Bentornato Sansone, una pepita d’oro per il Bologna

Bentornato Sansone, una pepita d’oro per il Bologna

Il neo-numero 10 del Bologna ha segnato nella trasferta dell’Olimpico e ora vuole prendersi per mano i rossoblù.

di Carlo Cecino

L’ultimo gol in Serie A l’aveva timbrato il 4 aprile 2016, quando vestiva la maglia del Sassuolo e aveva siglato una delle tre reti che consentirono ai neroverdi – allenati allora da Di Francesco – di espugnare il fortino del Torino e di avvicinarsi alla storica qualificazione in Europa League.

Dopo quasi tre anni Nicola Sansone, talentuoso esterno sinistro rientrato in Italia un mese fa e accasatosi al Bologna, è ritornato a realizzare una rete nel campionato italiano e lo ha fatto nel posticipo di lunedì scorso tra la Roma e il suo Bologna. Partito dall’amata mattonella sinistra, il 27enne si è accentrato con uno slalom tra i difensori giallorossi e con un destro chirurgico ha piazzato la palla in rete. Il suo gol non ha aiutato i felsinei ad uscire indenni dall’Olimpico, ma ha fatto vedere a tutti che Sansone c’è ed è più carico che mai.

SANSONE, UNA MANNA DAL CIELO

Ora la compagine di Mihajlovic, che da quando è subentrato ad Inzaghi alla guida dei bolognesi ha letteralmente trasformato la squadra, sa di poter contare su un Sansone in più. L’ex Villareal aveva giocato le prime due gare del mese di gennaio (vale a dire la trasferta con la Spal e la debacle interna contro il Frosinone), per poi saltare la partita al Meazza contro l’Inter a causa di un affaticamento muscolare e subentrare nell’ultimo spezzone casalingo contro il Genoa. Il tecnico serbo a Roma lo ha rilanciato dall’inizio e Sansone ha letteralmente fatto il bello e il cattivo gioco sulla fascia sinistra, facendo girare la testa alla retroguardia romana.

Domenica al Dall’Ara arriva la Juventus e per “Nick” non sarà facile lasciare il segno, ma dopo il match contro la Vecchia Signora per i felsinei ci sarà un filotto di partite più abbordabili: il match salvezza fuori casa contro l’Udinese, la partita casalinga contro il Cagliari, la trasferta contro il Torino e al ritorno dalla pausa per le Nazionali al Dall’Ara ci sarà il derby emiliano contro il Sassuolo. E chissà se Sansone in queste gare realizzerà diversi gol, tra cui il classico gol dell’ex, facendo esultare non soltanto i tifosi bolognesi ma anche tutti i suoi fantallenatori. Una cosa è certa: ora la squadra di Saputo può affidarsi ai guizzi di Sansone per centrare la salvezza.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy