• FANTAHUB: INFO SU PROBABILI FORMAZIONI

Fantacalcio Sassuolo: Cristian Bucchi è il nuovo allenatore

Fantacalcio Sassuolo: Cristian Bucchi è il nuovo allenatore

Dopo l’approdo di Di Francesco alla Roma, l’ex allenatore del Perugia è stato annunciato dalla dirigenza emiliana.

È ufficiale: dopo cinque stagioni in Emilia, Di Francesco non sarà più l’allenatore del Sassuolo. Al suo posto la società ha deciso di puntare su Cristian Bucchi, che a sua volta lascia il Perugia dopo una buona stagione in Serie B.
Bucchi, ex giocatore classe 1977, ha ancora poca esperienza come allenatore, avendo allenato in Lega Pro il Gubbio (esonerato a metà stagione), la Torres (subentrato a campionato in corso) e la Maceratese, per poi passare lo scorso anno al Perugia nella serie cadetta. A questo si aggiunge una breve esperienza in Serie A (da marzo a maggio 2013, prima di andare al Gubbio) sulla panchina del Pescara, che retrocedette a fine stagione.
Tuttavia, questa mancanza di esperienza non deve essere per forza vista come un passo indietro della società nero-verde, in quanto lo stesso Di Francesco si sedette sulla panchina emiliana quando aveva all’attivo due mezze stagioni in Lega Pro (un esonero e un subentro), una di Serie B e poco più di una decina di partite in Serie A, a Lecce, dove venne esonerato proprio la stagione precedente al suo arrivo al Sassuolo.

BUCCHI E IL SASSUOLO: IL MODULO

Ovviamente, non è possibile addentrarsi in discorsi specifici su quello che sarà il Sassuolo di Bucchi, in quanto il mercato nero-verde non è ancora iniziato. Sicuramente ci saranno diverse uscite importanti, a cui corrisponderanno ovviamente anche delle entrate.
Su una cosa però possiamo sbilanciarci con abbastanza sicurezza: il modulo. Sebbene l’ex allenatore del Perugia abbia dimostrato di poter variare, il 4-3-3 dovrebbe rimanere l’impianto base del Sassuolo anche la prossima stagione. Infatti, oltre ad essere il modulo maggiormente utilizzato da Bucchi, la dirigenza emiliana aveva ammesso di essere in cerca di un allenatore che prediligesse questo modulo, in modo da poter ripartire da una base solida per costruire la squadra nel prossimo campionato. Inoltre, probabilmente, Bucchi accetterà di buon grado la filosofia della società, ovvero dare spazio ai giovani, magari di proprietà, per farli crescere. Come del resto era già stato chiesto a Di Francesco gli scorsi anni.
Per il resto, come accennato, difficile capire se il gioco di Bucchi possa essere più offensivo o difensivo rispetto a quello visto gli ultimi campionati. Per adesso, possiamo basarci sui dati dell’annata del Perugia che si è appena conclusa: 6° miglior attacco e 3° miglior difesa, con meno di un goal subito di media a partita. L’impressione, quindi, è che la fase difensiva non sarà trascurata, nonostante l’assetto tattico.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy