Benvenuti in A – Jerry Mbakogu, la perla nera del Carpi

Benvenuti in A – Jerry Mbakogu, la perla nera del Carpi

L’attaccante nigeriano del Carpi sbarca in Serie A. Da prendere al fantacalcio?

di Andrea Riefolo, @Andrea_Rie2

Eccoci con la nostra rubrica “Benvenuti in A”, la redazione di fantamagazine.com vi vuole presentare la punta di diamante del Carpi: Jerry Uche Mbakogu, attaccante nigeriano nato il 1° Ottobre 1992.

TitolaritàOttimo
SaluteDiscreto
BonusBuono
No MalusBuono
Lega a 8: 6° slot
Lega a 10: 4°-5° slot

 

La storia di Mbakogu

Jerry Mbakogu inizia a giocare a calcio a Scorzè, una piccola città veneta, dove viene notato da due agenti che decidono di inserirlo nelle giovanili del Padova. Il nigeriano fa tutta la trafila nelle giovanili biancoscudate fino al 2009, quando viene dato in prestito alla primavera del Palermo. Finito il prestito, torna a Padova, esordisce in serie B contro il Crotone il 28 Agosto e viene nuovamente ceduto in prestito alla Juve Stabia, in Lega Pro. A Castellamare di Stabia inizia ad affermarsi a buoni livelli: in campionato segna 6 gol in 29 partite, portando la Juve Stabia in serie B (attraverso i play-off) e alla vittoria della Coppa Italia di Lega Pro. L’anno dopo in B, sempre con la maglia gialloblu, segna 4 gol in 28 partite, mentre al terzo e ultimo anno in Campania, a causa di una serie di infortuni, gioca solo 14 partite nel quale mette a referto 3 gol e 4 assist. A questo punto il Padova decide di ricederlo in prestito al Carpi, che l’anno dopo lo acquista a titolo definitivo a causa del fallimento della squadra veneta. A Carpi Mbakogu ha una vera e propria esplosione che lo porta alla ribalta della serie B: il primo anno segna 6 gol, mentre il secondo porta il Carpi alla promozione con ben 15 gol e 7 assist in 30 partite.

Il ruolo e le caratteristiche di Mbakogu

Mbakogu è un attaccante moderno, forte fisicamente, ma anche molto veloce e tecnico. Praticamente nel Carpi fa reparto da solo essendo molto bravo sia nel puntare gli avversari, sia a proteggere il pallone o a giocare di sponda. Con Castori l’anno scorso ha giocato prima punta, e anche quest’anno, si appresta ad essere punto fermo dell’attacco carpigiano, qualsiasi sia il modulo scelto dal mister, 433, 4411 o 4141 che sia.

I pro e i contro di Mbakogu al fantacalcio

Passiamo ora al lato fantacalcistico di Mbakogu. Uno dei fattori che sicuramente ci porta a consigliarlo è il fatto che sia titolare inamovibile e punta di diamante dell’attacco del Carpi, quindi la maggior parte delle occasioni della squadra emiliana passeranno dai suoi piedi, visto anche il buon fiuto del gol che ha sviluppato in questi ultimi anni. Oltre questo, è sicuramente da prendere in considerazione il fatto che sia il rigorista della squadra, sappiamo come questo possa essere un’arma a doppio taglio, ma negli ultimi due anni, Mbakogu ha trasformato tutti e 6 i rigori tirati (4 l’anno scorso), dimostrandosi un buon tiratore dagli undici metri. Passando ai contro, non si può non notare di come Mbakogu sia molto spesso soggetto ad infortuni, soprattutto muscolari. Solitamente, quasi ogni stagione, salta quelle 6/7 partite per infortunio, anche perché, vista la sua predisposizione, viene trattato con i guanti di velluto dai medici, prolungando sempre di un po’ il suo rientro in campo. Inoltre l’attaccante nigeriano è un giocatore piuttosto indisponente, ci sono quelle partite dove non gli riesce niente e tende a “balotellizzarsi”, in queste partite ovviamente i giornalisti non avranno pietà, affibbiandogli voti ben al di sotto della sufficienza. Concludendo, noi consigliamo Mbakogu come 5/6 scelta in attacco in leghe a partire da 8 partecipanti, perché crediamo che, in questo Carpi, costruito su di lui, possa dire la sua.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy