Juventus, la sofferenza di Kean con Ronaldo

Juventus, la sofferenza di Kean con Ronaldo

Le prestazioni del millenial bianconero hanno subito un brusco rallentamento con il ritorno dell’asso portoghese

di Stefano Martelli, @Ste1983NO

Cristiano Ronaldo torna titolare in campionato e “ruba” la scena a Moise Kean. E’ cosi che si possono  sintetizzare le ultime giornate di campionato post eliminazione dei bianconeri dalla Champions League ad opera dell’Ajax.

Prima dell’eliminazione della Juventus dalla competizione europea, Moise Kean, talento bianconero cresciuto nelle giovanili della squadra neo campione d’Italia per l’ottava volta consecutiva, complice anche l’infortunio di Cristiano Ronaldo, ha giocato 5 partite da titolare dopo le due apparizioni tra dicembre 2018 con la Fiorentina e gennaio 2019 con il Chievo senza però prendere voto, collezionando voti alti e bonus.

Infatti, nelle 5 presenze consecutive contro Udinese, Empoli, Cagliari, Milan e Spal, Kean ha collezionato una media voto del 7,1 con una fantamedia del 10,6, complici anche e soprattutto i 6 gol segnati e una sola ammonizione presa.

La storia per Moise Kean è cambiata radicalmente dopo l’eliminazione della Juventus dalla competizione europea più prestigiosa e il ritorno in campo in campionato di Cristiano Ronaldo, con il giocatore in corsa per il titolo di capocannoniere. Due partite giocate dalla Juventus contro Fiorentina e Inter, ma solo 46 minuti totali e un’ammonizione per Kean subentrato dalla panchina in entrambi i casi.

Il consiglio per le ultime giornate di campionato è quello, comunque, di mettere titolare Kean, anche se con copertura, visto che la titolarità non è più garantita, ma i numeri messi in mostra dal talento bianconero nelle 5 presenze da titolari, con Cristiano Ronaldo in campo, difficilmente si potranno rivedere.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy