Consigli Fantacalcio 23a giornata – Gli sconsigliati Fantamagazine

Consigli Fantacalcio 23a giornata – Gli sconsigliati Fantamagazine

Da Calhanoglu a Nainggolan, da Rugani a Albiol ecco tutti i giocatori sconsigliati per la 23a giornata di campionato.

di Stefano Martelli, @Ste1983NO

Mancano poche ore allo scoccare della ventitreesima giornata della Serie A 2018-19, e con essa giungono anche i nostri consigli. La redazione di Fantamagazine, infatti, per ogni turno di campionato vi proporrà i consigliati, le possibili sorprese ed uno speciale per analizzare tutti gli sconsigliati delle schede partita targate Gruppo Esperti (che potete trovare QUI).

CONSIGLI FANTACALCIO 23a GIORNATA – GLI SCONSIGLIATI

In questo appuntamento scopriamo insieme quali giocatori potrebbero essere un dispiacere al Fantacalcio per la 23a giornata della serie A, da schierare a vostro rischio e pericolo. Vi ricordiamo inoltre che potrete seguire i nostri consigli nel modo che più preferite, da comodi messaggi gratuiti sul canale Telegram, sulla pagina Facebook di Fantamagazine e infine nell’ultima novità, FantaHUB, l’app per veri fantallenatori, disponibili negli store iOS e Android.

LAZIO – EMPOLI

La 23esima giornata si apre con Lazio – Empoli. Toccherà ancora a Bastos giocare da titolare vista l’assenza di Wallace e le non perfette condizioni di Luiz Felipe. Ma si tratta dell’anello debole della difesa biancoceleste. Ogni partita viene commesso almeno un errore clamoroso che costa il risultato o mette la squadra in difficoltà. Attenzione ai difensori dell’Empoli, con la Lazio vanno tenuti tutti fuori, incluso il portiere il quale purtroppo sarà costretto a raccogliere palloni dal fondo della rete. Due o tre gol subiti sono da mettere in conto.

CHIEVO – ROMA

Dovrà fronteggiare quella forza della natura di Zaniolo che probabilmente potrà attaccare dal suo lato. Il ragazzo romanista è di un’altra categoria nonostante l’età, non crediamo che Federico Barba possa arginarlo, malus quasi certo e votaccio in arrivo. Pure contro il Chievo Federico Fazio si trova tra gli sconsigliati, ma la verità è che non è assolutamente affidabile. Non ispira sicurezza e il pasticcio può arrivare in qualsiasi momento. E’ letteralmente il punto debole di questa Roma. Si può schierare solo per il bonus su piazzato.

FIORENTINA – NAPOLI

La partita si preannuncia complessa, Callejon dalla parte di Biraghi lo costringerà ad una partita difensiva e probabilmente paleserà tutti i suoi limiti. Che sia l’albanese Hysaj o che sia il serbo Maksimovic, entrambi potrebbero avere non poche difficoltà a contrastare l’ala sinistra della Fiorentina a maggior ragione se questa risponde al nome di Muriel. Il centrale spagnolo Albiol non vive un momento felicissimo, tra piccoli problemi fisici e prestazioni non troppo esaltanti per i suoi standard. Per sabato dovrebbe essere recuperato e tornare al suo posto al centro della difesa, ma noi ancora non ci fidiamo e per questo vi consigliamo comunque di andare con i piedi di piombo e valutare attentamente le vostre alternative. A differenza degli altri suoi colleghi di reparto “sconsigliati” Mario Rui non sta demeritando ultimamente, al punto da essere preferito in diverse occasioni da Ancelotti a Ghoulam. Stavolta però di fronte ci sarà l’uomo più in forma della Fiorentina, quel Chiesa che siamo sicuri darà il 101% per battere gli azzurri.

PARMA – INTER

Iacoponi è il punto debole della difesa del Parma e contro la Juventus è stato surclassato più volte. Contro i nerazzurri la situazione non dovrebbe cambiare molto per lui. Nainggolan risulta essere il giocatore che ha deluso i suoi fantallenatori e le aspettative con prestazioni a dir poco raccapriccianti. La situazione può solo migliorare, ma non sembra al momento possibile.

BOLOGNA – GENOA

Gonzalez è subentrato a Lyanco domenica a San Siro, perdendosi in più occasioni Lautaro Martinez che è andato ripetutamente vicino al gol e Ranocchia sulla pericolosa girata verso la porta difesa da Skorupski. Distratto, commette troppe sbavature pericolose. Biraschi è stato uno dei migliori per tutto il girone di andata. Il passaggio alla difesa a 4 sembra sia stato quasi come la fine di un incantesimo, a partire dall’errore contro il Milan nel gol di Borini che ha sbloccato la partita.  Radovanovic deve ancora entrare nei meccanismi di gioco, contro il Sassuolo ha badato a non commettere errori e a proteggere la difesa, mancando nella fase di riproposizione dell’azione. Contro il Bologna ci sarà da lottare e un cartellino giallo è quasi da mettere in conto, soprattutto se entrerà in contatto con Poli, altro tipetto abbastanza “ruvido”.

SAMPDORIA – FROSINONE

La Sampdoria, togliendo la sconfitta pronosticabile contro il Napoli subita nell’ultimo turno di campionato, porta sempre buone prestazioni e gol soprattutto con Quagliarella. In questa partita sembra difficile che possa “fallire” nuovamente visto che è data come favorita e l’unico consiglio che si può dare è quello di non esagerare con i giocatori blucerchiati. Contro Quagliarella e compagni, con una difesa che è la più perforata del campionato quando gioca in trasferta, sono proprio i difensori del Frosinone che vengono sconsigliati in questa partita. Si rischia di contare i gol subiti con il pallottoliere e i voti saranno bassi.

ATALANTA – SPAL

Djimsiti sta giocando molto, ma sovente incappa nelle non sufficienza piena, mentre Masiello non sta più vedendo il campo. Entrambi comunque evitabili, in considerazione del fatto che non vi garantiscono neanche il voto. Barrow deve ritrovare se stesso e la “freschezza” che lo ha contraddistinto nella seconda parte della scorsa stagione. Aggiungiamoci anche che il collega e rivale di reparto è il migliore della serie A da novembre a questa parte, il risultato è tanta panchina e rischio di votaccio qualora subentrasse. La crisi che sta attraversando Vicari è evidente: le ultime prestazioni sono assolutamente al di sotto delle sue possibilità. In attesa di tempi migliori, per il momento, lasciatelo perdere.

TORINO – UDINESE

Bremer non gioca titolare da molto tempo e non sarà in fiducia, nel caso in cui qualcuno lo avesse non è da prendere in considerazione. Fantacalcisticamente Mandragora e Behrami sono poco utili anche in questa partita. Dovranno soffrire e far legna contro un centrocampo molto fisico come quello di Mazzarri. Probabile malus in vista per entrambi i centrali bianconeri.

SASSUOLO – JUVENTUS

Le prestazioni di Rogerio non convincono mai a pieno, c’è sempre qualcosa che non va, che sia una marcatura fatta male, un disimpegno sbagliato o un cross impreciso; e questo con la Juventus non puoi permettertelo. Vendere Benatia a gennaio, al momento, sembra un azzardo da parte della dirigenza juventina. A Torino è rimasto un giovane e ancora acerbo Rugani e un Caceres ormai agli sgoccioli di carriera. Ben 6 gol subiti nelle ultime due partite, arrivati per giunta contro squadre talentuose e organizzate, ma assolutamente inferiori alla Juve sul piano tecnico come Parma e Atalanta. Il Sassuolo, che in fase offensiva sa essere pericoloso, potrà essere un avversario che, paradossalmente, può mettere in difficoltà la retroguardia bianconera.

MILAN – CAGLIARI

Il numero 10 rossonero Calhanoglu in campo in questo periodo è la brutta copia di quello dello scorso finale di campionato. Prestazioni troppo spesso inferiori alle aspettative, ed una tendenza a limitarsi a “svolgere il compitino” hanno fatto si che anche agli occhi dei tifosi il turco sembri un corpo estraneo in un Milan rinvigorito, grintoso e desideroso di riscatto. Le qualità del giocatore non sono mai state in discussione, ma in un momento così complicato, più dal punto di vista psicologico che della forma fisica, è meglio valutare attentamente ogni possibile alternativa, prima di schierarlo nelle vostre fantarose. E’ difficile schierare giocatori del Cagliari in questa partita. Periodo orribile per i rossoblu, offensivamente nulli e difensivamente reggiamo un po’ solo rinunciando a giocare, come contro l’Atalanta. Inoltre a causa degli infortuni sono solamente tre giocatori offensivi a disposizione, per cui c’è anche la possibilità di vedere nuovamente il modulo 4-4-1-1 o 3-5-1-1 a seconda della fase.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy