Sassuolo: Edoardo Goldaniga, un possibile colpo low cost in difesa

Sassuolo: Edoardo Goldaniga, un possibile colpo low cost in difesa

Il difensore degli emiliani tra titolarità e mercato.

Con la partenza di Paolo Cannavaro, che ha lasciato il calcio giocato per raggiungere suo fratello Fabio in Cina, Edoardo Goldaniga è diventato titolare, accanto ad Acerbi, al centro della difesa del Sassuolo.
I numeri, al momento, sono decisamente in favore dell’ex difensore del Palermo. Infatti, da dicembre, Goldaniga ha sempre giocato titolare (tranne contro la Roma in quanto febbricitante) con cifre davvero interessanti: media voto del 6,1 e fanta-media del 6,9 con la Gazzetta dello Sport, mentre con Fantagazzetta ha 6,2 e 6,7; il tutto condito con una rete, in casa contro il Crotone. Considerando, tra l’altro, che le cifre appena citate potrebbero essere ancora superiori, in quanto pesa l’insufficienza ottenuta nella prima partita della gestione Iachini contro la Fiorentina, dove tuttavia la squadra aveva appena cambiato allenatore e contava ancora alcune assenze importanti tra squalifiche e infortuni. Da quel momento, Goldaniga non ha preso più insufficienze.

GOLDANIGA: TITOLARE O POSSIBILE RISERVA?

Se da un lato le cifre collezionate fino a questo momento da Goldaniga giocano a suo favore, c’è tuttavia un grande dubbio legato alla titolarità del difensore centrale. Infatti, con la partenza di Cannavaro, il Sassuolo si trova con solo due difensori centrali disponibili in rosa (Acerbi e Goldaniga), dato che Letschert sarà fuori fino a fine stagione a causa di un grave infortunio al ginocchio che lo ha colpito nella partita contro la Lazio. Inoltre, sia i dirigenti emiliani che l’allenatore, hanno spesso ribadito la necessità di un acquisto proprio in questo reparto nel mercato di gennaio. Di conseguenza, un difensore centrale arriverà.
Questo vuol dire che Goldaniga tornerà a fare la riserva? No, non è detto, in quanto tutto è legato al nome del giocatore che verrà preso. Se dovesse essere acquistato un giocatore di una certa caratura, magari con un’operazione economica piuttosto onerosa per le casse del Sassuolo, allora ecco che Goldaniga rischierebbe di ritornare in panchina, quantomeno fino a fine stagione. Tuttavia, potrebbe anche arrivare un difensore di medio-basso livello, o comunque non in grado di sorpassare immediatamente Goldaniga nelle gerarchie.
I nomi che girano sono diversi, così come diversa è la caratura che li caratterizza. Di conseguenza, si dovrà attendere la fine del mercato, o comunque l’acquisto del Sassuolo, per capire il futuro di Goldaniga. Inoltre, sebbene la squadra abbia trovato nuovamente solidità col 4-3-3, potrebbe anche arrivare un difensore in grado di giocare nella difesa a 3, più utilizzata e preferita da Iachini, che potrebbe anche essere proposta in futuro per qualche esperimento, magari in ottica prossima stagione. Ricordiamo, infatti, che Goldaniga ha già giocato col Palermo nella difesa a 3.
A proposito di Palermo, c’è un piccolo elemento che potrebbe giocare in favore di Goldaniga, ovvero il fatto di essere già stato allenato da Iachini proprio in maglia rosa-nero. Sebbene poco utilizzato in Sicilia dall’attuale tecnico del Sassuolo, è stato comunque lui a portarlo in prima squadra e a farlo esordire in Serie A, proponendolo immediatamente titolare in Coppa Italia col Bari e poi a Firenze appena Iachini è succeduto a Bucchi.
In ogni modo, finché ci saranno solo lui e Acerbi, l’ex centrale del Palermo rimarrà senza dubbio il titolare, e le attuali buone prestazioni possono cautamente tranquillizzare i suoi possessori o i fanta-allenatori che vogliono puntare su di lui.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy