Fiorentina, per il Fantacalcio il centrocampo è rebus

Fiorentina, per il Fantacalcio il centrocampo è rebus

Al rientro di Saponara ed Eysseric si apre una vera e propria battaglia per il centrocampo della Fiorentina, vediamo i possibili scenari

Il mercato della Fiorentina concentrato a metà agosto sembrava aver delineato le gerarchie della squadra viola nella zona nevralgica del campo, ma le scelte di Pioli per il suo 4-2-3-1, nonché l’assenza di Saponara ed il successivo infortunio di Eysseric, con conseguente arrivo di Thereau, hanno rimescolato le carte in tavola. Nelle ultime due gare abbiamo visto Badelj e Veretout in mediana a supporto della trequarti composta principalmente da Benassi e Chiesa con le rotazioni di Eysseric, Gil Dias e Thereau. Ma questo schema potrebbe non essere cosi scontato fino alla fine del campionato, ecco le possibili evoluzioni con il rientro degli infortunati.

IL RIENTRO DI SAPONARA ED IL NODO EYSSERIC 

Il rientro di Saponara dopo gli interventi alla caviglia ed al ginocchio sembra vicino, contro il Bologna potrebbe arrivare la prima convocazione stagionale aprendo nuovi scenari per le scelte di Pioli. Anche perché il tecnico dovrebbe poter contare nuovamente su Eysseric dopo l’infortunio patito con la Sampdoria. L’ex Empoli nell’attuale modulo sarebbe il trequartista ideale, giocatore capace di cambiare ritmo ed al tempo stesso di inserirsi in area con costanza per cercare il gol. Certo è che l’attuale interprete del ruolo, Benassi, vista la caratura del giocatore e la cifra d’acquisto difficilmente potrà accomodarsi in panchina per lasciare spazio a Saponara. La soluzione potrebbe essere lo spostamento dell’ex granata in mediana, anche se c’è da dire che è un ruolo che a Torino non è riuscito a ricoprire con la giusta efficacia tanto da finire spesso fuori dagli 11 titolari. Ed inoltre Benassi in mediana significherebbe rinunciare a Veretout che però ha avuto un ottimo impatto con il mondo viola sia a livello di regia che di interdizione, per non parlare della sua capacità di battere i calci di punizione dimostrata specie in occasione del gran gol a Verona. Eysseric invece potrebbe essere la prima scelta come “esterno” sinistro. Il neo arrivato Thereau infatti, nonostante l’ottimo impatto con il Verona, ha pur sempre 34 anni, un’età che lo potrebbe costringere a riposare spesso nonostante i viola abbiano solo il Campionato e la Coppa Italia come impegni stagionali. L’ultima ipotesi è quella di spostare direttamente Saponara largo a sinistra, risolvendo sul nascere la questione Benassi.

LA MEDIANA BADELJ-VERETOUT A RISCHIO?

Considerando Sanchez e Cristoforo come riserve, con la sensazione che rimarranno tali fino a fine stagione, l’unico giocatore attualmente in grado di scalfire la titolarità della coppia composta da Badelj e Veretout potrebbe essere come detto sopra Benassi. Un’ipotesi al momento tra le meno probabili, se non per ottenere, in determinate partite o momenti di partita, un assetto più offensivo da parte della squadra. Uno scenario in cui Benassi andrebbe a ricoprire il ruolo che già in estate Pioli voleva cucire su Vecino per sfruttare le capacità di inserimento.

COME COMPORTARSI AL FANTACALCIO

Considerando Chiesa e Badelj titolari inamovibili, la situazione a centrocampo come avrete capito è dunque ancora molto imprevedibile. Possiamo però ipotizzare che i giocatori con le maggiori presenze saranno Veretout, Benassi e Saponara. Se per i primi due le prestazioni fornite parlano da sole il rendimento dell’ex Empoli è tutto da verificare. Nonostante le qualità non siano in discussione infatti, il ritardo di preparazione a causa degli interventi si farà sentire ed in più dovrà prima trovare il giusto ritmo partita. Thereau dunque, sia per l’esperienza in serie A che per l’affidabilità indiscussa collezionerà molte presenze sia da titolare che da subentrante. A farne le spese potrebbe quindi essere Eysseric.
Nota a parte per Gil Dias. L’esterno portoghese ha dimostrato grosse qualità nel dribbling e nella velocità, il tutto condito però da un gioco di squadra da migliorare ed una forte propensione offensiva a discapito di quella difensiva. Inoltre anche le caratteristiche tecniche del portoghese, laterale puro, si sposano poco con le richieste di Pioli, sempre alla ricerca di esterni capaci di accentrarsi spesso. Ecco perché crediamo che possa essere considerato una riserva che subentrerà molte volte per sfruttare la stanchezza della difesa avversaria sia in caso di partita da recuperare sia in caso di risultato in bilico.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy