Consigli fantacalcio 30a giornata – Le possibili sorprese Fantamagazine

Consigli fantacalcio 30a giornata – Le possibili sorprese Fantamagazine

Ecco tutte le possibili sorprese per la trentesima giornata di campionato per il fantacalcio

La redazione di Fantamagazine, per ogni turno di campionato, vi proporrà uno speciale per analizzare tutte le possibili sorprese delle nostre schede squadra (che potete trovare QUI). Inoltre date uno sguardo ai consigliati e agli sconsigliati della trentesima giornata. Gustatevi i nostri consigli fantacalcio per la 30a giornata della serie A.
Seguici nel nostro canale Telegram! Scarica l’app gratuita dallo store e iscriviti al nostro canale (questo il link, cliccate direttamente da cellulare -> https://telegram.me/fantamagazine). Riceverai gli indisponibili, le ultime news, i voti, i consigli direttamente sul tuo smartphone. Gratis! È un’esclusiva Fantamagazine per te

Empoli – Palermo

Il Palermo non è mai stato quest’anno una macchina da goal, e allora perché non tentare la carta Skorupski? E poi c’è un rientrante Tonelli dopo 3 giornate di squalifica, che potrebbe mettere in campo tanta rabbia e determinazione. Tra i rosanero segnaliamo Quaison, che torna a giocare dove rende meglio, ossia da esterno e Sorrentino, perché in una partita importante come questa sarà decisivo mantenere la porta inviolata e lui ne è senz’altro capace.

Roma – Inter

La Roma vuole battere l’Inter e consolidare il terzo posto. Anche se potrebbe partire dalla panchina noi mettiamo tra le sorprese El Shaarawy, che a gara in corso potrebbe far male sulle fasce nerazzurre con la sua velocità, e Dzeko, 4 gol nelle ultime 4 partite e prestazioni convincenti. Chissà se ha trovato finalmente la continuità. In casa Inter potrebbe essere l’ex di turno Ljajic ad essere il più motivato a fare bene davanti ai suoi vecchi tifosi.

Atalanta – Bologna

Reja all’ultima spiaggia, o vittoria o esonero. La carta a sopresa potrebbe essere Pinilla, che dopo aver vissuto la sua solita settimana tra affaticamenti, differenziato e ritorno in gruppo aspetta di mostrarci quale finale ha scelto per questo film già visto. Sensazioni positive per Kurtic. Lo sloveno sarà quello con i maggiori compiti di inserimento e con un po’ di coraggio potrebbe essere proprio lui a far male, o a rifinire per i compagni. In casa rossoblu scegliamo invece un Brienza in crescita. Non è ancora sicuro che sia titolare, ma è uomo in grado di trovare in qualsiasi momento la giocata da assist o da goal, anche nel caso dovesse subentrare dalla panchina.

Torino – Juventus

Pronti per il derby di Torino? Ci saranno goal o sarà una partita bloccata dalla paura di perdere? Non lo sappiamo, ma sappiamo che uno come Belotti può sorprendere in qualunque partita, quindi anche nel derby contro una difesa fortissima come quella juventina. Immaginate cosa accadrebbe se mettesse a segno una rete dopo due minuti? In casa Juve mettiamo tra le sorprese un Evra che avrà sicuramente voglia di reagire da campione alle critiche per l’errore di Monaco, un Cuadrado che dopo il goal al Bayern potrebbe continuare a stupire e Zaza, che quando gioca sa far male, e viste le condizioni precarie di Mandzukic e Dybala…

Frosinone – Fiorentina

Con Dionisi acciaccato, l’unico che può combinare qualcosa lì davanti è il solito Daniel Ciofani. La Fiorentina ultimamente non sembra imperforabile e il buon Daniel potrebbe approfittarne. Anche Paganini, che dovrebbe spuntarla su Tonev, potrebbe essere importante per le azioni offensive del Frosinone. Ultimamente sta giocando anche meglio, si può provare come scommessa. In casa viola puntiamo su Bernardeschi. Se sarà in campo dovrà dimostrare di non essersi seduto sugli allori, e quindi ritrovare quello smalto che lo aveva contraddistinto nella prima parte della stagione. Se davvero vuole gli europei è il momento di conquistarseli.

Sassuolo – Udinese

L’impegno in campo ce l’ha sempre messo, ora che sta arrivando anche qualche goal il giocatore ha più fiducia nei propri mezzi; se la squadra friulana dovesse lasciargli qualche spazio in più, Defrel potrebbe fare molto male. In casa Udinese il nuovo allenatore Gigi De Canio ha subito mostrato di voler puntare su Duvan Zapata. Lo mettiamo tra le sorprese, in attesa di capire se l’attaccante saprà ripagare la fiducia del mister oppure continuerà con prestazioni insufficienti come nell’ultimo mese. A lui aggiungiamo il bomber da trasferta Thereau, che sembra essersi inceppato ma potrebbe ricominciare a timbrare lontano dal Friuli in qualunque momento.

Sampdoria – Chievo

Dopo la panchina di Empoli, con conseguente subentro “svogliato”, sembra che per Correa sia nuovamente pronto il posto da titolare. Pensiamo che per lui sia tempo di tornare al rendimento di gennaio per non perdere terreno nelle gerarchie di Montella. In casa Chievo fiducia a Radovanovic, che dopo alcune discrete prove, anche con il Milan non ha demeritato giocando una buona partita. Una rondine non fa primavera ma le premesse per rivederlo su buoni livelli ci sono.

Verona – Carpi

Il punto che il Verona ha conquistato al Franchi è soprattutto merito di Gollini. In casa contro il Carpi si può schierare, soprattutto se avete il modificatore (voto 6 con 3 gol subiti contro la Sampdoria; voto 7 contro la Fiorentina). Le ultime trasferte del Carpi inducono a schierarlo anche puntando al +1 di imbattibilità. Insomma, questa è una partita in cui si può rischiare il portiere veronese. In casa Carpi mettiamo ancora Letizia. Giocatore imprescindibile per questa squadra tanto da essere in campo sempre e comunque avrebbe forse bisogno di riposare, ma questa è una partita decisiva e poi ci sarà la sosta.

Napoli – Genoa

In questa partita i difensori centrali partenopei potrebbero fare bene, se consideriamo che di fronte dovrebbero avere Pandev e/o Matavz. I problemi più grandi li potrebbero creare i tagli di Cerci e Suso, quindi diciamo che sono schierabilissimi, ma con una banda di oscillazione del loro voto ampia. Tra le sorprese anche Allan, che è da un po’ che non gioca come ai livelli di inizio stagione, tuttavia è in ripresa e il buon voto è alla portata, il bonus meno. In casa Genoa segnaliamo il buon momento di Goran Pandev. Sta bene e si vede, ritrova da ex il San Paolo e chissà che non abbia voglia di lasciare un ricordino ai suoi vecchi tifosi. Considerate che quest’anno non ha ancora segnato.

Milan – Lazio

Ultimamente fatica a vedere la porta e i giornalisti lo stanno massacrando, ma è pur vero che alla difesa della Lazio possono far male davvero di tutti in questo momento. Inoltre Bacca ha segnato anche all’andata, quindi ci si può aspettare il ritorno al goal proprio domenica. Insiema al centravanti colombiano mettiamo Bertolacci, che con il ritorno di Montolivo riforma la mediana di qualche giornata fa. Dopo il doppio legno di Verona, ritrova da ex romanista la Lazio, alla quale ha segnato anche lui all’andata. Dopo quasi un mese fuori dall’undici titolare, adesso Alessio Romagnoli si vuole riprendere la fiducia di Mihajlovic, magari segnando questo benedetto primo goal in campionato dopo la beffarda doppietta di Coppa Italia contro l’Alessandria. In casa Lazio mettiamo Parolo in virtù del fatto che il Milan è la sua vittima preferita in serie A con 4 gol (due doppiette) ed un assist in 10 presenze, anche se nessun bonus è arrivato a San Siro. Una vera scommessa.
Se questo articolo vi è piaciuto, vi forniamo altri articoli sui consigli fantacalcio 30a giornata:
Vedi anche -> Consigliati 30a giornata
Vedi anche -> Sconsigliati 30a giornata
Vedi anche -> Indici schierabilità 30a giornata
Vedi anche -> Live ultime dai campi 30a giornata 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy