Empoli, chi sale e chi scende: diamante Zajc, bomber Caputo ma la difesa è horror!

Empoli, chi sale e chi scende: diamante Zajc, bomber Caputo ma la difesa è horror!

Giunti alla 12esima giornata di campionato, facciamo il punto sulle 20 squadre di Serie A: in quest’articolo analizzeremo l’Empoli e chi, tra i calciatori presenti in rosa, ha soddisfatto o meno le aspettative.

di Claudio Cutuli, @cutuli4

Aria ancora tempestosa in casa Empoli: dopo un inizio con tanti complimenti ma pochi punti, mister Andreazzoli ha subito l’esonero per mano del presidente Corsi. A prendere il timone della nave in difficoltà è stato Iachini, protagonista subito in positivo di 3 punti pesantissimi contro l’Udinese per morale e classifica. Vediamo insieme, ruolo per ruolo, i giocatori utilizzati dal mister fantacalcisticamente parlando. Per ogni ruolo inseriremo tre categorie che ci permetteranno di capire l’affidabilità a livello fantacalcistico: semaforo verde per i giocatori di cui ci si può fidare “ad occhi chiusi” e che hanno ben figurato, semaforo giallo per chi è stato una sorpresa positiva o negativa, mentre il semaforo rosso è per tutti quei profili che vanno lasciati perdere. Pronti, via, partiamo!


EMPOLI, PORTA E DIFESA

Il titolare tra i legni, d’ora in poi, sarà indiscutibilmente Provedel: non tanto per la prova assolutamente superlativa contro l’Udinese, ma per il fatto che il mister in conferenza stampa aveva chiaramente affermato che avrebbe preso una decisione sul portiere, confermandola per il prosieguo della stagione. Si va avanti con Provedel, dunque, con il ruolo da dodicesimo che verrà ricoperto da Terracciano, a cui non è  bastato lo ”stratosferico” 8 in pagelle contro il Milan per mantenere i ”galloni” da titolare. Terzo ed ultimo portiere Fulignati.

Passiamo alla difesa, reparto più in difficoltà: la certezza sulla corsia destra porta il nome di Di Lorenzo. Il terzino ex Matera è il profilo più adatto tra i difensori azzurri al Fantacalcio, nonchè un investimento sicuro in titolarità (fantamedia 5.83). Per Maietta gli anni avanzano e le disattenzioni sono sempre dietro l’angolo: la fantamedia di 5.33 ed una tenuta fisica non impeccabile ci induce ad inserirlo tra i semafori rossi, essendo il difensore più bersagliato dai pagellisti. Male anche Silvestre, da cui ci si aspetta una pronta ripresa dopo alcune amnesie di troppo rapportate alla sua esperienza in Serie A. Ingarbugliato il capitolo terzino sinistro: Antonelli e Pasqual fin qui hanno sofferto di problematiche fisiche varie, dividendosi quasi perfettamente le presenze (7 il primo, 5 il secondo). Tra i due, l’ex Milan è il titolare designato su cui punterà Iachini. E gli altri? La prima riserva dei centrali difensivi è Rasmussen, che in caso di emergenza può giocare anche come regista. Farà sicuramente molte presenze da subentrante, un po’ più complicato dal 1′. Attualmente fuori dai radar Veseli (che è un jolly ma ha perso il posto da titolare), Marcjanik (ultimo centrale nelle gerarchie) e Untersee (riserva diretta del titolarissimo Di Lorenzo).

SEMAFORO VERDE: Provedel – Di Lorenzo

SEMAFORO GIALLO: Silvestre – Antonelli

SEMAFORO ROSSO: Terracciano – Fulignati – Maietta – Pasqual – Rasmussen – Marcjanik – Untersee


EMPOLI, IL CENTROCAMPO

Sulla trequarti empolese c’è un condottiero dai piedi buoni: Miha Zajc (fantamedia di 6,77) è uno dei calciatori che ha determinato di più in fase offensiva, colpendo numerosi pali e segnando due reti. La sua fantasia è elemento essenziale per la manovra di gioco e lo sloveno è, a conti fatti, il centrocampista più appetibile della rosa. Titolarità di ferro per Krunic (fantamedia di 6,41), che rispetto a Zajc vive meno di folate offensive, ma che in mezzo al campo è un imprescindibile per la sua stazza fisica. In cabina di regia, dopo un lieve ballottaggio iniziale, l’algerino Bennacer (fantamedia di 5.6) ha dimostrato di poter stare in questa categoria, al netto di alcuni difetti comunque da limare. Ad oggi il titolare come regista è lui. Completa il pacchetto Acquah (fantamedia di 6), calciatore poco reclamizzato che fa della corsa la sua arma migliore e che avrà il compito di rompere le trame avversarie col classico pressing asfissiante. Menzione d’onore per Traorè (fantamedia di 5.78), che si giocherà il posto di mezzala proprio con il ghanese: anche il nuovo mister si è accorto delle indubbie qualità di questo ragazzo classe 2000, che sarà una risorsa importantissima per questo Empoli. Ucan sarà la riserva di Zajc ed è plausibile vederlo solo a gara in corso, dove comunque porterà a casa un discreto numero di minuti. Non vedranno, pressochè mai, il campo Capezzi, Brighi e Lollo, tagliati fuori dalle rotazioni.

SEMAFORO VERDE: Zajc – Krunic

SEMAFORO GIALLO: Acquah – Ucan – Traorè

SEMAFORO ROSSO: Bennacer- Capezzi – Brighi – Lollo


EMPOLI,  L’ATTACCO

Nell’attacco toscano spicca la grande capacità realizzativa di Francesco Caputo, già trascinatore in Serie B (27 gol in 41 presenze) e piacevole conferma anche in massima serie: sono 6 i gol a referto per il killer d’area di Altamura, su 12 partite giocate. Pezzo pregiato di tantissime fantarose, grazie alla fantamedia di 7,5 che lo colloca più in alto di parecchi colleghi più gettonati. Più problematico, invece, l’impatto del giovane La Gumina: qualche buono spunto, ma sono troppi gli errori racimolati nelle occasioni in cui è stato impegnato. Per tale motivo, adesso non è più un intoccabile nè tantomeno una sorpresa su cui continuare a puntare. Semaforo giallo per lui. Avanza, dalle retrovie, Mraz, giovane attaccante che però avrà poco spazio da titolare. Fuori dai giochi Mchedlidze e Jakupovic,

SEMAFORO VERDE: Caputo

SEMAFORO GIALLO: La Gumina

SEMAFORO ROSSO: Mraz – Mchedlidze – Jakupovic

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy