La Fiorentina di Montella: cosa cambia al Fantacalcio

La Fiorentina di Montella: cosa cambia al Fantacalcio

Vediamo la probabile Fiorentina con il nuovo allenatore e cosa potrebbe cambiare al Fantacalcio.

di Francesco Spada, @MoradinGE

Settimana molto movimentata in casa Fiorentina: le dimissioni del tecnico Pioli dopo il duro comunicato stampa della società hanno portato alla scelta di Montella per la panchina viola, come annunciato poco fa sul sito ufficiale: “ACF Fiorentina comunica che Vincenzo Montella è il nuovo allenatore della Prima Squadra viola. Il tecnico ha firmato un contratto fino al 30 giugno 2021. Montella, nato a Castello di Cisterna il 18 giugno 1974, nella sua carriera da allenatore ha già guidato la Fiorentina dalla stagione 2012/13 fino al 2014/2015 ottenendo tre quarti posti consecutivi e raggiungendo una semifinale di Europa League ed una finale di Coppa Italia. Successivamente ha allenato la Sampdoria, il Milan, con il quale vinse la Supercoppa Italia nel 2016 ed il Siviglia. Il nuovo tecnico viola dirigerà quest’oggi il suo primo allenamento al Centro Sportivo Davide Astori e  sarà presentato alla stampa sempre oggi, mercoledì 10 aprile, alle ore 18:30, presso la Sala Stampa “Manuela Righini” dello Stadio Artemio Franchi”.

LA FIORENTINA DI MONTELLA: LA PROBABILE FORMAZIONE

Per questo finale di stagione dunque, con il ritorno di Montella non si prevedono grossi cambiamenti a livello di modulo, che sarà un ibrido tra un 4-3-3 ed un 3-5-2. In porta confermato Lafont; in difesa sicuri del posto sono Milenkovic, Pezzella e Biraghi, mentre il ballottaggio nel reparto arretrato riguarderà Vitor Hugo e Laurini, che si giocheranno un posto a seconda del modulo utilizzato. A centrocampo Benassi e Veretout rimangono titolari, con l’ultima maglia a disposizione che sarà contesa tra Gerson e Fernandes. Difficile che Dabo possa impensierire questi ultimi due: per lui più facile un impiego da subentrante. Chiesa potrebbe agire sia largo a destra in un 3-5-2 sia più avanzato in un 4-3-3 e, a seconda della sua posizione, verrà deciso il modulo di partenza. Muriel agirà avanzato insieme ad uno tra Simeone e Mirallas. Tra i due, l’impressione è che possa essere l’argentino in vantaggio, in modo da lasciare il colombiano più libero di svariare sul fronte avanzato.

FIORENTINA, COSA FARE AL FANTACALCIO

Al Fantacalcio la situazione è di difficile lettura. La squadra non sembra motivata dopo questo scossone e il rischio serio (e molto probabile) è che i giocatori vivacchino in attesa della fine della stagione. In questo scenario, la certezza si chiama Chiesa: su di lui le parole si sono sprecate e non sarà un cambio tecnico a limitarlo o a demotivarlo, perché per la maglia ha sempre sudato duramente.

Sarà interessante capire la posizione di Muriel: dopo un avvio a mille, si è un po’ spento anche a causa del ruolo non proprio consono alle sue caratteristiche, ma con Montella dovrebbe ritrovare una posizione più congeniale. A centrocampo tutte le testate nazionali danno Veretout già venduto, resta però uno dei giocatori più di spessore della squadra e dovrebbe mantenere il suo status di rigorista, subito dietro Benassi che però dovrà cambiare marcia, anche se in ogni caso bisognerà vedere come intenderà far muovere il reparto il neo tecnico.

In difesa Pezzella resta il leader indiscusso. Attenzione a Biraghi, che in un eventuale 3-5-2 potrebbe essere spesso più avanzato come posizione. La tenuta difensiva è però tutta da vedere, per cui Lafont e Milenkovic potrebbero essere accantonati in panchina nelle vostre rose per questo finale di stagione a seconda delle alternative che si hanno. I restanti non citati sono quelli collocati in un ballottaggio praticamente fisso e quindi sarà impossibile prevedere chi prenderà una maglia da titolare stabile, in quanto molto dipenderà dal loro rendimento: rimane il loro status di alternative e, se si ha la rosa lunga, si possono tenere, in caso contrario una cessione non è blasfemia.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy