L’evoluzione di Dybala tuttocampista: utile alla Juventus, ridimensionato al Fantacalcio

L’evoluzione di Dybala tuttocampista: utile alla Juventus, ridimensionato al Fantacalcio

Allegri ha impostato un nuovo ruolo per Dybala, ora l’argentino è un “tuttocampista”: cambiano gli scenari nella Juventus e al Fantacalcio.

di Riccardo Corsano, @riccardoc9

Che l’arrivo di Cristiano Ronaldo alla Juventus avrebbe spostato gli equilibri, era preventivabile. E’ un accentratore di gioco per natura tecnica, tattica ed emotiva. Tutte le squadre in cui ha giocato si sono adattate per permettergli di rendere al massimo. Allegri, un allenatore che si distingue per la gestione dei campioni in rosa, ha cambiato gli equilibri nello scacchiere bianconero per il fuoriclasse portoghese e chi ha subito una flessione, più di tutti gli altri, è Paulo Dybala.

L’argentino sta vivendo una stagione dal doppio volto: fenomenale in Champions League, parzialmente deludente in campionato. In 16 presenze finora accumulate ha realizzato 2 goal e 1 assist, numeri che non sono sufficienti a collocarlo tra i top, anzi. Ma la Joya rimane fondamentale per la Juventus per tutto il lavoro oscuro che compie sul rettangolo di gioco. Qui analizzeremo l’evoluzione di Dybala, quanto è importante per i bianconeri e quanto è stato ridimensionato al Fantacalcio.

L’EVOLUZIONE DI DYBALA TUTTOCAMPISTA: L’UTILITA’ NELLA JUVENTUS

Nella versione tuttocampista, innanzitutto, lo vediamo molto più lontano dalla porta. L’argentino ora scende tra le linee e alle volte si trova quasi alla stessa altezza di Pjanic. L’utilità è chiara: con lui come punto di riferimento in mezzo al campo si alza inevitabilmente la qualità della manovra fin dalla prima uscita, solitamente gestita da Bonucci. Linee di passaggio, aperture e contrasti vinti con scioltezza. Dybala sa fare tutto questo con grande naturalezza, ma si avvicina molto raramente all’area di rigore.

Nell’ipotetico 4-3-3 messo in campo, si sposta e staziona maggiormente nella parte destra del campo. In particolare, quando gioca Cancelo, è fondamentale nel creare le combinazioni che portano alle discese del terzino portoghese. Con Dybala fuori dai giochi viene svuotata l’area, in modo da permettere a Mandžukić di avere molti più spazi e di sfruttare la sua potenza e scaltrezza nell’uno contro uno con i difensori. Inoltre, con il rientro di Khedira, ci saranno maggiori spazi anche per gli inserimenti del tedesco. Insomma, vedere la Joya fuori posizione permette all’arsenale offensivo della Juventus di avere molte, moltissime opzioni in più.

L’EVOLUZIONE DI DYBALA TUTTOCAMPISTA: IL RIDIMENSIONAMENTO AL FANTACALCIO

Se c’è una skills in cui Dybala eccelle, una tra quelle è il calcio di punizione. Ora, con Ronaldo, tutti i calci piazzati sono sotto la sua gestione. Rigori inclusi. È inevitabile che l’argentino venga oscurato e che il suo rendimento al Fantacalcio sia calato di botto. Le medie parlano da sole: 6,21 di Media Voto, 6,62 di Fantamedia. Non abbastanza per ripagare i crediti investiti nelle aste estive.

È difficile sconsigliarlo ma, numeri alla mano, il suo rendimento è da centrocampista di medio livello. Il suo ruolo rimarrà presumibilmente questo per tutta la stagione, anche se nelle ultime uscite dei bianconeri sono emerse più difficoltà e quindi la sua posizione potrebbe subire un ulteriore cambiamento.

Al Fantacalcio la gestione è complessa: lasciarlo fuori è molto difficile, ma è anche molto facile perdere i goal dei suoi compagni di reparto. Il consiglio è quello di pazientare e tenerlo – perderlo in degli scambi azzardati sarebbe un pericolo – però potete centellinare le sue occasioni. Si può accantonare per attaccanti più in forma, ma non si deve escludere a priori. È un giocatore che può avere picchi di rendimento e per arrivare alla doppia cifra può impiegarci poche giornate.

Per ora, in attesa dei botti nel nuovo anno di Dybala, è tutto.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy