Sampdoria, i segreti di un record “inaspettato”

Sampdoria, i segreti di un record “inaspettato”

La Sampdoria semina e raccoglie: dopo 8 giornate, quinto posto e miglior difesa del Campionato. Giampaolo sorride, i tifosi sognano ed i fantallenatori godono!

di Matteo Previderio

Esprimere un bel calcio è la prerogativa di mister Marco Giampaolo. Ma spesso giocare bene non basta, e migliorare i propri difetti rende un tecnico migliore degli altri, o nel caso contrario, come gli altri, soprattutto in Serie A. L’anno scorso la formazione blucerchiata concluse il suo buon Campionato al nono posto, ma i 60 gol subiti erano troppi per una squadra così ben organizzata e devota al bel gioco. Così, in questa nuova stagione, le differenze con il Campionato 2017/2018 sono sostanziali.

L’anno scorso, dopo 8 giornate, la doria aveva già incassato 10 gol, mentre quest’anno, dopo aver affrontato formazioni con un reparto avanzato importante come Fiorentina, Napoli, Inter e Atalanta, i gol subiti sono appena 4. Solo un caso? Non proprio. Il lavoro della Sampdoria − società e allenatore − inizia sin dai primi giorni della sessione estiva del calciomercato, con una difesa totalmente nuova, o quasi. Ma scopriamo insieme i protagonisti di questo record, che vede al momento la Samp la migliore difesa della Serie A, e nei più importanti Campionati esteri, dietro solo a Manchester City e Liverpool.

EMIL AUDERO

Rimpiazzare un portiere navigato come Viviano non era semplice, ma se le idee del mister sposano appieno quelle della società, ecco che allora puntare su un profilo giovane ed in rampa di lancio, non è poi una scelta così azzardata. Così alla doria è arrivato in prestito il classe 1997 Audero, direttamente dalla Juventus. Il portiere italo-indonesiano, in queste prime giornate, nonostante qualche incertezza dettata anche dalla giovane età, ha sempre portato delle sufficienze ai suoi fantallenatori; inoltre, in ben tre occasioni è riuscito a meritarsi il 6,5 dimostrando di essere all’altezza anche in termini di modificatore difesa.

BERESZYNSKI – ANDERSEN – TONELLI – MURRU 

In casa Sampdoria al momento è questa la difesa titolare, con Andersen vera e propria rivelazione di questo avvio. Al fianco di Tonelli forma una coppia solida ed efficace che, dopo appena otto giornate, può vantare una Fanta Media importante: 6,37 il giovane danese e 7,1 il difensore ex Napoli. Nel ruolo di laterali difensivi invece, i più impiegati sono stati Bereszynski e Murru. Con una Fanta Media del 5,93 stanno entrambi offrendo delle buone prestazioni, che tuttavia sotto la guida di Giampaolo possono e devono migliorare, perché se è vero che la Samp incassa poco, è altrettanto vero che l’unico assist arrivato dai terzini, porta la firma del polacco. Un po’ poco se pensiamo che la spinta dei laterali, è uno dei temi fondamentali del gioco di Giampaolo.

SALA – COLLEY – FERRARI A. – TAVARES

Per ora invece, i quattro nomi che occupano il ruolo di riserve, sono loro. I due italiani sono sicuramente quelli più conosciuti in ambito fantacalcistico. Sala veste blucerchiato ormai da 4 stagioni, ma se non fosse per la sua duttilità, risulterebbe un giocatore completamente ingestibile per questa rosa. Purtroppo gli infortuni hanno sempre avuto un effetto negativo per la sua carriera. Infatti, nonostante abbia 26 anni, Jacopo ha già avuto esperienze in Inghilterra e Germania, ma dati alla mano, l’unica stagione in cui ha offerto più di 20 presenze, è stata quella del 2016/2017 con la maglia della Samp. Alex Ferrari è arrivato sempre in estate dal Bologna, ma è uno dei pochi a non aver ancora giocato 1′ nel reparto difensivo, ed è difficile pensare che possa imporsi o guadagnare posizioni con chi sta davanti, salvo infortuni.

Tra i nuovi arrivati, Omar Colley è sicuramente uno dei giocatori più interessanti da tener d’occhio. Arrivato dal KRC Genk, non sono mancati i paragoni con Koulibaly, ma al momento pare che il mister voglia essere certo del suo inserimento nel nostro Campionato. I 18 gol in carriera lo rendono interessante anche in zona offensiva sulle palle inattive, quindi, siamo convinti che quando verrà impiegato, saprà regalare soddisfazioni. L’ultimo giovane arrivato è Tavares, brasiliano, direttamente da Porto Alegre. Anche per lui zero presenze, ma essendo un classe 1996, il procedimento d’inserimento potrebbe durare qualche partita in più. Tuttavia, insidiare il posto di Murru non dovrebbe essere un’impresa impossibile, anzi..

SAMPDORIA, LA DIFESA AL FANTACALCIO, E NON SOLO.. COSA ASPETTARSI?

Sicuramente la Samp ha sorpreso in modo positivo. Organizzazione tattica, solidità difensiva, gioco semplice ed efficiente. Le note positive non mancano. Ma durerà tutto questo? Difficile fare delle previsioni, ma pensiamo che la doria possa migliorare il dato dei gol subiti dell’anno scorso. Andersen, Tonelli e Colley sembrano poter dare delle ampie garanzie nel cuore della difesa. Mentre i laterali difensivi, forma fisica permettendo, possono restare su questi livelli, aspettando che Giampaolo inizi ad affidarsi a Junior Tavares.

Puntare quindi ad alcuni elementi di questa difesa, potrebbe davvero rivelarsi una scelta azzeccata, specialmente per i crediti contenuti rispetto ai componenti delle squadre cosiddette “big”. Tuttavia, pensare che il quartetto difensivo sia l’emblema di questo record, è abbastanza limitante. Nel ruolo di mediano, la partenza di Torreira aveva sollevato delle perplessità sul sostituto, invece, Albin Ekdal sta dimostrando partita dopo partita di essere fondamentale in questo ruolo, garantendo un aiuto in più al reparto arretrato.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy