Chievo e Frosinone, conviene ancora schierare qualcuno al Fantacalcio?

Chievo e Frosinone, conviene ancora schierare qualcuno al Fantacalcio?

Dopo una stagione di lotta per rimanere aggrappati al treno della permanenza in Serie A, nonostante la matematica non abbia ancora condannato nessuno, i ciociari e i clivensi si apprestano ad un ritorno nella serie inferiore.

di Alessio Giaccari

Considerando l’attuale situazione di classifica, la lotta salvezza è una sfida che estromette Chievo e Frosinone, lasciando le due squadre con zero motivazioni ma forse con una maggiore tranquillità nell’affrontare le sfide che verranno.

CHIEVO E FROSINONE, LA RETROCESSIONE INEVITABILE

Le due squadre gialloblù hanno praticamente un piede in Serie B: le due sconfitte di domenica in casa contro le dirette rivali Spal e Cagliari hanno dato una stoccata decisiva a classifica e morale. Il Chievo Verona con i suoi 11 punti è oramai distante 14 lunghezze dall’Empoli terzultimo. I ciociari hanno invece 17 punti e 10 di distacco dal Bologna attualmente salvo. Impossibile dunque pensare ad una rimonta per entrambe: la sfida salvezza si gioca da Empoli a Spal, salvo sorprese last minute.

CHIEVO E FROSINONE, CHI SCHIERARE AL FANTACALCIO?

A meno nove partita dal termine del campionato, Chievo e Frosinone non hanno più motivazioni per lottare, ragion per cui sarà molto plausibile un calo delle due squadre, che già non se la passano bene visti i due punti raccolti dal Chievo nelle ultime cinque gare e l’unico punto conquistato dai ciociari.

Al Fantacalcio, schierare portieri e difensori dei due team è sicuramente una mossa da evitare: la testa è ormai altrove e senza la concentrazione necessaria le due squadre subiranno certamente molti gol nelle prossime partite. Questo porterà però ad avere un’inclinazione offensiva maggiore, con la probabilità di segnare qualche gol in più non avendo più nulla da perdere, con i calciatori che proveranno quanto meno a divertirsi. Pertanto, provare ad utilizzare con intelligenza le risorse offensive di Chievo e Frosinone può portare qualche bonus e qualche soddisfazione, senza però pretendere troppo.

Nel prossimo turno, ad esempio, i ciociari se la vedranno in casa contro il Parma che viene da due sconfitte consecutive e sette gol subiti, ragion per cui si prospetta una partita ricca di reti. Il Chievo, dal suo canto, fronteggerà al Mapei Stadium il Sassuolo che non vince da otto gare e che, al pari del Parma, ha subito sette gol nelle ultime due. Conviene quindi dare uno sguardo ai reparti offensivi di Chievo e Frosinone, così come delle avversarie, perché gli over sono dietro l’angolo e i vari Ciano, Ciofani, Stepinski, Meggiorini, Giaccherini e via dicendo, insomma chi è (o era) abituato a portare bonus, è schierabile senza alcuna ombra di dubbio.

Chiaramente, il calendario prospetta anche gare dure per le due squadre gialloblù, in cui bisognerà misurare la probabilità di segnare a seconda dell’avversario, come sempre d’altronde per le piccole squadre. A fare la differenza sarà certamente la voglia di giocare con tranquillità e senza alcun tipo di pressione, con i grandi trascinatori come Pellissier e Ciofani che potranno fare la differenza fino all’ultimo come dei veri guerrieri.

Misurare dunque sempre l’avversario prima di schierare i vostri ipotetici bonus offensivi. Le squadre che non hanno nulla da perdere tendono a giocare meglio e a sbilanciarsi di più: bisogna scordarsi i risultati a reti bianche e puntare invece sugli over e sulle goleade. Gli uomini con poca propensione offensiva è meglio lasciarli fuori, a meno di doverosi tappabuchi. Un’occhiata va gettata anche sui giovani che avranno più possibilità di mettersi in mostra, vedi Kiyine e Pinamonti su tutti.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy