Fantacalcio Napoli: titolari e riserve, cosa aspettarci?

Fantacalcio Napoli: titolari e riserve, cosa aspettarci?

Preliminari di Champions e campionato sono alle porte. Analizziamo la situazione tattica degli azzurri di mister Sarri.

Il Napoli, ai nastri di partenza, è atteso subito da un confronto che vale un’intera stagione. La sfida contro il Nizza, nei preliminari di Champions, è di quelle da non fallire soprattutto per non condizionare a livello mentale l’inizio del campionato. In questa sessione di mercato si è deciso più che altro di puntellare la squadra, senza stravolgere quanto di buono fatto l’anno scorso. Tantissime domande arrivano dagli utenti del nostro forum Gruppo Esperti, sui giocatori azzurri. Noi proveremo a darvi un quadro completo della situazione. Come comportarsi quindi al fantacalcio con la squadra di Sarri? Chiaramente in leghe da 6 o 8 partecipanti è consigliabile puntare sui titolarissimi, senza sprecare slot per le riserve, che non darebbero garanzie in termini di presenze. Al contrario, in leghe numerose, prendere un titolare, accompagnato dalla sua riserva, è una mossa che può rivelarsi interessante. Studiamo dunque insieme, ruolo per ruolo, la formazione partenopea.

PORTIERI

La situazione portieri, nonostante le tante voci di mercato, al momento è chiara: Reina parte davanti a tutti con Sepe e Rafael a giocarsi il ruolo di 2°. Nella scorsa stagione il Napoli, con 39 gol subiti, è risultata la terza miglior difesa, dopo Juventus e Roma. Solo in 11 occasioni gli azzurri sono riusciti a mantenere la porta inviolata, con Reina che ha spesso alternato ottime prestazioni a veri e propri black out, chiudendo con una fantamedia deludente (5.09). 

DIFENSORI

In difesa al momento, l’unico rinforzo arrivato dal mercato è Mario Rui, allenato già ai tempi di Empoli dal mister Sarri. Hysaj, Albiol, Koulibaly e Ghoulam sono i titolari, e difficilmente le gerarchie cambieranno. Tonelli e Strinic sono sul mercato, quindi le alternative sono: Maggio sull’ out di destra, Maksimovic e Chiriches, che si alterneranno come primi sostituti dei due centrali, e Mario Rui, che proverà ad insidiare il posto dell’algerino Ghoulam. Koulibaly è senza dubbio il punto di forza della retroguardia. 28 presenze, 2 gol, 6 ammonizioni e una fantamedia del 6,42 sono le statistiche della passata stagione, interrotta solo dalla Coppa d’Africa, che il giocatore ha disputato con il suo Senegal. Quindi è assolutamente plausibile aspettarsi la definitiva consacrazione in questo campionato.

CENTROCAMPISTI

In questo reparto, il vero top player si chiama Marek Hamsik. Il posto sulla mezzala sinistra è suo, proprio come nel campionato appena trascorso. 38 volte titolare su 38 partite, 12 gol e una fantamedia del 7,43 sono una garanzia. Per il ruolo di mediano invece, il ballottaggio è tra Jorginho e Diawara. Il primo, tecnico e di costruzione, mentre il secondo molto più fisico e di rottura. Il campionato 16/17 ha dato delle indicazioni precise: Jorginho titolare in 27 occasioni, mentre Diawara solo in 10 partite, utilizzato prevalentemente a gara in corso, proprio al posto dell’italo-brasiliano. Il ruolo di mezzala destra infine è il più incerto in termini di titolarità. A giocarsi il posto ci sono Allan, Zielinski e Rog. Il brasiliano è la certezza, che garantisce corsa ed equilibrio tattico in una squadra molto offensiva. Zielinski è invece più che una riserva di lusso. 34 presenze la scorsa stagione, di cui 18 da titolare, condite da 5 gol e 6 assist, fanno del polacco, il centrocampista più appetibile a livello fantacalcistico, dopo Hamsik. Il croato Rog è invece la scommessa voluta dal presidente. Poche presenze l’anno scorso, parte sicuramente dietro nelle gerarchie, ma ha dimostrato di essere un centrocampista tuttofare e di carattere, quindi chissà che non possa diventare il nuovo Zielinski…

ATTACCANTI

Chiudere il campionato precedente con 94 gol realizzati, non è da tutti, ma se a Callejon, Mertens e Insigne, aggiungiamo un Milik completamente ristabilito e un giovanissimo prospetto come Ounas, allora questo reparto può fare ancora più paura. I tre titolari sono praticamente fondamentali e intoccabili per il mister. Callejon: 14 gol, 11 assist e fantamedia del 7,66. Mertens: 28 gol, 9 assist e fantamedia del 9,32. Insigne: 18 gol, 7 assist e fantamedia dell’ 8,32. Numeri impressionanti, forse difficili da ripetere, ma nell’anno del mondiale, tutti vorranno fare bene per guadagnarsi un posto nelle proprie nazionali. Ounas è al momento l’unico volto nuovo nel reparto avanzato. Mancino puro, è stato utilizzato nel precampionato sulla corsia di destra, quindi sarà un’arma che verrà utilizzata prevalentemente a partita in corso, da prendere in coppia con Callejon. Sulla corsia di sinistra invece, troviamo Giaccherini, seguito da molti club, quindi in caso di cessione, probabilmente la società interverrà sul mercato per regalare a Sarri un’alternativa al napoletano Insigne. Nel ruolo di punta centrale, Mertens e Milik sono due nomi di primissimo livello. Acquistarli in coppia può essere costoso, ma averli tutti e due garantirebbe sempre un titolare e molti gol. Investimento difficile ma non impossibile quindi.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy