Focus on – Felipe Caicedo, Lazio: la scheda fantacalcio

Focus on – Felipe Caicedo, Lazio: la scheda fantacalcio

Arriva in biancoceleste l’attaccante ecuadorgeno Caicedo: da acquistare o da evitare al fantacalcio? Scopriamolo insieme!

È arrivata l’ufficialità: Felipe Caicedo, attaccante ecuadorgeno classe ’88, proveniente dall’Espanyol, è un nuovo giocatore della Lazio. Tra i perni della sua nazionale, Caicedo viene da due stagioni piuttosto negative nella Liga spagnola, a causa di alcuni problemi fisici oltre a dei problemi di ambientamento nel campionato ispanico. Arriva in biancoceleste per una cifra intorno ai 3 milioni e mezzo di euro, firmando un contratto triennale da 1 milione e mezzo a stagione. Ne varrà la pena farci un pensierino al fantacalcio? Vediamolo insieme in questa analisi a lui dedicata.


Titolarità: Sufficiente
Salute: Discreto
Bonus: Sufficiente
No Malus: Ottimo
Lega a 8: 6° slot
Lega a 10: 6° slot


FELIPE CAICEDO: CARRIERA E CARATTERISTICHE TECNICHE

Nato a Guayaquil nel 1988, Caicedo inizia la sua carriera nel suo paese d’origine, l’Ecuador. Viene notato dagli osservatori del Basilea, che nel 2006 lo portano così in Europa. Dopo due stagioni in Svizzera, viene ceduto in Inghilterra al Manchester City. Con i Citizens gioca due campionati, ma è nella seconda annata che riesce ad imporsi con 8 gol. È il 2009, l’alba del nuovo ciclo dello sceicco Mansour: Caicedo inizia così a girovagare in prestito per l’Europa: Sporting Lisbona, Malaga, Levante. La squadra di Valencia nel 2011 lo riscatta per 1 milione di euro, rigirandolo però a titolo definitivo alla Lokomotiv Mosca con una grossa plusvalenza. Dopo 63 presenze e 15 reti in tre anni, passa al’Al Jazira, negli Emirati Arabi Uniti. Sembra la fine della carriera per un ancora giovane Caicedo: ma l’Espanyol nel 2014 punta forte su di lui, e la porta in Catalogna: 60 presenze e 15 gol in queste ultime due stagioni. E adesso, la grande occasione italiana alla Lazio.

Come si evince dai numeri esposti finora, Caicedo non è mai stato un bomber di razza. Soprannominato La Pantera Nera per la sua stazza e la sua agilità, si è sempre rivelato un buon attaccante di manovra, in grado di creare spazio per i compagni di reparto nelle difese avversarie. Lo score realizzativo non è assolutamente dei migliori: 271 presenze tra i professionisti, e 62 gol. Ma nel 3-5-2 studiato da Inzaghi, in partite spinose potrebbe essere una buona soluzione vicino a Ciro Immobile, con l’ecudoregno a fare “sportellate” con i difensori avversari per lasciare varchi preziosi per il bomber della Nazionale Italiana. A proposito di nazionale: Caicedo in patria è tra gli attaccanti più prolifici della storia dell’Ecuador, con 22 gol in 66 partite ufficiali. Almeno con i suoi compatrioti, si esalta sotto porta.

Riuscirà a convincere Inzaghi a puntare su di lui? Intanto vi diciamo come comportarvi al fantacalcio…

FELIPE CAICEDO: CHE UTILITÀ AL FANTACALCIO?

Caicedo almeno per adesso non sembra un buon profilo su cui puntare per le vostre rose. È stato acquistato sostanzialmente come sostituto di Filip Djordjevic, ormai sul piede di partenza. I numeri poi non depongono a suo favore: quando si tratta di “buttarla” dentro, Caicedo non si rivela sempre all’altezza. Il suo punto di forza come detto è il gioco di squadra: ma quello che conta al fantacalcio è il bonus pesante. Quindi se volete acquistare Caicedo, vi conviene prenderlo solo se riuscite a prendere anche Immobile in rosa, così da avere la sua naturale riserva. Altrimenti, per adesso, vi conviene lasciar stare, e puntare su altri profili.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy