Consigli Fantacalcio 35a giornata – Gli sconsigliati Fantamagazine

Consigli Fantacalcio 35a giornata – Gli sconsigliati Fantamagazine

Ecco una carrellata di giocatori che possono solo far del male alle nostre formazioni nella 35a giornata di campionato.

di Stefano Martelli, @Ste1983NO

Archiviato un altro turno del campionato di Serie A 2018-19, è già tempo di concentrarsi su una nuova giornata e con essa giungono anche i nostri consigli. La redazione di Fantamagazine, infatti, per ogni turno di campionato vi proporrà i consigliati, le possibili sorprese ed uno speciale per analizzare tutti gli sconsigliati delle schede partita targate Gruppo Esperti (che potete trovare QUI).

CONSIGLI FANTACALCIO 35a GIORNATA – GLI SCONSIGLIATI

In questo appuntamento scopriamo insieme quali giocatori possono essere sconsigliati per la 35a giornata di Serie A. Vi ricordiamo inoltre che potrete seguire i nostri consigli nel modo che più preferite, da comodi messaggi gratuiti sul canale Telegram, sulla pagina Facebook di Fantamagazine e infine nell’ultima novità, FantaHUB, l’app per veri fantallenatori, disponibili negli store iOS e Android.

JUVENTUS-TORINO

La 35a giornata si apre con un derby della Mole che può valere la Champions per il Torino e solo un po’ più di orgoglio per la Juventus, già campione d’Italia. Spiace inserirlo qui, ma ancora una volta De Sciglio non assicura nemmeno il voto. E anche se dovesse giocare il buon voto è tutt’altro che certo. Si sono trovati davanti alle stagioni pazzesche di Ansaldi, Izzo e Nkoulou e per questo sono i difensori che meno sentiamo di consigliare nonostante riescano spesso a portare il 6 a casa. Per questa partita però meglio guardare altrove. De Silvestri potrebbe trovarsi a giocare in un ruolo non suo e Ronaldo non è il miglior avversario contro cui sperimentare, per Aina sulla fascia destra correranno gli stessi pericoli. Grande ex, col classico dente avvelenato. Però il problema è che Zaza abbia avvelenato praticamente tutta la stagione di chi lo ha preso con le sue prestazioni inconcludenti.

CHIEVO-SPAL

Jaroszynski dovrebbe ritornare in campo dopo molto tempo e si ritroverà subito contro un motorino come Lazzari. Un giocatore da evitare assolutamente in questa giornata al fantacalcio.  Non dovrebbe accadere, ma il rischio c’è. La Spal ha ora l’obiettivo molto difficile di terminare la stagione al decimo posto, che porterebbe maggiori introiti. Volando più bassi, un pareggio darebbe l’aritmetica certezza della A. Il rischio di un approccio sbagliato della partita dopo un filotto da zona scudetto, è sempre presente, perciò, è consigliabile non esagerare nello schierare gli estensi.

UDINESE-INTER

Giocatore molto intelligente tatticamente, ma fin troppo lento. Sandro non riesce a stare ai ritmi delle squadre avversarie e va spesso e volentieri in sofferenza. In più nelle ultime uscite ha messo a segno un gol, ma nella porta sbagliata e ha commesso un fallo da rigore evitabilissimo a 10 minuti dalla fine che poteva portare un preziosissimo punto. Un disastro in poche parole. Joao Mario può andare al voto, anche se non c’è la certezza, ma nulla più perché i bonus per lui ormai sono un lontano ricordo.

EMPOLI-FIORENTINA

Ormai è una cosa di dominio pubblico: i difensori dell’Empoli 2018/2019 non vanno schierati! Perché la difesa dell’Empoli fa acqua da tutte le parti e prenderebbe gol anche dall’Arzachena (con tutto il rispetto)! Lasciateli fuori tutti!! Le mere statistiche dicono che la Fiorentina non vince da fine febbraio, in casa addirittura da metà dicembre, gli obbiettivi stagionali sono più che mai nulli e molti giocatori stanno già trovando sistemazione per la prossima stagione. In tutto questo la Fiorentina andrà a giocarsi in trasferta un derby che vede i padroni di casa con l’acqua alla gola e senza quasi più nulla da perdere, una situazione mentale che se ben sfruttata può far nascere una disfatta.

LAZIO-ATALANTA

Il posto da titolare Marusic sembra averlo perso, ma l’assenza di Lulic per squalifica lo farà tornare sulla fascia destra. Tranquillamente evitabile, considerato anche il suo apporto durante tutto il corso del campionato e vedendo anche la forza dell’Atalanta nel gioco sugli esterni. Stesso discorso di Freuler: De Roon è stanco, avrebbe bisogno di rifiatare, ma è un altro degli imprescindibili. Ecco che, a differenza del suo compagno di reparto, con la stanchezza accumulata potrebbe aumentare il rischio cartellini o prestazioni opache.

PARMA-SAMPDORIA

Dopo una prima parte di stagione passata sostanzialmente in panchina, l’ex Sassuolo Gazzola sta trovando una discreta continuità di utilizzo visto le tante assenze che hanno colpito il reparto offensivo e la necessità di cambiare modulo da parte del tecnico. Purtroppo il buon Marcello in fase di costruzione si vede pochissimo e difensivamente non è mai stato un fulmine. Insomma fantacalcisticamente è veramente poco appetibile. Nonostante abbia scalzato Stulac per giocare davanti alla difesa, Scozzarella non sempre riesce ad entrare nel vivo del gioco e gestire con lucidità la manovra. Giocando poi in una maniera molto difensiva spesso ricorre al fallo tattico per fermare eventuali incursioni centrali , il che abbassa il già poco appeal. Anche se calcia alcuni angoli e punizioni, non sembra il caso schierarlo. Non un gran finale di stagione per Siligardi, ci si aspetta più qualità quando riesce ad essere servito decentemente dalla trequarti in su. Listato attaccante poi perde molto e i bonus fin’ora sono stati troppo pochi. Complice l’assenza di Sala, non lo troviamo in ballottaggio. La verità e’ che pero’ il polacco Bereszynski sembra ormai aver staccato la spina da parecchio ed il giocatore che tanto ci pareva cresciuto nel girone di andata e’ solo un lontano ricordo. Da schierare solo se l’alternativa e’ un s.v.

SASSUOLO-FROSINONE

Corsa e tanta sostanza in mezzo al campo, ma poca roba a livello di appetibilità al fantacalcio, Bourabia sarebbe tra l’altro dei due centrocampisti centrali quello predisposto ad inserirsi di più, dato che ha una buona progressione, però non è proprio cosa sua, non riesce proprio ad essere incisivo, uno dei pochissimi neroverdi a zero bonus in campionato. Il Frosinone potrebbe scendere in campo con la certezza matematica della retrocessione se l’Udinese sabato sera porta a casa un risultato positivo. Questo può incidere sulle prestazioni di tutti i giocatori della squadra ciociara quindi meglio non rischiare.

GENOA-ROMA

Potenzialmente sono molti i giocatori del Genoa sconsigliati in questo turno. La scelta però è infine ricaduta su Pereira: se una media voto da spavento non vi basta per lasciarlo fuori, vi consigliamo caldamente anche noi di farlo. Non vogliamo essere cattivi, ma se per caso Schick dovesse giocare, faticheremmo a trovare motivi per metterlo in campo. Comunque il tutto è legato alla condizione di Dzeko. Se sta bene, Schick dovrebbe accomodarsi in panca e il problema nemmeno si porrebbe. Altrimenti, pensate bene se rischiare un giocatore che al momento non vive un momento di crisi.

NAPOLI-CAGLIARI

Il Cagliari non ha molto da perdere, è salvo e sta interpretando questo finale di stagione in maniera tranquilla; dall’altra parte il Napoli ha quasi concluso il suo campionato, raggiunta la qualificazione Champions resta solo da blindare il 2° posto e anche una sola vittoria potrebbe bastare. Vien facile capire che ci troviamo di fronte ad una partita dove le due squadre potrebbero prendersela comoda, “passeggiando” e evitando di farsi troppo male a vicenda. Sicuramente il Napoli è largamente favorito e ci aspettiamo una vittoria, ma chi magari si aspetta un punteggio largo o da festa potrebbe rimanere deluso. Thereau non ha ancora fatto una partita decente, e a priori se va bene è un 5 annunciato. Magari ci trolla e segna pure, ma al momento ci viene difficile immaginare uno scenario realistico in cui possa fare bene.

MILAN-BOLOGNA

Nel monday night due square in due momenti diametralmente opposti. Passano le partite, le settimane e i mesi, ma ormai da qualche tempo per Suso, il giocatore visto e ammirato tra ottobre e novembre sembra scomparso. Pochi lampi, tanti errori: la giocata decisiva tende a non arrivare, ha perso brillantezza e le prestazioni non sono all’altezza delle aspettative. Anche contro il Torino è stato così, la situazione si protrae ormai da fine gennaio e la luce in fondo al tunnel sembra non arrivare. Da farci affidamento se e solo se avete bisogno di lui, ma attenzione: in caso di cambio modulo è il primo che Gattuso potrebbe far fuori. Calabresi è da schierare solamente se vi serve il voto, non gioca dalla disastrosa trasferta di Bergamo dalla quale è uscito anche con un ammonizione sul groppone. Non lo vediamo giocare da troppo, non sarà una partita facile , anche se lui nella prima parte di stagione ha dimostrato di saper fare bene.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy