Focus on – Vanja Milinkovic-Savic, Spal: la scheda Fantacalcio

Focus on – Vanja Milinkovic-Savic, Spal: la scheda Fantacalcio

Dal Torino arriva alla corte estense di mister Semplici il portiere serbo Milinkovic-Savic: scopriamolo insieme!

di Giovanni Sichel, @SichelGiovanni

La SPAL chiude un altro colpo dopo Fares e Dickmann: è arrivatao finalmente la fumata bianca per la trattativa con il Torino, che porta a Ferrara Vanja Milinkovic-Savic in prestito secco. Nato in Spagna, ma di nazionalità serba, è il fratello minore del più celebre – e discusso – Sergej Milinkovic-Savic e arriva in Italia proprio al Torino nella passata stagione dopo due anni al Lechia Danzica (campionato polacco) e troverà a Ferrara la concorrenza di un altro portiere ex Torino: il senegalese Alfred Gomis. Ma siamo sicuri che Milinkovic-Savic arriverà con la voglia di far bene e mettere in difficoltà sin dai primi mesi mister Semplici.

MILINKOVIC-SAVIC, SPAL: LA SCHEDA FANTACALCIO

Scendiamo però più nel dettaglio: Vanja Milinkovic-Savic, classe 1997, nella passata stagione non ha trovato molto spazio con 1 sola presenza in Serie A (1 gol subito, media voto 6 e fanta-media 5.5), e 3 presenze in Coppa Italia (con 3 reti subite ed 1 partita a porta inviolata). In questa stagione lo si ricorderà più per la traversa colpita in Coppa Italia contro il Carpi – da un calcio di punizione negli ultimi minuti di partita – che per altri meriti ”sportivi”. Infatti il portiere di origine serba è un ottimo tiratore di piazzati, con i quali si esercita alla fine di ogni sessione d’allenamento. Nelle due precedenti stagioni ha collezionato 29 presenze con con 32 gol subiti ed 8 partite a rete inviolata. Sarà dunque un portiere tutto da scoprire che dovrà giocarsi il posto con un già rodato Alfred Gomis, che nella passata stagione ha dimostrato di sapere difendere i pali spallini (26 presenze, 43 reti subite, media voto 6.34 e fanta-media di 4.74) e sostituire al meglio il designato titolare Alex Meret (ora passato al Napoli).

Impossibile ad oggi dire chi fra il serbo ed il senegalese sarà il portiere titolare: certamente però il classe ’97 non lascia Torino per fare panchina a Ferrara, ma per avere la possibilità di strappare il posto nell’undici iniziale. L’occasione per mostrare al mister che merita di essere preso in considerazione arriverà sin da questi primi giorni di luglio vista l’assenza del portiere senegalese che, dopo l’eliminazione ai mondiali con il Senegal, resterà qualche settimana in vacanza prima di riunirsi con la squadra. Il duello sarà serratissimo, e partirà in perfetto pareggio: che sia un colpo low-cost da effettuare come terzo slot per poi ritrovarsi in rosa un titolare? Il gioco potrebbe valera davvero la candela….

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy