Goldaniga e Letschert al Frosinone: tappabuchi o nomi da modificatore di difesa?

Goldaniga e Letschert al Frosinone: tappabuchi o nomi da modificatore di difesa?

Doppio colpo per il Frosinone di mister Longo che porta in ciociaria i due difensori in forza, nella passata stagione, al Sassuolo. Scopriamo insieme la loro importanza al fantacalcio!

di Giovanni Sichel, @SichelGiovanni

Edoardo Goldaniga e Timo Letschert sono i due nuovi acquisti per la difesa del Frosinone. Il primo, classe ’93, ha esordito in Serie A con la maglia del Palermo e dopo 2 anni e 45 presenze in rosanero, è passato nella scorsa stagione ai neroverdi dove ha vissuto un’annata di alti e bassi. Il secondo, olandese, anche lui classe ’93, ha vestito la maglia neroverde per due anni prima di approdare al Frosinone, anche se manca ancora l’ufficialità. Entrambi sono alla ricerca di riscatto per rilanciarsi nella massima serie italiana. Vediamo però cosa aspettarci da loro in questa fantastagione 2018/2019.

GOLDANIGA E LETSCHERT: LA SCHEDA AL FANTACALCIO

Edoardo Goldaniga esordisce in Serie A con la maglia rosanero nella stagione 2015/2016. Centrale di difesa alto, abile con entrambi i piedi, è l’innesto perfetto per la difesa a tre di mister Longo. Nella passata stagione in neroverde, anche a causa di un brutto infortunio che l’ha costretto a saltare quasi tutta la prima parte di stagione, ha giocato 13 partite, mettendo a segno 1 gol e portando a casa 3 ammonizioni e 2 espulsioni. La media voto a fine stagione è stata di 5.88, mentre la fanta-media di 5.96. Giocatore duttile, può giocare sia da perno centrale che da terzo di destra, proprio come nella passata stagione al Sassuolo. Grazie anche alla sua ormai triennale esperienza in Serie A, non avrà problemi a guadagnarsi un posto nel terzetto titolare. Attenzione in zona bonus: la sua altezza lo rende spesso pericoloso sui piazzati. In leghe a 8 ci si può certamente puntare per completare il reparto, inserendolo nelle rotazioni per il modificatore di difesa nei match più abbordabili.

Timo Letschert nell’estate del 2016 approda in Italia al Sassuolo. Nella scorsa stagione, quando sembrava finalmente giunto il suo momento, dopo poche partite subisce un brutto infortunio al ginocchio che lo costringe a saltare sostanzialmente l’intera stagione: per lui, infatti, le presenze sono 7, nessun gol o assist, ma neanche cartellini. La sua media voto è 5.8, mentre la fanta-media è di 5.86. Giocatore molto duttile, anche più di Goldaniga, può anche giocare da terzino, anche se non certamente di spinta. La sua poca esperienza in Serie A – 14 partite in 2 anni – lo fa partire un po’ più indietro nelle gerarchie di mister Longo, ma già a partire dalle amichevoli di quest’estate avrà l’occasione di mettersi in mostra e guadagnarsi un posto da titolare. Da considerare solo per leghe numerose.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy