Fantacalcio Spal: i giocatori più appetibili

Fantacalcio Spal: i giocatori più appetibili

A pochi giorni dall’inizio di questa stagione di Serie A 2017-18 cerchiamo di fare il punto della situazione in casa estense. Su chi puntare? Quale difensore? Quale centrocampista? Vediamo di fare chiarezza.

Commenta per primo!

Dopo l’incredibile cavalcata dello scorso anno in Serie B, con la vittoria del campionato con quattro punti di vantaggio sul più favorito Verona, la squadra di mister Semplici approda nella massima serie. Un’assenza, quella della Spal dalla Serie A, lunga quasi mezzo secolo. L’ambizione è quella della salvezza ed il mercato portato avanti dal DS Vagnati sembra, finora, dimostrarlo. Ma su chi puntare per il fantacalcio? Proviamo a chiarirci le idee analizzando i vari reparti dei biancoazzurri.

CHI SCEGLIERE IN DIFESA?

Se per il discorso portieri le gerarchie sono assolutamente certe con Meret primo portiere (possibile  scommessa su cui vale la pena puntare, magari preso in coppia con Mirante del Bologna), Gomis suo sostituto e Poluzzi come terzo, per quel che riguarda la difesa, il discorso è leggermente diverso. Il reparto difensivo ha visto, in questa finestra di mercato, alcuni nuovi innesti, più o meno esperti, più o meno giovani. Il nome sicuramente più appetibile per il fantacalcio è quello dell’ex Bologna Marios Oikonomou. Il greco classe ’92, nella scorsa stagione, ha collezionato 17 presenze con la maglia rossoblu, con una media voto di 5,84 ed una fantamedia di 5,55. Numeri sicuramente non esaltanti, in una stagione che, però, per tutta la squadra felsinea è stata sottotono. La Spal se ne assicura le prestazioni con un prestito con obbligo di riscatto: deve dimostrare ai tifosi spallini che la dirigenza non ha sbagliato a puntare su di lui. Ad oggi il posto di centrale destro nella difesa a tre è suo. Oltre ad essere dotato di un ottimo tempismo, ha dimostrato, in questo precampionato, di essere il difensore più propositivo anche in fase offensiva, sia su palla inattiva che su azione, con alcune sortite palla al piede.

Altro nome da tenere in considerazione  è quello di Felipe. L’italo-brasiliano arrivato dall’Udinese è un veterano della Serie A, definito dai nostri esperti un regolarista. La stagione scorsa ha chiuso con 31 presenze, 1 gol, 1 assist e 9 cartellini gialli. Una media voto di 6,28 ed una fantamedia di 5,84. Il posto di centrale di sinistra dovrebbe essere suo senza problemi, ma l’anno scorso ha ricoperto per una parte della stagione anche il ruolo di terzino sinistro e la poliedricità è sempre un valore aggiunto. Dal punto di vista fisico non ha mai sofferto di acciacchi frequenti e la sua titolarità nella passata stagione lo dimostra. Perfetto, quindi, se si sta cercando un giocatore dal voto fisso. Meno consigliato, dei tre titolari, è Francesco Vicari. I troppi cali di tensione lo rendono l’anello debole della catena difensiva estense.

Infine, da tenere d’occhio, è il giovane Filippo Costa che, nonostante nasca come terzino sinistro, ha trovato la sua dimensione nel ruolo di esterno sinistro nel centrocampo a cinque. Listato come difensore potrebbe essere una buona scommessa in leghe numerose.

CHI SCEGLIERE A CENTROCAMPO?

Il nome forse più appetibile della squadra di Ferrara è quello del ventinovenne Luca Mora. Viene da una stagione incredibile in Serie B. Grazie alla sua abilità negli inserimenti e nei colpi di testa ha collezionato ben 7 gol, diventando il miglior realizzatore del centrocampo biancoazzurro. Ha collezionato 34 presenze con una media voto di 6,34 ed una fantamedia di 6,93. Ha, però, portato a casa anche 12 cartellini gialli e 2 rossi. Nonostante questo resta comunque il più appetibile grazie alla sua titolarità ed alla propensione al bonus. Altro nome di assoluto valore da tenere in considerazione è quello di Federico Viviani. Il classe ’92 è una di quelle scommesse che solo il destino può rovinare. Il talento infatti non manca, come l’abilità sui calci piazzati ed il tiro da fuori. Purtroppo però è spesso bloccato dagli acciacchi e bisogna tenere in considerazione che qualche partita potrebbe saltarla. Le sue statistiche della stagione scorsa dicono: 16 presenze, 2 gol, 2 assist, media voto di 5,8 e fantamedia di 6,16. 3 i cartellini gialli ed 1 cartellino rosso. Sarà comunque titolare nel centrocampo spallino e ci si aspetta tanto da lui in quel di Ferrara.

Altri due nomi da tenere in considerazione sono Pasquale Schiattarella e Manuel Lazzari. Il primo è stato il cuore pulsante della cavalcata trionfale della stagione scorsa. Un motorino inesauribile, oltre ad essere l’uomo dell’equilibrio nella fase d’interdizione, nella passata stagione si è rivelato anche un buon produttore di bonus con i suoi 3 gol e 6 assist. Su 34 presenze, la media voto dice 6,66 mentre la fantamedia 6,81. Un giocatore che, grazie alla titolarità ed ai, seppur sporadici, bonus è da tenere d’occhio per gli ultimi slot. Il secondo invece può essere il perfetto ottavo centrocampista. Titolarità certa (38 presenze nella stagione precedente), pochi bonus (5 assist e 0 gol), ma tanti anche i cartellini (9 gialli).

QUESTIONE ATTACCANTI

antenucci spal

Per fare chiarezza sull’attacco spallino c’è bisogno di una piccola premessa: il reparto offensivo della squadra di mister Semplici è, si, quello con le gerarchie meglio delineate, ma è anche il reparto nel quale vengono effettuati più cambi. Su tutti la prima punta addetta ad un lavoro molto fisico per aiutare la squadra a ripartire è quella maggiormente sacrificata nei cambi. Quindi è lecito aspettarsi che, durante la stagione, quello che ad oggi consideriamo il titolare, cioè Alberto Paloschi, si alterni spesso con Sergio Floccari. Ed per questo che, secondo i nostri esperti, è Mirco Antenucci l’uomo più appetibile, non solo del reparto offensivo, ma dell’intera rosa biancoazzurra. La seconda punta infatti, oltre ad essere stato il bomber della passata stagione (18 reti in 36 presenze), è il rigorista designato ed è, forse, all’ultima chiamata nella massima serie dopo le precedenti esperienze, deludenti, ai tempi del Catania.

IN CONCLUSIONE…

Giocatori su cui scommettere, in questa prima stagione in A dopo la lunga assenza, ci sono e potrebbero anche rivelarsi delle ottime sorprese, ma non facciamoci illusioni. Si tratta comunque di una neopromossa con l’obiettivo della salvezza, siate dunque accorti e scegliete con consapevolezza su chi scommettere.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy