Atalanta, Zapata è incontenibile: l’ennesimo capolavoro di Gasperini

Atalanta, Zapata è incontenibile: l’ennesimo capolavoro di Gasperini

Duvan Zapata infrange altri record e ha raggiunto momentaneamente Cristiano Ronaldo in testa alla classifica marcatori. Siamo di fronte all’ennesimo talento valorizzato da Gasperini.

di Riccardo Corsano, @riccardoc9

Sembrava che dopo l’uscita dall’Europa League si fosse messa male la stagione per l’Atalanta, con un Gian Piero Gasperini deluso e costretto a ridimensionare il progetto degli orobici. Con il passare delle giornate di Campionato poi, il tecnico nerazzurro ha plasmato nuovamente la squadra dando vita ad un’autentica macchina da goal che, ad oggi, rappresenta l’ultimo dei suoi capolavori.

In un contesto così, il talento di Duvan Zapata si è affinato tanto da divenire incontenibile: numeri alla mano, il colombiano – fortemente voluto dall’allenatore piemontese la scorsa estate – costituisce la principale arma del migliore attacco del campionato con 44 goal totali (6 in più della Juventus). E allora, vediamo insieme una rassegna del marasma che Zapata sta creando a suon di goal.

DUVAN ZAPATA: UNA CARRELLATA DI GOAL E RECORD

– 14 goal in 8 partite. Questo è il dato che ruba maggiormente l’occhio. Riassume uno stato di forma eccezionale: dopo aver realizzato solo due goal nelle prime 14 partite stagionali, ne ha messi a segno 15 nelle ultime 11, ponendo il proprio nome sul tabellino dei marcatori da sette partite consecutive.

– Ha aperto la striscia affrontando le squadre che hanno accompagnato il suo percorso di crescita in Serie A. Un goal al Napoli e una tripletta ai danni dell’Udinese. Ha fatto ammattire Bonucci, tant’è che viene ancora considerato la sua nemesi, e ha realizzato una doppietta alla Juventus. Infine, è arrivato il poker ai danni del Frosinone.

– Nel mese di dicembre è diventato il giocatore colombiano più prolifico della Serie A, superando Muriel.

– Solo altri due giocatori in maglia Atalanta hanno realizzato 4 goal in una singola partita di Serie A. Entrambi risalgono al lontano 1952. Dati Opta.

– Per concludere, ha raggiunto momentaneamente Ronaldo in testa alla classifica marcatori. E se la lotta per il titolo di capocannoniere iniziasse solo adesso?

DUVAN ZAPATA: IL CONTESTO PERFETTO DI GASPERINI

Quando ogni squadra di Serie A deve giocare contro l’Atalanta sa che gli spetta affrontare un’anarchia controllata. Chiunque può soffrire contro gli orobici grazie al loro strapotere fisico e territoriale. Il pressing, le marcature preventive e l’intensità delle giocate rendono la squadra di Gasperini un incubo, in particolare quando i singoli migliori entrano in sincronia.

Abbassare Gomez, lasciare libero Ilicic e permettere ai difensori di avanzare per tentare di asfissiare il gioco avversario. Queste mosse di Gasperini impongono un diktat specifico, uno sforzo fisico e mentale enorme. Ma è proprio qui che, grazie alle caratteristiche valorizzate di alcuni singoli, è possibile esaltarsi. Zapata aveva bisogno di un contesto di questo genere ed ora è in grado di mostrare tutto il suo potenziale.

Duvan Zapata era il tipo di attaccante che Gasperini ha sempre cercato: sa lavorare duro e ha il fisico per reggere da solo il reparto offensivo. L’asse che si è creato con Ilicic e Gomez è ben calibrato e, mentre i difensori avversari rincorrono le giocate dei compagni, lui è libero di concludere a rete in ogni modo. Insomma, l’esplosione di Zapata era solo questione di tempo e di gestione di alcuni meccanismi di gioco.

Ancora una volta, siamo di fronte ad un capolavoro. E non ci resta che riconoscere il merito ai due protagonisti dell’opera: Duvan Zapata e Gian Piero Gasperini.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy