Fantacalcio Juventus, su chi puntare nelle ultime 10 giornate?

Fantacalcio Juventus, su chi puntare nelle ultime 10 giornate?

Scopriamo assieme quali bianconeri possono rendersi protagonisti di questo finale di stagione.

di Fabiola Graziano

A undici giornate esatte dalla fine del Campionato, è tempo di bilanci in casa Juventus che, dall’alto dei suoi 75 punti e con un distacco di ben 15 lunghezze sul Napoli secondo in classifica, si appresta a puntare sui suoi uomini migliori per il raggiungimento dei propri obiettivi stagionali. Di riflesso, il mondo del Fantacalcio si accinge a capire chi fra i bianconeri potrebbe fornire maggiori garanzie a livello di titolarità e buoni voti e chi potrebbe rivelarsi una piacevole sorpresa in termini di bonus e presenze.

LA NOVITÀ È SPINAZZOLA

spinazzola-juventusIn difesa, posto che tra i pali la coppia Szczesny-Perin rimane necessaria vista la continua gestione dei due da parte di Massimiliano Allegri, sono giustamente salite le quotazioni di Spinazzola che si è messo in bella mostra nell’ormai storica rimonta contro l’Atlético Madrid. In questo finale di stagione, Leonardo potrebbe divenire il padrone della fascia sinistra bianconera, a discapito di un Alex Sandro che quest’anno non ha mai pienamente convinto. La retroguardia titolare è poi completata da Cancelo, Chiellini e Bonucci, ma mentre questi ultimi due sono pronti a lasciare il proprio posto a Rugani e Caceres in caso di conquista anticipata dello scudetto o in prossimità dei match europei, con il recupero di De Sciglio il numero 20 portoghese potrebbe rivedersi anche in posizione più avanzata, dove va con più facilità alla ricerca di assist e di inserimenti in area. Da accantonare Barzagli, che alla veneranda età di 37 anni è alle prese con un nuovo acciacco fisico che lo terrà fermo ai box per un po’ di tempo.

EMRE CAN DOCET!

emre-can

A centrocampo, considerate la lungodegenza di Khedira e l’intoccabilità di Pjanic e Matuidi, il nome più appetibile è sicuramente quello di Emre Can. Dopo averlo reinventato in Champions difensore centrale e terzino destro, Mister Allegri potrebbe usufruire del tedesco come vero e proprio jolly da schierare in ruoli diversi a seconda delle necessità. Al voto certo inoltre, si somma anche il bottino di 4 goal e 1 assist in 21 presenze che fa di Emre il centrocampista bianconero più prolifico in fatto di bonus, con una FM di 6,69 pari a quella di Matuidi e addirittura superiore a quella di Pjanic. Va da sé che in questo contesto la riserva è Bentancur che, dopo una prima parte di stagione abbastanza discreta, ha finito per soccombere dinanzi alla crescita dei suoi compagni di reparto.

BERNARDESCHI LEADER, RISCATTO PER DYBALA

dybala-bernardeschi

Nel ruolo di trequartista, le pedine su cui puntare sono Bernardeschi e Dybala. Se da un lato il numero 10 argentino potrebbe sfruttare lo sprint finale per riscattarsi provando ad andare in rete con più continuità, dall’altro sembra sia arrivato davvero il momento di gloria per Federico. Complici l’eccellente prestazione centrata nella notte europea contro l’Atlético e la sempre maggiore intesa con Cristiano Ronaldo, Bernardeschi si candida a essere il vero protagonista di quest’ultima parte di stagione dove, oltre a cercare con più convinzione la via del goal, potrebbe fare la differenza come personale uomo-assist per il cinque volte Pallone d’Oro. Da lasciar perdere i vari Cuadrado e Douglas Costa, che già da tempo immemore vi abbiamo sconsigliato per via di infortuni ed avvenimenti extra-calcistici che hanno finito per tenerli lontani dal terreno di gioco e per distrarli nelle poche occasioni concesse.

ALL-IN SU CR7, CHANCE PER KEAN

ronaldo-kean

In attacco appare superfluo quanto insindacabile fare all-in su Cristiano Ronaldo perché, se è vero che Mister Max potrebbe concedergli maggiore riposo per sfruttarlo soprattutto in Champions League, è altrettanto vero come la leggenda portoghese sia in lizza pure per il titolo di capocannoniere alla sua prima annata italiana. E più di un indizio proveniente dal suo onorato palmarès spinge a credere che non rinuncerà tanto facilmente a portarsi a casa l’ennesimo attestato della sua infinita supremazia sul rettangolo verde. Accanto a CR7 infine, vale la pena prendere seriamente in considerazione Moise Kean, che alla sua prima da titolare contro l’Udinese è stato in grado di siglare una doppietta, diventando così la prima alternativa al portoghese soprattutto in caso di scudetto già cucito sul petto, in barba a quel Mario Mandžukić che in Campionato non segna dal 22 dicembre e che ultimamente è apparso a corto di fiato e di energie.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy