Focus on – Lucas Leiva, Lazio: la scheda fantacalcio

Focus on – Lucas Leiva, Lazio: la scheda fantacalcio

Da Lucas… a Lucas. Il dopo Biglia arriva dal Liverpool: Lucas Leiva è il nuovo regista biancoceleste. Ma varrà la pena puntarci al fantacalcio?

Il centrocampo della Lazio ha perso il suo leader carismatico: Lucas Biglia è infatti passato al Milan, dopo una trattativa lunga più di un mese. Ma il ds biancoceleste Tare non si è fatto cogliere impreparato, ed ha perfezionato nelle ultime ore l’acquisto del sostituto del play argentino: arriva alla corte di Inzaghi Lucas Leiva, atterrato in questi minuti a Fiumicino. Il brasiliano, ex Liverpool, porta con sé un bagaglio di esperienza notevolissimo: saprà imporsi al meglio nella nostra Serie A? È arrivato il momento di scoprirlo, in questa analisi a lui dedicata.


Titolarità: Ottimo

Salute: Discreto

Bonus: Insufficiente

No Malus: Sufficiente

Lega a 8: 8° slot

Lega a 10: 7° – 8° slot


LUCAS LEIVA: CARRIERA E CARATTERISTICHE TECNICHE

Lucas Pazzini Leiva nasce nel 1987 a Dourados, destino vuole proprio nel giorno del compleanno della Lazio, ossia il 9 gennaio. Compie i primi passi da professionista nel Gremio, squadra in cui cresce e nella quale si mette in mostra agli occhi dei principali club europei. Dopo aver vinto la Boula de Ouro nel 2006, come miglior giocatore del campionato brasiliano, il Liverpool lo porta in Inghilterra, battendo la concorrenza di molte squadre del Vecchio Continente. 10 anni per lui con i Reds, da assoluto protagonista, fin quando non arriva sulla panchina di Anfield Jürgen Kloop, che lo mette un po’ in disparte nel suo progetto tecnico (solo 24 presenze e 1103′ giocati quest’anno). Ed è così che in questa sessione estiva, la Lazio riesce a mettere le mani sul centrocampista brasiliano: 5 milioni e mezzo di sterline per portarlo da Simone Inzaghi.

Piu che un regista dalla visione di gioco raffinata come Biglia, Leiva si è sempre distinto per grinta e furore agonistico. D’altronde quando giochi per anni vicino ad un certo Steven Gerrard, puoi anche preoccuparti di meno in fase di impostazione per privilegiare la “distruzione” del gioco avversario. Un calciatore, Lucas Leiva, apprezzato da sempre per le sue doti da mediano, ma che dispone anche di buoni piedi. Pecca un po’ sotto il profilo “creativo”: gli manca forse l’istinto in fase di costruzione di gioco, riuscendo però a compensare questo aspetto con la personalità e l’abilità da “sradica-palloni”. Un play basso quindi diverso da Biglia, che nonostante i 30 anni di età è pronto a mettersi in luce in un nuovo campionato. Vediamo adesso cosa può dare al fantacalcio, dando uno sguardo a delle statistiche poco confortanti per i fantallenatori…

LUCAS LEIVA: CHE UTILITÀ AL FANTACALCIO?

Mettiamo subito le cose in chiaro: Lucas Leiva, a dispetto del suo blasone da giocatore internazionale, non è un elemento da acquistare al fantacalcio. In 346 presenze con la maglia del Liverpool, ha messo a segno solamente 7 gol. Va da sé che non è da considerare quindi un profilo da bonus, ma solo un tappabuchi per avere il voto certo in panchina. La titolarità, al netto di infortuni, è pressocchè assicurata: è un elemento dalla provata esperienza, con tante partite europee e in nazionale (24 le presenze con la Seleçao) alle spalle. Inzaghi lo metterà al centro del 3-5-2 messo in mostra nelle prime sgambate del ritiro di Auronzo: questo può essere l’unico elemento a favorirne un suo acquisto nelle vostre rose. In leghe numerose può dire la sua, garantendo almeno il voto; ma siamo certi che nel reparto di centrocampo, si possa trovare di meglio anche a prezzi più bassi.

Volta quindi pagina la Lazio, che saluta un Lucas e ne trova un altro: si rivelerà una mossa azzeccata del duo Lotito-Tare? Presto lo scopriremo.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy