Duel: Icardi vs Bacca

Duel: Icardi vs Bacca

Le grandi sfide di Fantamagazine mettono di fronte gli attaccanti top di Inter e Milan

Duel: Icardi vs Bacca Ogni settimana la redazione di Fantamagazine vi proporrà un ballottaggio tra i giocatori più discussi sul nostro Forum e sulla nostra pagina Facebook. Alla fine della disamina tecnica la redazione eleggerà un vincitore con votazione democratica. Ma proprio in virtù di questa democrazia, concederemo la parola anche al bastian contrario, ovvero a chi avrà votato per il candidato perdente.

Derby sudamericano a Milano

Il primo si trova improvvisamente in una squadra che sembra votata ai primi posti, evento non previsto ad inizio stagione, eppure incontra problemi. Il secondo appare, giornata dopo giornata, una delle poche certezze di una squadra altalenante, il cui allenatore sembra sempre in bilico per colpa di risultati inferiori alle attese. In casa Inter si parla di un Icardi con difficoltà di integrazione con i nuovi partner in attacco, soprattutto il neoacquisto Jovetic, nel Milan quando è il momento di fare la formazione si parte da Bacca e poi gli altri dieci. Ma nonostante questo, che lascerebbe supporre una differenza notevole tra i due contendenti, entrambi hanno portato un ottimo contributo in fatto di goal e di presenze. Vediamo allora il rendimento dettagliato dei due centravanti “milanesi”.

Mauro Icardi

22 presenze (su 25 partite) – 21 da titolare – 1 da subentrato – 1 assenze per infortunio 0 cartellini rossi – 1 cartellini gialli 10 goal – 1 assist – 1 rigore sbagliato  Una stagione dal rendimento altalenante, quella di Mauro Icardi, che ha alternato prestazioni positive in termini di bonus ad altre drammaticamente insufficienti in termini di voti, visto che spesso in assenza di goal i pagellisti hanno avuto la tendenza a penalizzarlo. Un rigore sbagliato nel derby la nota più negativa, la quasi totale assenza di altri malus legati ai cartellini l’aspetto positivo. Il ragazzo è giovane, ha margini di miglioramento e l’Inter è una squadra in costruzione e che comunque sviluppa un gioco non particolarmente adatto alle sue caratteristiche. Giusto sottolineare che spesso Icardi è riuscito a trasformare in goal la sola e unica palla buona ricevuta in intere partite. Certe che se nella seconda parte di campionato il rendimento della squadra di Mancini dovesse crescere e se gli esterni di attacco dovessero migliorare l’intesa con il centravanti argentino, allora i numeri potrebbero salire e di molto.

Carlos Bacca

25 presenze (su 25 partite) – 23 da titolare – 2 da subentrato – 0 assenze per infortunio 0 cartellini rossi – 2 cartellini gialli 13 goal – 2 assist  Carlos Bacca si è presentato ai fantamanager come top di reparto per l’attacco e non ha deluso le attese. Certo, il rendimento stagionale di Higuain può indurre un ridimensionamento riguardo gli altri attaccanti ma è indubbio che il colombiano si sia proposto come valida alternativa, una vera e propria azzeccata seconda scelta, una volta persa all’asta la possibilità di assicurarsi le prestazioni del pipita. Ad analizzare i numeri vediamo che Bacca ha fornito bonus in 14 partite su 25, e in sole due occasioni ha portato malus, nella misura di due cartellini  gialli, uno dei quali peraltro in una gara dove ha realizzato una rete, mitigando così l’effetto negativo. Inoltre anche i voti in assenza di bonus non sono stati negativi quanto quelli del suo dirimpettaio milanese, quindi la valutazione complessiva, a ormai due terzi di stagione, non può che essere molto positiva.

and the winner is…

Duel: Icardi vs Bacca

Carlos Bacca

baccaRedazione FantamagazinePer la prima volta dalla nascita di questa rubrica il voto della redazione è stato unanime. Per tutti i nostri giornalisti da qui a fine campionato sarà Carlos Bacca ad offrire le prestazioni migliori in ottica fantacalcio. Bacca è l’unico vertice offensivo del Milan con i crismi per timbrare con regolarità, e fino a quando durerà la scarsa verve offensiva dell’Inter avrà sicuramente molte più occasioni di essere presente in zona goal rispetto al suo avversario. In fin dei conti il colombiano è quanto di più simile ci sia oggi in serie A a Milito: non è un fenomeno in nulla, ma è bravissimo a fare tutto, e questo per chi ogni domenica va a caccia di un +3 non è poco. Inoltre Bacca segna spesso nei primi minuti e questo, per chi lo schiera regolarmente, è un bel punto di partenza. Vittoria netta quindi, senza appello, per il bomber del Milan. Bastian contrarioNessuno si è espresso in favore di Icardi, e sinceramente neanche la povera redattrice riesce a trovare nei meandri del rendimento dell’argentino un appiglio per poterlo difendere. Si potrà dire che ha una percentuale di realizzazione alta rispetto alle occasioni da goal che la squadra gli fornisce, ma visto il rendimento dell’Inter di questi ultimi tempi, sembra difficile che possa capitargli anche solo una palla goal. Insomma, Bacca sul campo si è dimostrato la scelta migliore fino ad oggi e resta da sperare, per i possessori del centravanti interista, che anche questo stimoli Maurito a darsi da fare per smentire tutti.

Duel, la serie

>>> 1- Berardi vs Destro >>> 2- Dzeko vs Kalinic

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy