Brignola macina km, Puggioni è un muro: ecco gli Holly&Benji del Sannio

Brignola macina km, Puggioni è un muro: ecco gli Holly&Benji del Sannio

Sono loro i protagonisti della vittoria casalinga con cui il Benevento saluta questa Serie A. Così diversi, per età e per ruolo, ma così complementari

di Giuseppe Pignataro

Orgoglio è la parola chiave del primo anticipo di questa 37a giornata di Serie A 2017/2018. Una squadra già retrocessa matematicamente che, quest’anno, a suon di sfortune e gol subiti nei finali, ha conquistato trasversalmente la simpatia di tantissimi tifosi. Orgoglio è regalare ai propri tifosi l’ultima vittoria casalinga di questa Serie A, con una prestazione di sacrificio e dedizione.

L’analogia con l’eterno cartone animato giapponese è quasi d’obbligo: due beniamini amati da grandi e piccini, così diversi tra loro ma così complementari.

BENJI E PUGGIONI: I PARATUTTO

Siamo al 72′, dopo un primo tempo apatico e privo di occasioni da gol rilevanti, il portiere arrivato dalla Sampdoria nel mercato di Gennaio sale in cattedra con la prima delle due coppie di interventi che gli garantiscono un 7,5 in pagella. Prima para l’insidioso tiro di Giuseppe Rossi, poi sulla ribattuta nega il gol a Salcedo. Ma non è finita qui. Dopo soli 6 minuti, è Oscar Hiljemark a testare l’affidabilità del portierone giallo-rosso: bellissimo uno due con Lapadula al ridosso dell’area e tiro che sbatte nuovamente sul muro Puggioni. Sulla ribattuta arriva Omeonga che si vede negare la gioia del gol dall’ennesimo super intervento del Benji nostrano, in questa partita praticamente impenetrabile.

HOLLY E BRIGNOLA: CORSA A TUTTO CAMPO

In questo anticipo non è stata la vena realizzativa ad accomunarli, bensì i km macinati su un campo che sembra non finire mai. A pochi minuti dalla fine, il folletto nostrano, classe ’99, ritrova le energie per un coast to coast con dribbling annesso e assist-cioccolatino per il gigante maliano Diabaté che, come ci ha abituati in questo finale di stagione, non si fa cogliere impreparato ed insacca con freddezza. Il talentino del Sannio rappresenta una delle più belle sorprese di questa stagione per i giallorossi: 6,69 di Fantamedia, 3 gol ed 1 assist in 16 apparizioni. Nel mezzo, tanta corsa e voglia di fare bene.

BRIGNOLA: DEL MERCATO NON MI INTERESSO

Nel dopo partita Brignola ha commentato così la gara con il Genoa: “Il pubblico beneventano è stato spettacolare. Non si è mai vista un’atmosfera del genere per una squadra retrocessa. Desideriamo ringraziarli perché ci hanno dato una grande mano per il raggiungimento della vittoria. Ci tenevamo tanto a portare a casa i tre punti. Il gol? Quando ho preso palla ho subito pensato di andare in porta. Ho visto due compagni in area e sono felice di aver offerto un grande assist per Diabaté. Il futuro? Non penso a nulla, ma solo a finire il campionato nel migliore dei modi. Adesso siamo pronti per andare a Verona per vincere, anche perché ci siamo messi in testa di continuare in questo modo fino alla fine senza mai mollare. Continueremo a dare il massimo con l’intento di vincere anche al Bentegodi”.

I Fantallenatori sono avvisati: nell’ultima partita di campionato, in casa di un Chievo già salvo, schierare i giallorossi è obbligatorio.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy