Consigli Fantacalcio 32a giornata – I consigliati Fantamagazine

Consigli Fantacalcio 32a giornata – I consigliati Fantamagazine

Ecco tutti i giocatori da schierare per la 32a giornata di campionato

di Stefano Martelli, @Ste1983NO

E’ tempo di pensare alle formazioni per la 32esima giornata della Serie A 2018-19, e con essa giungono anche i nostri consigli. La redazione di Fantamagazine, infatti, per ogni turno di campionato vi proporrà le possibili sorprese,  gli sconsigliati ed uno speciale per analizzare tutti i consigliati delle schede partita targate Gruppo Esperti (che potete trovare QUI).

CONSIGLI FANTACALCIO 32a GIORNATA – I CONSIGLIATI

In questo appuntamento scopriamo insieme quali giocatori sono consigliati per la 32a giornata di Serie A. Vi ricordiamo inoltre che potrete seguire i nostri consigli nel modo che più preferite, da comodi messaggi gratuiti sul canale Telegram, sulla pagina Facebook di Fantamagazine e infine nell’ultima novità, FantaHUB, l’app per veri fantallenatori, disponibili negli store iOS e Android.

SPAL – JUVENTUS

Lazzari è l’unico consigliabile tra le fila della Spal in questo match. Ha già dimostrato che non teme avversari e che può mettere in difficoltà chiunque. Molto dipenderà da lui: se sarà in forma la Spal potrebbe pensare anche di impensierire la difesa bianconera. Kean è chiamato a dare il cambio a Ronaldo e ha confermare quanto di eccezionale fatto vedere in questo ultimo mese. La sua velocità ed imprevedibilità può seriamente mettere in difficoltà una difesa non proprio mobile come quella spallina.

ROMA – UDINESE

Uomo di punta di questa rubrica e non può non esserlo. Sempre sufficiente, Zaniolo è sempre sul pezzo e giocherà probabilmente vicino a Dzeko. Ci sono ottimi argomenti per buttarlo dentro e sperare in un bonus. L’Udinese, assieme al Chievo, è una delle vittime preferite di Stephan El Shaarawy. E in questi casi, la tassa arriva puntualmente. Da schierare secondo noi, la Roma in casa segna spesso e lui è uno degli indiziati per farlo arrivando in doppia cifra. Tra i friulani dentro De Paul, che con Tudor potrebbe essere tornato il top di stagione…

MILAN – LAZIO

Dopo qualche uscita a vuoto, il bomber polacco Piatek si è ripreso ed è tornato a segnare, prima contro l’Udinese e poi contro la più quotata Juventus. La sfida contro la Lazio è fondamentale per il proseguimento della stagione e le speranze di un ritorno in Champions League passano inevitabilmente anche dalle sue reti, che sono 21 in campionato. Punito da diverse testate con l’insufficienza, Luis Alberto è stato uno dei migliori nell’ultimo match in cui tutta la Lazio ha giocato col freno a mano tirato. Inzaghi tornerà all’impostazione tattica con tutti i giocatori di qualità insieme dal primo minuto, e anche il suo gioco potrebbe beneficiarne molto.

TORINO – CAGLIARI

Armando Izzo è ormai una fede per chi ce l’ha in rosa. Va messo pressoché sempre, ottimo in prospettiva modificatore. Col Parma Baselli ha fatto vedere di che pasta è fatto, anche non andando a segno. La crescita continua e contro il Cagliari è da mettere senza se e senza ma. Barella è stato un po’ assente nel primo tempo della gara precedente, e il Cagliari ha sofferto; quando nel secondo tempo ha deciso di scendere il campo, di colpo il gioco della squadra s’è ravvivato. Ora come ora il gioco del Cagliari dipende da lui e dalle sue discese; sufficienza molto probabile, e qualche chance di bonus, pur non molto alta.

SAMPDORIA – GENOA

Qualche partita di assenza dal tabellino dei marcatori non deve allarmarvi. Fabio Quagliarella c’è e non ha intenzione di cedere a nessuno lo scettro di capocannoniere. E di certo non gli mancheranno le motivazioni nel Derby. Goran Pandev nelle partite importanti si accende e questa è proprio una di quelle occasioni. Il macedone è in uno stato di buona forma fisica e soprattutto in grande fiducia!

FIORENTINA – BOLOGNA

Cambia allenatore ma Chiesa non dovrebbe cambiare atteggiamento, per la maglia ha sempre dato il massimo e continuerà a farlo, sia che venga schierato largo a destra che più avanzato farà sentire il suo peso. Al momento è l’unica certezza. Orsolini è finalmente libero di esprimere tutto il suo talento negli ultimi 30 metri, svariando su tutto il fronte offensivo. Il ragazzo ha una marcia in più e voi dovete battere il ferro finché è caldo!

SASSUOLO – PARMA

Due goal consecutivi e prestazioni convincenti: ma parliamo pur sempre Berardi, giocatore che può infiammare come deludere, ma al momento è dura lasciarlo fuori. Se poi dovesse giocare Lirola, su quella fascia il Sassuolo potrebbe fare molto male agli avversari. Da centrocampista Boga è da mettere per forza, e anche da attaccante siamo molto vicino al consigliarlo. Una sola insufficienza da quando ha cominciato a giocare con continuità e, a prescindere dall’avversario, sembra sempre in grado di saltare l’uomo ogni volta che lo punta, chiunque esso sia. Iacoponi potrebbe andare in seria difficoltà. Il pareggio del Parma contro il Torino nella giornata precedente è sicuramente un buon segnale dopo le tante sconfitte ma non basta sicuramente, la squadra orfana dei suoi pezzi più pregiati nelle ultime partite ha faticato davvero tanto mostrando tutti i suoi limiti.

CHIEVO – NAPOLI

Purtroppo dobbiamo continuare su questa linea. Non vale la pena schierare alcun giocatore del Chievo. Il problema per i possessori degli azzurri è che al momento non è in alcun modo possibile sapere con certezza chi tra Milik, Insigne, Mertens potrà avere maggiore o minore minutaggio. E allora l’unico modo per non avere rimpianti resta quello di provare a trovargli comunque un posto, a costo di rischiare di portare a casa un “senza voto”.

FROSINONE – INTER

Il Frosinone è la stessa squadra che ha perso contro Spal ed Empoli, squadre che hanno ancora da lottare per salvarsi. E sono state due sconfitte pesanti per la squadra ciociara. Le vittorie contro Parma e Fiorentina sono state sicuramente importanti, ma sono arrivate contro squadre che nulla hanno da chiedere ormai e possono essere falso indizio. Per questi semplici motivi nessun giocatore dei padroni di casa può essere consigliato. Nell’ultima presenza De Vrji ha portato un 7,5+3. Al di là del bonus era già salito in cattedra da qualche partita con prestazioni sempre pulite e sicure. L’ultimo 5 risale alla sconfitta interna con il Bologna, l’ultimo giallo dalla partita prima con il Torino. Una certezza fantacalcistica ed una manna per il modificatore.

ATALANTA – EMPOLI

Duvàn Zapata torna alla carica: il miglior marcatore su azione del nostro campionato è pronto, fresco e riposato per riprendere la sua rincorsa a Piatek e Quagliarella nella classifica marcatori e trascinare con se la squadra verso un’inimmaginabile e innominabile rincorsa alla Champions. Praticamente impossibile anche solo pensare di panchinarlo. Dopo aver abbattuto da solo il Bologna in 10 minuti con due reti da urlo, Josip Ilicic ha frizzato anche contro l’Inter. Bisogna tenere a mente che potrebbe non giocare o non giocare più di una ventina di minuti, ma in ogni caso ormai sappiamo bene che da centrocampista deve essere messo sempre, da attaccante può essere ponderato ma sempre con la consapevolezza che è un outsider vero: impossibile prevederlo, va assecondato. Ad Udine Krunic ha illuminato la squadra con un bellissimo gol e altre giocate da calciatore vero. Difficile confermarsi a Bergamo ma per uscire da questa situazione di classifica complicata c’è bisogno che tutti diano quel qualcosa in più e il suo può essere davvero determinante.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy