Inter, non c’è pace per Icardi: convocazione o tribuna con il Genoa?

Inter, non c’è pace per Icardi: convocazione o tribuna con il Genoa?

La situazione sta degenerando ulteriormente dopo la presunta pace: adesso in gioco c’è il futuro della squadra e forse a qualcuno non interessa poi così tanto.

di Alessio Giaccari

Ieri sera le dichiarazioni di Spalletti hanno fatto esplodere un nuovo caso tra le mura dell’Inter e sul banco degli imputati è finito nuovamente l’ex capitano nerazzurro Mauro Icardi, che potrebbe nuovamente accomodarsi in tribuna nella 30a giornata di Serie A.

INTER-ICARDI: TREGUA? NO, GRAZIE!

Proprio quando il caso Icardi sembrava essere finalmente giunto ad una tregua, ecco un nuovo litigio. Pareva addirittura che Maurito potesse partire dal primo minuto in campo contro la Lazio visti gli acciacchi fisici di Lautaro Martinez, e invece l’esclusione dal match decisa dal tecnico Spalletti ha forse aperto un nuovo capitolo di questa guerra civile.

Difatti, nell’immediato post-gara, il tecnico toscano ha dichiarato: “La mediazione è una cosa umiliante per gli interisti, mi riferisco al fare una trattativa per dire a uno di mettersi la maglia dell’Inter. Icardi rientrerà in gruppo se continuerà a fare le cose giuste”. Spalletti vuole dunque che Icardi ritrovi la serenità col gruppo, anche se non è ben chiaro se tale rapporto si sia rotto definitivamente ed eventualmente con chi tra i suoi compagni. Trapelano solo voci da un po’ di tempo, che comunque fanno poca chiarezza sulla questione e stanno finendo per danneggiare i nerazzurri, rendendoli ancora più fragili in un momento della stagione delicato, che vede in ballo la qualificazione alla prossima Champions League.

Spalletti ha poi aggiunto che Icardi avrebbe potuto giocare un tempo intero, ma che abbia preferito concedere spazio a coloro che ad oggi si sono comportati bene a differenza dell’ex Capitano: “E’ giusto che oggi giochino gli altri per come si è comportato”. Evidentemente l’allenatore attendeva delle scuse nei suoi confronti e/o nei confronti della squadra e di certo non si aspettava di dover “pregare” l’argentino per vestire la maglia numero 9. Forse è stato poco umile da parte di Spalletti spostare l’intera attenzione su Icardi, poiché nel post-Lazio l’allenatore avrebbe sicuramente potuto assumersi le proprie responsabilità, evitando di addossare all’argentino le colpe di quanto sta accadendo.

A fare da eco a Mister Luciano ci ha pensato l’avvocato Nicoletti, legale di Icardi, che si era detto sorpreso per la scelta del tecnico nerazzurro di non convocare il suo assistito, mentre l’unica nota positiva della serata è stata fornita da Wanda Nara, che è stata particolarmente pacata durante la trasmissione Tiki Taka, dove ha affermato solo: Mauro penso sia pronto a giocare, dipende dall’allenatore.

INTER-ICARDI: LE RIPERCUSSIONI SUL FINALE DI STAGIONE

Tuttavia, il pugno duro di Spalletti potrebbe creare problemi sugli obiettivi stagionali della squadra. La sconfitta di ieri ha portato la Lazio a -5 e con una partita da recuperare contro l’Udinese. Il Milan rimane invece a -2, per via della sconfitta contro la Samp, e con un calendario leggermente più abbordabile rispetto a quello dei cugini. Una volta sciolto il nodo Icardi, la stagione nerazzurra potrà riprendere sui binari giusti, ma ciò non appare fattibile in tempi brevi, anche se Spalletti ha dichiarato che la convocazione infrasettimanale per Mauro contro il Genoa “è possibile.

Presumibilmente la società farà la voce grossa e riprenderà in mano le redini della situazione, in modo da riportare la pace ad Appiano Gentile e raggiungere l’obiettivo Champions. Mancano soltanto nove match al termine della Serie A e la squadra di Spalletti non può più fare errori, soprattutto visto il momento positivo della Lazio che è alle calcagna. Guardare avanti non ha più senso, il Napoli si è assicurato un tranquillo secondo posto, mentre la Roma è in totale balìa di se stessa (quasi fuori dalla lotta Champions), con il Milan che ha accusato la sconfitta nel derby. Dopodomani dunque per Spalletti e Co., il Genoa potrebbe essere l’occasione giusta per voltare pagina e riprendersi da questo periodo difficile. Pertanto, potrebbe essere giunto il momento per Icardi di pensare alla sua Inter piuttosto che ai litigi e al calciomercato, guadagnandosi la convocazione ed almeno un tempo in campo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy