Genoa: infortunio Pavoletti, scocca l’ora di Tim Matavz?

Genoa: infortunio Pavoletti, scocca l’ora di Tim Matavz?

Il centravanti sloveno Matavz si candida a prendere il posto dell’infortunato Pavoletti. Sarà utile per il fantacalcio?

«Sono originario della zona di Nova Gorica, vicino all’Italia. Conosco abbastanza bene la lingua italiana e fin da piccolo il mio sogno è stato giocare in serie A». Era il 2011, ed il passaggio di Tim Matavz al Napoli, per 7 milioni, sembrava oramai cosa fatta. La trattativa alla fine saltò ed il giovane talento sloveno si ritrovò al PSV a coltivare una crescita presto fermata dai troppi infortuni. Prima, però, si tolse la soddisfazione di punire proprio i partenopei, con una tripletta al San Paolo in Europa League. Sul fatto che il ragazzo avesse, ed abbia, i numeri per essere un ottimo attaccante non c’erano dubbi e le cifre, 110 goal in 289 partite sono lì a dimostrarlo.

L’ultima grande stagione

I dubbi sono altrove. Sulla tenuta fisica, su quelle ginocchia e quelle caviglie che nelle ultime due stagioni lo hanno torturato. Perché se andiamo a vedere l’ultima stagione vissuta senza particolari problemi, quella 12/13 con il PSV, troviamo un ruolino di marcia impressionante: 11 goal in 27 partite di campionato, 7 goal in 7 partite di Europa League, 2 goal in 4 partite di Coppa d’Olanda. Fanno la bellezza di 20 goal in 39 partite, numeri che lasciavano presagire una sicura consacrazione per un attaccante di ottimo livello.

Tocca a Matavz

Adesso, dopo due anni di calvario, lo sloveno che tanto voleva la serie A si trova la strada del campo spalancata dall’infortunio di Pavoletti, che gli offrirà 40 giorni per dimostrare, prima di tutto a se stesso, che il peggio è passato e che, a 27 anni, c’è tutto il tempo per rifarsi. In fondo, non sarebbe il primo ad arrivare tardi sui grandi palcoscenici del calcio, chi vittima della sfortuna, chi degli infortuni, chi della miopia degli addetti ai lavori.
In ottica fantacalcio è chiaro che Matavz è una scommessa. Due anni giocati praticamente a singhiozzo, un campionato nuovo e diverso, una squadra che al momento sicuramente non brilla, insomma, le componenti per non farla, questa scommessa, sono tante e convincenti. Eppure il ragazzo potrebbe ancora stupire e se il fisico reggerà, la grande voglia di celebrare il suo arrivo in serie A con tanti goal potrebbe avere il sopravvento, e fare la fortuna di chi il coraggio di giocarla, questa scommessa, l’avrà avuto.
https://www.youtube.com/watch?v=WBWrPpWM5fU

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy