Consigli Fantacalcio 33a giornata – Gli sconsigliati Fantamagazine

Consigli Fantacalcio 33a giornata – Gli sconsigliati Fantamagazine

Ecco tutti i giocatori che potrebbero essere un rischio nella 33a giornata di campionato.

di Stefano Martelli, @Ste1983NO

E’ tempo di pensare alle formazioni per la 33esima giornata della Serie A 2018-19, e con essa giungono anche i nostri consigli. La redazione di Fantamagazine, infatti, per ogni turno di campionato vi proporrà le possibili sorprese,  i consigliati ed uno speciale per analizzare tutti gli sconsigliati delle schede partita targate Gruppo Esperti (che potete trovare QUI).

CONSIGLI FANTACALCIO 33a GIORNATA – GLI SCONSIGLIATI

In questo appuntamento scopriamo insieme quali giocatori sono sconsigliati per la 33a giornata di Serie A. Vi ricordiamo inoltre che potrete seguire i nostri consigli nel modo che più preferite, da comodi messaggi gratuiti sul canale Telegram, sulla pagina Facebook di Fantamagazine e infine nell’ultima novità, FantaHUB, l’app per veri fantallenatori, disponibili negli store iOS e Android.

PARMA – MILAN

Finisce in questa sezione Gagliolo nonostante un campionato disputato complessivamente bene, portando spesso soddisfazioni a chi gli ha dato fiducia. La partita però è già molto difficile di suo, poi lui si troverà anche a dover marcare uno dei migliori attaccanti del campionato, un certo Krzysztof Piatek che non avrà sicuramente nessuna voglia di restare indietro nella corsa al titolo di capocannoniere. Sta approfittando dell’assenza di Paquetà per giocare dal 1′ ma a livello di bonus e pericolosità in zona gol Borini rasenta lo zero assoluto. Consideratelo un attaccante che gioca terzino o quasi. Forse una delle ultime occasioni di vederlo titolare prima del ritorno del brasiliano. In un anno di Milan le partite in cui si è reso protagonista Rodriguez sono pochissime, viene ricordato più come il terzino “palleggiatore” che per il terzino di spinta dal sinistro delicato.

BOLOGNA – SAMPDORIA

Destro verrà convocato, ma non ci aspettiamo che venga mandato nella mischia dal mister, soprattutto nel caso in cui la partita sul finale vedrebbe già i rossoblù lanciati verso i 3 punti, in quel caso sarebbe molto più facile vedere entrare Falcinelli, per uno stanco Palacio. L’80% della stagione della Sampdoria si e’ di fatto conclusa domenica scorsa con il Derby. Le sconfitte ravvicinate con Milan e Roma hanno arrestato bruscamente la rincorsa blucerchiata al settimo posto e, nonostante la matematica lasci ancora qualche flebile speranza, la possibilità di superare sia Toro che Lazio  nel corso delle prossime gare pare piuttosto remota. Per questo motivo, seppur la gara sembri tutto sommato abbordabile e la Sampdoria abbia dimostrato una buona condizione, si ha come la sensazione che le motivazioni del Bologna potrebbero essere superiori e questo potrebbe portare ad un risultato inatteso.

GENOA – TORINO

Dal suo lato, Pereira, si troverà a fronteggiare Ansaldi che negli ultimi mesi ha giocato ottime partite. Non sarà quindi semplice per lui. Motivazioni pressoché identiche ci spingono a collocare qui Berenguer e Parigini. Nonostante entrambi avranno un discreto minutaggio sono inutili sottoporta e spesso irritanti portando spesso un voto sotto la sufficienza.

EMPOLI – SPAL

Nella partita d’andata Lazzari sverniciò più volte Pasqual e proprio un’azione dell’esterno estense portò al pareggio definitivo. Non crediamo che sabato possa andare tanto differente. Unica punta rimasta a disposizione del mister oltre a Caputo, Oberlin si è dimostrato semplicemente inadeguato e spaesato sia dal punto di vista tecnico che tattico. Nella speranza che ci smentisca, per ora è assolutamente sconsigliato. In una partita che si preannuncia scoppiettante, chi ne risentirebbe di più in termini di voto sarebbero i difensori, seppur il reparto della Spal si stia comportando bene. Schierabile il solo Bonifazi.

CAGLIARI – FROSINONE

Padoin in realtà è schierabile ma non aspettatevi più di una sufficienza, gli assist capitano solo ogni tanto e da centrocampista non è il massimo; Lykogiannis in qualche uscita non ha demeritato, ma è ancora presto per poterlo ritenere affidabile. La retrocessione del Frosinone non è ancora sicura, la matematica non lo condanna, ma davanti corrono tutte e ormai i punti si sono assestati su un baratro di -8 e non sembrano voler diminuire. Il Cagliari in casa è una macchina da guerra, attenzione a schierare soprattutto i giocatori della retroguardia della squadra frusinate, magari un pizzico di fiducia in più ai giocatori offensivi, magari ci scappa il classico golletto, ma con un Uomo Cragno così, non è detto.

UDINESE – SASSUOLO

Forse è la terza volta consecutiva che inseriamo tra gli sconsigliati Samir e Zeegelaar e fino ad ora non ci siamo sbagliati di tanto. Peluso è il difensore che ispira meno fiducia, i voti sono in ribasso, e poi quando il Sassuolo ha perso malamente, è sempre stato il primo ad affondare.

LAZIO – CHIEVO

Quando chiamato in causa Badelj non è stato molto convincente. La posizione in campo unita alla sua predisposizione al cartellino giallo ci impongono di sconsigliarlo, anche in una partita semplice sulla carta come questa. Squadra già retrocessa, senza motivazioni e senza mordente. Non c’è quasi nulla di fantacalcisticamente valutabile, per questo match, nel Chievo.

JUVENTUS – FIORENTINA

Che giochi Cancelo o De Sciglio la sostanza non cambia. E’ poco probabile che arrivi qualche bonus, mentre il rischio di insufficienza resta alto. Stesso discorso per Alex Sandro che ormai si limita al compitino non riuscendo comunque ad arrivare alla sufficienza. Pertanto prendete in seria considerazione le vostre alternative. La Juventus ha perso contro l’Ajax e vorrà sfogare tutta la sua rabbia contro la Fiorentina, visto che in caso di pareggio o vittoria la Juventus sarebbe campione d’Italia. Dall’altra parte Montella potrebbe attuare un pesante turnover visto che 4 giorni dopo ci sarà la partita di Coppa Italia che potrebbe svoltare la stagione. La testa è già a Giovedi 25 Aprile e l’intervista al Cholito conferma tutto ciò: “Noi abbiamo ben chiaro che la partita di giovedì è molto importante. Dobbiamo fare ciò che ci chiede l’allenatore. Già col Bologna abbiamo preso pochi rischi. Stiamo facendo bene anche se i risultati non lo dicono. E’ il calcio e succede, ma non stiamo così male. Dobbiamo impegnarci di più. Giovedì abbiamo la possibilità di cambiare una stagione fin qui negativa”. Tutta la Fiorentina è altamente sconsigliata.

INTER – ROMA

Perisic contro il Frosinone ha battuto e segnato il calcio di rigore. Ma prima di quell’episodio e dopo c’è il nulla dimostrato dal giocatore in questa stagione. E’ vero Dzeko si è sbloccato e noi lo avevamo previsto. In questa partita però non siamo tranquilli, perché giocare contro Skriniar e De Vrij non sarà facile e rischia di non toccare palla. Valutate bene le vostre alternative.

NAPOLI – ATALANTA

La stagione è praticamente finita per il Napoli, si gioca giusto per finire 2° e questo è un traguardo sì importante, ma da vedere quanto spingerà i giocatori ad impegnarsi. Forse si è spompato per le tante partite e zero ricambi, forse dopo le trattative di gennaio non c’è stato con la testa, forse in campionato si è fatto il minimo una volta assicurati la Champions, fatto sta che ultimamente le prestazioni di Allan sono davvero al ribasso. Con la semifinale contro la Fiorentina all’orizzonte De Roon potrebbe giocare col freno a mano tirato e quindi subire l’inerzia del centrocampo partenopeo, difficile prevedere una gran partita per lui.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy