Juventus, Cristiano Ronaldo e le sue cifre “da paura”

Juventus, Cristiano Ronaldo e le sue cifre “da paura”

Dopo sole dieci giornate di Campionato, il cinque volte Pallone d’Oro ha già toccato con mano il primo record bianconero. E con uno come lui, le previsioni calcistiche e fantacalcistiche sull’immediato futuro non possono che essere rosee.

di Fabiola Graziano

A poche ore dalla notte di Halloween, in casa Juventus la paura fa… 7.
7 come il numero che dallo scorso 10 luglio semina il panico tra gli avversari perché gelosamente custodito sulle spalle di un certo Cristiano Ronaldo.
7 come il numero del primo record in maglia bianconera che dallo scorso sabato terrorizza i rivali in campo perché meritatamente raggiunto da questo alieno travestito da essere umano.

CRISTIANO RONALDO: I NUMERI E IL PRIMO RECORD BIANCONERO

Eppure, quando il Campionato prese il via, in molti tra giornalisti, tifosi e fantallenatori, che avevano fatto all in su di lui in sede d’asta, storsero il naso. Perché le giornate passavano e Cristiano restava a secco, fermandosi soltanto al palo. Poi però è arrivato lo sblocco alla quarta giornata, con il goal di rapina contro il Sassuolo con cui Ronaldo ha inaugurato la sua prima doppietta in Serie A, fino ad arrivare alla bomba scaraventata sotto l’incrocio dei pali a Empoli con cui ha sancito la sua seconda doppietta in Italia. Nel mezzo, altre 3 reti di pregevole fattura contro Frosinone, Udinese e Genoa, nonché 5 assist, di cui 2 realizzati nella prestazione imperiale contro il Napoli.

ronaldo-juventus

Un totale dunque di 7 reti nei primi 10 match della massima serie italiana, un record che nella stagione 1957-58 era stato stabilito da John Charles e che nessun centravanti della storia moderna bianconera era mai riuscito ad eguagliare o superare. Non ce la fecero Paolo Rossi, Gianluca Vialli e Filippo Inzaghi nelle ultime tre decadi del Novecento, tantomeno David Trezeguet e Zlatan Ibrahimovic agli inizi del Nuovo Millennio, né i più recenti Carlos Tevez e Gonzalo Higuain. Ce l’ha fatta invece la leggenda portoghese, capace di affrontare ogni nuova sfida calcistica con la consapevolezza di poter ancora superare i propri limiti, sempre ammesso che ne abbia, e stupire l’intera platea mondiale.

CRISTIANO RONALDO: IL FUTURO AL CALCIO E AL FANTACALCIO

A livello fantacalcistico quindi, consigliare di puntare ad occhi chiusi su CR7 suona alquanto scontato e banale, ragion per cui vogliamo concederci il lusso di darvi proprio oggi un altro tipo di consiglio. E lo facciamo riportandovi una dichiarazione estrapolata dalla lunga intervista rilasciata a France Football soltanto due giorni fa, quella in cui CR7 affermava: “In Italia si difende meglio, ci sono meno spazi che in Spagna e in Inghilterra, il campo è occupato in modo diverso. Sono ancora in fase di apprendimento”. Provate allora a immaginare cosa accadrà quando avrà finito di apprendere gli strumenti del nostro calcio. A noi vengono i brividi al solo pensiero. E siccome da sempre i brividi sono i protagonisti indiscussi della notte di Halloween, se volete andare sul sicuro, questa sera mascheratevi pure da bonus pesante targato Cristiano Ronaldo: lo spavento negli avversari, al calcio e al Fantacalcio, è garantito!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy