Genoa, Juric pensa al cambio modulo: con Sandro out si passa al 3-4-2-1?

Genoa, Juric pensa al cambio modulo: con Sandro out si passa al 3-4-2-1?

Per la sfida contro il Napoli, il tecnico Juric dovrà fare a meno di Sandro e per questo motivo ragiona su un possibile cambio modulo.

di Patrizia Monaco
Juric Genoa 2018

Non un momento facile quello del Genoa di Ivan Juric: il tecnico croato è tornato sulla panchina rossoblu, subentrando a Ballardini, proprio alla vigilia di una serie di scontri nettamente proibitivi. Sabato, tanto per dire, allo stadio Ferraris arriverà il Napoli di Ancelotti e, come se non bastasse, l’allenatore del Genoa dovrà affrontare la sfida facendo i conti con diversi indisponibili.

Ad esempio, sabato non ci saranno Favilli, Marchetti e Spolli, impegnati in un iter di recupero per i loro rispettivi infortuni. Inoltre, neanche Sandro riuscirà a far parte della gara: il centrocampista classe 1989 è rimasto infatti vittima di un infortunio muscolare che lo costringerà a rimanere lontano dal campo per diverse settimane, arrivando così a saltare (quasi sicuramente) anche il derby contro la Samp in programma dopo la sosta delle nazionali.

CONTRO IL NAPOLI SI PASSA AL 3-4-2-1?

In questa prima parte di stagione Sandro è riuscito a disputare soltanto sei partite ma ha già dimostrato di poter assicurare una massiccia dose di esperienza al centrocampo genoano. Dal punto di vista tattico, Juric potrebbe dunque pensare ad un cambio modulo: dal 3-5-2 utilizzato contro l’Inter, i rossoblu potrebbero disporsi in campo con un 3-4-2-1.

In questo caso bisognerebbe però capire chi andrà a muoversi nel ruolo di esterno destro di centrocampo: i maggiori indiziati per una maglia da titolare sono Romulo, Pedro Pereira e Lazovic, alternati anche dall’ex tecnico Ballardini, a testimonianza di quanto ancora non si riesca a trovare la cosiddetta “quadra del cerchio”. Dopo avere già provato la carta Pedro (tre volte) e Lazovic (una volta), l’allenatore croato potrebbe dare a Romulo l’opportunità di sfruttare la propria velocità per tentare di dare filo da torcere agli avversari partenopei.

Più difficile, invece, vedere in campo dal primo minuto Veloso che è rientrato da poco in squadra e non dovrebbe avere ancora i 90 minuti nelle gambe. Con il 3-4-2-1 si sfrutterebbe  quindi la presenza di due mezzali e di una coppia di trequartisti a sostegno del bomber polacco Piatek.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-12852382 - 1 settimana fa

    quando mai abbiamo avuto un modulo o un gioco?

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy