Paloschi alla Spal, cosa cambia al fantacalcio?

Paloschi alla Spal, cosa cambia al fantacalcio?

Un trasferimento che riaccende l’entusiasmo e le fantasie di tanti fantallenatori, pronti a scommettere sul talento e la concretezza di Paloschi.

2 commenti

Ingaggio pesante da parte della neopromossa SPAL, che con un blitz in piena regola si è assicurata le prestazioni sportive di Alberto Paloschi, strappandolo alla concorrenza delle altre squadre interessate, Chievo Verona in primis.

PALOSCHI, ATTACCANTE VECCHIO STAMPO

La punta scuola Milan nativa di Chieri ha rappresentato, fin dal primo momento, il profilo ideale e che meglio si sposava con le caratteristiche del gioco di Leonardo Semplici. Accostato in tenera età al mitico Pippo Inzaghi, negli anni ha dimostrato solo in parte la vena realizzativa del campione del mondo. Attaccante rapido, in grado di fare reparto da solo, è capace di attaccare la profondità come pochi in A. Nel suo repertorio figurano, inoltre, due qualità da vero terminale offensivo: il gioco di sponda e un’ottima abilità aerea, che dovrà essere azionata dai cross tagliati e precisi degli esterni spallini. In una recente intervista ha dichiarato: ”Gol belli non ne ho mai fatti, magari mi capita di fare gol su palle sporche o su rimpallo ma è una mia caratteristica”. Parole che testimoniano appieno il suo identikit da ”rapinatore d’area”. Di Paloschi si conosce bene, per l’appunto, il fatturato realizzativo: in maglia clivense ha bucato la rete con uno score di ben 45 gol tra il 2011 e il 2016, tre stagioni in fila da capocannoniere dei Mussi (2014-2016). Nel curriculum vanta, inoltre, già 194 presenze e 50 gol in A. Di seguito una carrellata di alcuni dei gol messi a segno:

LA PREMIER LEAGUE

E si conosce anche il post Chievo: soltanto 2 gol in quattro mesi allo Swansea,in Premier League, e nessuno invece nella deludente parentesi atalantina: 433 minuti di impiego e zero reti alla corte di Gasperini che lo ha relegato in panchina ben presto preferendogli Petagna per il suo stile di gioco. Ora l’orizzonte del 27enne attaccante bresciano è altrove. È  alla SPAL, squadra che ha creduto fortemente in lui, pronta a concedergli una ghiottissima chance come ”faro” del proprio attacco.

PALOSCHI ALLA SPAL, CON CHI GIOCHERÀ?

Eccoci alla domanda che tutti i fantacalcistici si porranno a breve: con chi giocherà questo Paloschi, smanioso di riprendersi da una stagione buia? L’idea è quella di proporre il tandem Paloschi più Antenucci. Due da possibile doppia cifra, per intenderci. Semplici pregusta già una coppia di livello assoluto in grado di completarsi al meglio per caratteristiche, con la giusta dose di altruismo e voglia di sacrificarsi:  Paloschi vuole tornare protagonista in Emilia e per farlo potrà contare su Antenucci come ”partners in crime” . In ogni caso l’attaccante dovrà prima ritrovare lo smalto dei tempi migliori, l’ultimo gol in serie A è datato 17 gennaio 2016. Ma Ferrara è un ambiente sereno, in grado di rivitalizzare chiunque ne abbia bisogno, leggasi Floccari, 7 reti in 16 partite nel campionato cadetto. Non dovrebbe essere designato come rigorista della squadra, almeno inizialmente, il che ne abbassa leggermente l’appetibilità. Dal punto di vista fisico, purtroppo, ci ha abituato a frequenti stop nelle stagioni passate, ma infortuni a parte la quota minima di 32/33 presenze stagionali è assolutamente alla portata. Insomma, un cavallo di ritorno fantacalcistico che stuzzica le fantasie dei fantallenatori più romantici di tutta Italia. Consigliamo di puntare su Paloschi collocandolo a cavallo tra il 4° e 5° slot di reparto (in leghe ad 8 partecipanti), facendo leva più che mai sul suo desiderio di rivincita personale. All’asta potrebbe passare inosservato e se iniziasse ad ingranare seriamente…

2 commenti

2 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. elvi_113 - 3 mesi fa

    AUGURI!!! Giocatore forse non fenomono ma con la grinta di un tale Belotti. Puo darsi che suo momento deve ancora arrivare…brava SPAL a crederci in lui!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. renato.dolc_890 - 3 mesi fa

    2 goal, uno al Chievo e uno alla DEA poi stop

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy