, sarebbe difficile definire una classifica di gradimento tra i due, rimandiamo la scelta al gusto e alle sensazioni di voi fantallenatori, consci che chiunque dei due si scelga, sarà sicuramente una scelta vincente. 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy