Inter: il Fantacalcio tra certezze e dubbi, seconda puntata

Inter: il Fantacalcio tra certezze e dubbi, seconda puntata

Dopo aver esaminato nella prima puntata la difesa interista, analizzeremo nel dettaglio il centrocampo nerazzurro, dai titolarissimi quasi insostituibili ai meno utilizzati.

Nelle settimane precedenti all’inizio della stagione il mercato interista non aveva soddisfatto a pieno i tanti tifosi, con gli acquisti considerati azzardati e di poco valore di Borja Valero e Vecino, arrivati entrambi dalla Fiorentina. Dopo 12 giornate però, le perplessità si sono trasformate in un misto di sorpresa ed euforia, un po’ per la classifica e un po’ per la solidità e le certezze che Luciano Spalletti è riuscito a trasmettere a questa squadra. Dopo alcune gare di rodaggio, la formazione sembra aver trovato il giusto equilibrio con un 4-2-3-1 che vede Gagliardini e Vecino davanti alla difesa, gli esterni confermatissimi: Perisic e Candreva, e Borja Valero nel ruolo di trequartista alle spalle della prima punta, che al momento sembra aver scavalcato nelle gerarchie il croato Brozovic ed il portoghese Joao Mario. Andiamo dunque ad analizzare il momento che stanno attraversando i centrocampisti, e cosa possono dare nel prosieguo della stagione.

FANTACALCIO INTER: LA MEDIANA CON VECINO E GAGLIARDINI

In queste prime giornate l’Inter ha dimostrato di essere un formazione solida, concreta e ben organizzata. Gagliardini, Vecino e Borja Valero si sono alternati nel ruolo di mediani davanti alla difesa, con un rendimento diverso, giustificato senza dubbio dalle qualità differenti di tutti e tre. Infatti Roberto, in 11 gare disputate, ha collezionato 4 ammonizioni per una Mv del 5.94 ed una Fm del 5.72. Discorso diverso per gli altri due, con Vecino che in 12 presenze ha realizzato un gol, un assist e 3 ammonizioni, per una Fm del 6.21 ed una Mv del 6.5, mentre lo spagnolo, sempre in 12 presenze, ha realizzato un gol, con una Mv del 5.88 ed una Fm del 6.17. Con questi dati possiamo notare come Vecino, impiegato ultimamente con Gagliardini in mezzo al campo, sia senza dubbio un giocatore che garantisce più inserimenti ed una maggiore precisione nei tiri dalla distanza, quindi, un centrocampista più propenso al bonus. Borja Valero invece, è al momento il jolly del centrocampo, avendo occupato in sei occasioni il ruolo di mediano, mentre nelle altre gare, specialmente nelle ultime giornate è stato impiegato nel ruolo di trequartista.

FANTACALCIO INTER: L’IMPORTANZA DEGLI ESTERNI

Statistiche alla mano, i nerazzurri sono la squadra che effettua più cross di tutta la Serie A, sviluppando il proprio gioco attraverso Perisic e Candreva. L’avvio di stagione del croato è stato devastante, sia in termini di gol (4), che di assist (5), che ne fanno uno dei migliori centrocampisti del momento, con una Mv del 6.46 ed una Fm dell‘8. Buon rendimento anche per l’esterno della nostra nazionale, che a differenza del collega però, non ha ancora segnato, offrendo al contrario 4 assist. In 12 presenze la sua Fm è del 6, mentre la Mv del 6.25: medie che possono solo migliorare.

FANTACALCIO INTER: TITOLARI E NON, SU CHI PUNTARE?

Chiaramente potremmo scrivere diverse pagine su quanto potrebbe accadere in futuro a questa squadra, ma dopo dodici giornate, possiamo dire che il centrocampista Perisic, sia di gran lunga il miglior acquisto di questo reparto che un Fantallenatore abbia potuto fare. Arriva sul fondo e concretizza gli assist con facilità, ed è spesso il migliore dei suoi. Altro acquisto importante è Candreva, che come detto in precedenza però, in termini di gol non sta rendendo come le altre stagioni, ma se l’Inter dovesse confermare questo andamento, il suo rendimento potrebbe crescere, anche con i bonus più pesanti.

Dei tre mediani di cui abbiamo parlato in precedenza, Vecino è passato in poco tempo a suon di buonissime prestazioni da sorpresa a certezza, dando a tutti la sensazione di avere sempre il bonus in canna, nonostante la posizione occupata in campo. Un gradino sotto Borja Valero, che a differenza dell’uruguagio (analizzando alcune leghe), è stato pagato qualche credito in più, ma la sensazione è che in futuro, così come per queste prime gare, il rendimento possa essere di poco inferiore a quello di Matias. Infine Gagliardini è l’unico che in ottica bonus non offre le stesse garanzie degli altri; inoltre la sua media voto cala per via dei cartellini presi, dovendo, rispetto ai compagni in mediana fare un lavoro più sporco e di quantità.

Le note stonate di queste prime giornate portano il nome di Joao Mario e di Brozovic. Il croato vanta una Fm altissima, del 7.33, dovuta più che altro all’exploit nella gara contro il Benevento, ma l’incostanza dovuta anche a qualche problemino fisico, sono un difetto su cui Spalletti non fa sconti. Tuttavia se non avete problemi di titolarità, il consiglio è quello di non cedere Brozovic e di avere pazienza. Il portoghese invece non ha quasi mai convinto, perdendo posizioni nelle gerarchie, quindi è assolutamente lecito valutare qualche scambio, cercando di prendere un giocatore che offra più garanzie in titolarità e in prestazioni.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy