Consigli Fantacalcio 19a giornata – I consigliati Fantamagazine

Consigli Fantacalcio 19a giornata – I consigliati Fantamagazine

Da Mandzukic a Quagliarella, da Pellissier a Zaniolo, ecco tutti i giocatori consigliati per la 19a giornata di campionato.

di Stefano Martelli, @Ste1983NO

Archiviato l’ultimo turno, è ora di pensare alla prossima giornata e con essa giungono anche i nostri consigli. La redazione di Fantamagazine, infatti, per ogni turno di campionato vi proporrà i consigliati, gli sconsigliati ed uno speciale per analizzare tutti i consigliati delle schede partita targate Gruppo Esperti (che potete trovare QUI).

CONSIGLI FANTACALCIO 19a GIORNATA – I CONSIGLIATI

In questo appuntamento scopriamo insieme quali giocatori sono delle possibili scommesse per la 19a giornata di Serie A. Vi ricordiamo inoltre che potrete seguire i nostri consigli nel modo che più preferite, da comodi messaggi gratuiti sul canale Telegram, sulla pagina Facebook di Fantamagazine e infine nell’ultima novità, FantaHUB, l’app per veri fantallenatori, disponibili negli store iOS e Android.


JUVENTUS – SAMPDORIA

Tanta corsa, tanto sacrificio e tanti goal. Questo è Mario Mandzukic, consigliato nella Juventus capolista per questa giornata. Il croato è l’arma in più di questa squadra e forse anche la sorpresa più grande di questa stagione. Per ora ha messo a segno otto reti in quindici presenze, e dal momento che la Juventus è chiamata a rialzarsi dopo lo stop avvenuto nel Boxing Day contro l’Atalanta, è molto probabile che Mario possa regalarci almeno un altro goal. Pertanto se lo avete in rosa schieratelo. Questo Mandzukic non si può tenere in panchina. Nonostante le feste, nonostante gli incontri ravvicinati, nonostante l’eta’, nonostante l’avversario e contro ogni logica Quagliarella resta sempre consigliatissimo

CHIEVO – FROSINONE

Con Di Carlo in panchina il Chievo ha finalmente ritrovato la solidità difensiva che per anni ha contraddistinto la squadra gialloblù. Col passaggio alla difesa a tre ne hanno guadagnato tutti i difensori Barba e Bani tra gli altri, che tornano nelle posizioni più congeniali alle loro caratteristiche. In particolare Barba non è più chiamato a fare su e giù sulla fascia e può dedicarsi esclusivamente alla fase difensiva. I due consigliati sono tra i più in forma dei gialloblù nell’ultimo periodo. Consigliare due difensori è sempre un rischio, ma attenzione che la partita potrebbe decidersi su un calcio piazzato e potrebbero arrivare bonus a sorpresa dal pacchetto arretrato. Rigorista, sempre premiato dai pagellisti, contro la difesa più battuta del campionato. Di Carlo ha fatto riposare Pellissier a Genova per averlo al 100% in questo match. Cosa c’è di più romantico del Chievo che vince l’ultima partita dell’anno, la partita del riscatto, con gol del Capitano? Il VAR concede, il VAR toglie. Purtroppo la rete di Ciano contro il Milan nell’ultima giornata di campionato è stata annullata, ma la sua importanza è sempre sotto gli occhi di tutti. A Verona si cercherà di vincere, anche se il Chievo ha subito la prima sconfitta da quando ha cambiato allenatore e vorrà sicuramente rifarsi. La sfida con Sorrentino si prospetta interessante davvero.

EMPOLI – INTER

Da un paio di settimane la squadra toscana sta vivendo un’involuzione veramente preoccupante. Sembra che la carica portata da Iachini sia finita, e i giocatori, ingabbiati in un modulo non congeniale, stanno peggiorando tutti a vista d’occhio. In quel di Torino, anche Caputo è stato tra i peggiori. Mai innescato, mai pericoloso, incupito da una delle prestazioni più brutte della storia recente dell’Empoli. Anche stavolta, però, è tra i consigliati perché la partita è oggettivamente proibitiva, ma Caputo ormai lo conoscete tutti. Ha segnato con la Juve e col Napoli, può farlo anche contro l’Inter, ma qualche palla buona gli deve arrivare. Borja Valero finché ha fiato e gamba, gioca con intelligenza e abilità non comuni.

GENOA – FIORENTINA

La quasi totalità delle speranze del Genoa di fare risultato passa da Piatek e Kouamé. Nel primo tempo di Cagliari si è sentita la mancanza degli strappi e degli stacchi aerei dell’ivoriano e infatti all’inizio del secondo tempo, con la riproposizione della coppia offensiva, c’è stato il miglior momento del Genoa, che purtroppo non ha portato al pareggio e paradossalmente il successivo ingresso di Favilli ha, invece, complicato la ricerca della giocata offensiva. Piatek nel primo tempo del match contro i sardi ha cercato di fare reparto da solo ed è stato comunque pericoloso, muovendosi molto per favorire gli inserimenti dei compagni. Con la Fiorentina si tornerà a vederlo giocare maggiormente nei pressi dell’area di rigore, e potrebbe tornare a fare male agli avversari. È sempre lui, Chiesa, anche se in ottica bonus non sta fornendo grandi garanzie, l’unico in grado di accendere la luce in questa pochezza generale. Pioli non cambia e la sua Fiorentina resta monotematica, tanto più al cospetto di squadre che tendono a chiudersi: una situazione così difficile non lo aiuta, ma per contro è improbabile che il “guizzo” possa provenire da piedi che non siano i suoi. Gara difficile per Veretout contro l’ex Prandelli, neo tecnico del Genoa ed ex vuola, ma il possibile ritorno al suo ruolo intriga abbastanza

LAZIO – TORINO

Una macchina da voti per il modificatore, una minaccia costante in area di rigore: in poche parole, Acerbi, è un top di difesa fatto e finito per le vostre squadre. Imprescindibile per questa squadra, Iago Falqué ha colpi che nessun altro ha e può trovare il bonus in qualsiasi momento, anche in una trasferta ostica come questa

PARMA – ROMA

Il francese Biabiany è reduce dalla miglior prestazione stagionale in quel di Firenze dove ha messo in grandi difficoltà i difensori viola con le sue sgroppate, ma garantendo anche una fase difensiva di alto livello. Ci sono possibilità che possa ripetersi contro la Roma visto che lo spartito della gara potrebbe essere il medesimo, con difesa bassa e ripartenze. Inglese è la punta di diamante del tridente del Parma, finalizza il gioco ma è anche fondamentale per il suo sviluppo riuscendo spesso a portare a casa la sufficienza. Contro la Roma sarà un’altra gara di sacrificio dove sarà importante il suo lavoro sporco contro Manolas e Fazio, ma se avrà l’occasione per segnare sicuramente lo farà perché il piede è caldo. Occhio però che non è al meglio della condizione fisica per qualche acciacco. Dopo una serie di prestazioni fantastiche, il gol per Zaniolo è arrivato in tutto il suo splendore. Fisicità e qualità, il tutto sorretto da una voglia animalesca di giocare che si vede in pochi calciatori, soprattutto alla sua età. Di Francesco lo schiererà ancora una volta da titolare, perché di lui si fida. Sta venendo fuori pure Cristante, alla faccia di quelli che dicevano che non potesse giocare come mediano. E’ da tante partite che assieme a Zaniolo si dimostra il migliore in campo. Contro il Sassuolo ha sfiorato il gol e ha mandato in porta Schick. Prima o poi si dovrà fermare, ma finché gioca così, un posticino per lui, anche solo per ottenere un bel voto, va riservato.

SASSUOLO – ATALANTA

In questo momento è difficile consigliare qualcuno che non sia lui; la squadra in un certo senso è Berardi dipendente, e nel momento in cui scende il suo rendimento, si abbassa quello generale della squadra, come successo a Roma. Le prestazioni sono positive, e mantiene comunque una certa pericolosità offensiva, anche se chiaramente in ottica bonus potrebbe e dovrebbe incidere di più. Magari in ottica generale non è proprio una prima scelta nel suo reparto, ma non è così un’eresia schierarlo. Bella partita per il Papu Gomez contro la Juve, tornato anche al bonus, anche se solo in fase di assist. Sembra meno fuori luogo in quella posizione, e sta sicuramente ingranando. Molta generosità, Gasperini lo ha anche abbassato sulla linea mediana per una decina di minuti. Fantacalcisticamente questo ne abbassa l’appetibilità, però ha una tecnica mostruosa e può trovare la giocata vincente in ogni momento. Letteralmente devastante, Zapata ha una media da capocannoniere e non scende sotto il 6 da praticamente tre mesi, che sono un’enormità. Punto fermo del vostro attacco, lo si può preferire tranquillamente a chiunque soprattutto in una trasferta (che vuol dire più spazi per far esplodere la sua progressione) contro una squadra non propriamente impenetrabile dietro, oltre che orfana per squalifica del miglior centrale a disposizione.

UDINESE – CAGLIARI

Su una cosa si può dare merito a Nicola, cioè quella di aver migliorato il rendimento difensivo della squadra. 3 clean sheet su 6 partite e ottimi voti per i difensori. Considerando i diversi acciaccati nell’attacco sardo e l’esigenza di fare risultato, c’è una buona probabilità che la difesa faccia un’altra ottima prestazione, quindi se avete qualche giocatore della difesa friulana potete schierarli. Non esattamente un giocatore da bonus, anche se la scorsa giornata non c’è andato lontano, sia con una buona occasione nel primo tempo, sia nel secondo quando ha tentato un tiro difficile e ha preso un palo. In ogni caso Barella è in ottima forma, e un voto alto ve lo garantisce: in questa partita è schierabilissimo. In più potrebbe anche tirare i rigori, a seconda che Joao sia in campo o meno. Contro un Genoa che ha segnato un po’ovunque hanno retto molto bene; in particolare, Pisacane ha disputato un’ottima partita e non ha concesso niente al capocannoniere Piatek. Contro una squadra che non spicca offensivamente, e magari sperando in un bonus da piazzato (Ceppitelli segnò l’anno scorso, anche se in casa), si possono schierare.

NAPOLI – BOLOGNA

Nelle ultime quattro partite tra campionato e Champions il Napoli sembra fare fin troppa fatica a trovare la via del goal. Sono serviti infatti due calci piazzati per vincere le due partite contro Cagliari e Spal e la sensazione è che la squadra viva un periodo di scarsa brillantezza, soprattutto per quanto riguarda le occasioni da goal create. La partita col Bologna potrebbe quindi rivelarsi anche un tantino più ostica di quello che la classifica potrebbe lasciar pensare, a maggior ragione se il Napoli non dovesse riuscire a sbloccarla subito. Tuttavia in questo periodo non troppo prolifico per gli azzurri, il calciatore che è sempre sembrato più in palla è stato Arek Milik. L’attaccante polacco sta bene e ha voglia di dimostrarlo, come si evince dal gran lavoro che svolge in campo. Contro l’Inter è arrivata un’insufficienza ma c’è da dire che il suo lo ha fatto, nonostante una marcatura asfissiante dei due centrali nerazzurri e probabilmente non meritava di essere sostituito. Questa volta però, complice anche l’assenza forzata di Insigne, dovrebbe essere di nuovo lui a guidare l’attacco partenopeo dal primo minuto e abbiamo imparato che in genere lui questi appuntamenti non li sbaglia. Palacio è l’unico che accende la luce quando ce n’è bisogno, a sottolineare la pochezza in fase offensiva della squadra. Inzaghi ha confermato di averlo tenuto a riposo con la Lazio solo per farlo riposare, vediamo se risulterà essere molto più utile in una partita che sulla carta è impossibile vincere. Se avete bisogno di un voto dovrebbe portarlo.

MILAN – SPAL

Finalmente Gigio Donnarumma ha mostrato una performance degna del suo nome. Sperando che questo sia il segnale della svolta, ci sentiamo di consigliarlo in questo match, sperando che possa ripetere quanto mostrato contro il Frosinone, magari portando a casa ancora un clean sheet ed un buon voto. Occhio però a non sottovalutare la SPAL: basta un minimo errore, ed il -1 arriverebbe come un lampo. Ci sarà bisogno di tutta la grinta di Cutrone per mettere in difficoltà una SPAL che con ogni probabilità giocherà molto chiusa in difesa. Patrick ha le qualità per buttare in rete anche un singolo pallone toccato, ed in questo ci ricorda molto il grande Pippo Inzaghi. Visto il periodo di crisi dell’attacco rossonero, in un match come questo potrebbe essere proprio lui a sbloccare la gara con una giocata estemporanea. Il Milan ha un solo risultato utile e gioca in casa, difficile quindi trovare oggi, vista anche l’assenza di Lazzari, miglior giocatore della Spal in questo campionato, un giocatore spallino da consigliarvi.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy