Inter, jolly Keita per Spalletti: ecco il tuttocampista offensivo

Inter, jolly Keita per Spalletti: ecco il tuttocampista offensivo

Keita ha sostituito Icardi contro il Bologna e, per recuperare al meglio il numero 9, Spalletti potrebbe ripetere l’esperimento sabato contro il Parma.

di Patrizia Monaco
Keita Inter 2018

Nel campionato, così come nel fantacalcio, esistono i vari top di reparto e poi esistono quei giocatori che possono ricoprire qualsiasi ruolo e si mettono a completa disposizione del proprio allenatore. Lo sa bene Massimiliano Allegri che alla Juventus può contare sul tuttofare Mario Mandzukic, recentemente in grande spolvero nel ruolo di centravanti, e lo sta piano piano scoprendo Luciano Spalletti. Il ct dell’Inter, al contrario di quanto accaduto dodici mesi fa all’inizio della scorsa stagione, sta facendo i conti con i limiti che da anni accompagnano la sua squadra: un principio di campionato decisamente al di sotto delle aspettative ed una serie di infortuni che non han permesso al mister di schierare ogni settimana i migliori undici tra gli uomini che la società gli ha messo a disposizione dopo una “rovente” sessione di mercato estivo.

Alla prima giornata contro il Sassuolo e poi a San Siro contro il Torino è mancato Nainggolan, capace di riscattarsi subito all’esordio contro il Bologna. Proprio nella trasferta di fine agosto sono rimasti ai box Icardi e Lautaro Martinez e per sopperire all’assenza del duo argentino, Spalletti ha calato il suo asso nella manica: ha infatti scelto di posizionare Keita al centro del reparto offensivo, nel ruolo di falso nueve. Una decisione inaspettata per i tifosi dell’Inter ma soprattutto per tutti quei fantallenatori che in fase d’asta hanno scelto sì di puntare sul giocatore senegalese ma solo come terzo/quarto slot a girare, senza neanche la certezza relativa al minutaggio che l’allenatore gli avrebbe concesso tra campionato e Champions.

KEITA SI CANDIDA PER IL RUOLO DI FALSO NUEVE CONTRO IL PARMA

Eppure eccoci qui, per la seconda giornata consecutiva, ad assistere (probabilmente) ancora a questo insolito impiego. E se contro il Bologna il talento classe 1995 non ha timbrato il cartellino, chissà che l’aria di San Siro non gli porti più fortuna, contro un Parma in grande forma ma di certo non imbattibile. Se Spalletti sceglierà di recuperare con calma e precauzione Icardi in vista degli impegni europei dell’Inter, alle spalle di Keita torneranno a muoversi Perisic, Nainggolan e Politano ma in futuro il suo ruolo potrebbe cambiare di settimana in settimana.

Quando rientrerà Icardi, il numero 11 potrà essere impiegato come esterno sia a sinistra che a destra, al posto di Perisic o di Politano. A volte si alternerà anche con Nainggolan sulla trequarti ed altre ancora tornerà a far rifiatare Maurito proprio come fatto in questa prima metà di settembre. Una conferma per i tanti che già avevano avuto modo di seguire e apprezzare le sue gesta ai tempi della Lazio (16 gol per lui nel corso della stagione 2016-2017), una piacevole sorpresa invece per tutti i fantallenatori che si ritrovano Keita, per caso o per fortuna, nella propria rosa.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy